Luglio 7, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Wall Street si assume dei rischi ma è positiva


File: 19 luglio 2021 Segnale stradale per Wall Street fuori dalla Borsa di New York (NYSE) a New York City. REUTERS / Andrew Kelly

Di Lawrence Televingney

BOSTON (Reuters) – L’ottimismo di inizio anno di Wall Street è proseguito martedì, con alcuni titoli, petrolio e prezzi in dollari in miglioramento, ma gli investitori si sono ritirati poiché altri settori manifatturieri hanno mostrato un crollo della produzione statunitense e la diffusione di Covit-19.

Martedì l’S&P 500 è rimasto piatto, mentre il Dow Jones Industrial Average è salito dello 0,59% a 36.799,65, un nuovo record in quanto i titoli bancari sono aumentati con i rendimenti dei titoli del Tesoro statunitensi.

Nel frattempo, lunedì Nasdaq Composite ha registrato forti guadagni di oltre l’1,33%, mentre le azioni di Tesla Inc., Microsoft Corp e Apple Inc. sono diminuite.

Scott Lautner, chief investment officer di Horizon Investments, una società di gestione patrimoniale con sede a Charlotte, ha scritto in un’e-mail che “quando i posti a Wall Street verranno riforniti, pensiamo che gli operatori del mercato saranno lenti nell’aumentare il rischio”.

Il quadro contrastante è stato sottolineato dall’attività manifatturiera degli Stati Uniti: secondo i nuovi dati, è scesa a dicembre a causa di una domanda di beni più fredda, ma le barriere all’offerta hanno iniziato ad allentarsi e i prezzi degli input delle fabbriche sono diminuiti di più in un decennio. Fornire società di gestione.

Gli Stati Uniti detengono il record mondiale di quasi 1 milione di nuove infezioni da virus corona segnalate lunedì, più del doppio del picco del Paese di 505.109 una settimana fa, secondo Reuters.

Martedì i mercati azionari globali sono aumentati. L’Euro STOXX 600 è salito dello 0,82% a 494,02 punti. Al di fuori del Giappone, anche le azioni asiatiche hanno guadagnato lo 0,4% sull’MSCI.

READ  Ajeetesh Sandhu spara solido 69 e sale all'11° in Giappone | Notizie sul golf

Il dollaro USA ha toccato il massimo da cinque anni contro lo yen giapponese poiché gli investitori si aspettavano che la variante Omicron non facesse deragliare l’economia globale o ritardasse l’aumento dei tassi previsto dalla Federal Reserve.

Il dollaro è cresciuto dello 0,097% e l’euro è sceso dello 0,11% a $ 1,1282.

Anche i rendimenti dei titoli del Tesoro USA sono aumentati poiché gli investitori obbligazionari si sono ostinatamente preparati per aumenti dei tassi dal centro della Federal Reserve per frenare l’elevata inflazione.

Il presidente della Fed di Minneapolis, Neil Kashkari, ha dichiarato martedì che si aspetta che la Federal Reserve statunitense alzi i tassi di interesse due volte quest’anno, invertendo la sua visione di lunga data secondo cui i tassi dovrebbero rimanere almeno pari a zero fino al 2024.

Il rendimento del benchmark a 10 anni è salito al massimo in sei settimane dell’1,649%.

I prezzi del petrolio sono aumentati di nuovo martedì poiché l’OPEC + ha accettato di attenersi al previsto aumento della produzione di petrolio per febbraio, hanno detto fonti del gruppo a Reuters poiché si aspetta che la variante Omicron abbia un impatto a breve termine sulla domanda.

Il greggio statunitense è cresciuto dell’1,16% a 76,96 dollari al barile e il Brent dell’1,23% a 79,95 dollari.

Martedì l’oro si è consolidato sopra i 1.800 dollari l’oncia dopo un brusco ritiro nell’ultima sessione, segno che gli investitori stanno resistendo alle loro sfide.

L’oro spot è salito dello 0,8% a $ 1.814,43 l’oncia. I futures sull’oro statunitensi sono aumentati dello 0,83% a $ 1.814,00 l’oncia.

(Montaggio di David Evans, Emilia Sithol-Modris e Rosalpa O’Brien)

(C) Brevetto Thomson Reuters 2022. Fare clic per le restrizioni –
https://agency.reuters.com/en/copyright.html

READ  La causa contro Toyota mostra come sta cambiando il Giappone aziendale