Ottobre 2, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Vena Energy di Singapore blocca il debito per un progetto solare da 17 MW in Giappone

23 agosto (Renewables Now) – Il produttore indipendente di energia (IPP) con sede a Singapore Vena Energy ha ottenuto un debito di 5,4 miliardi di JPY (39,3 milioni di dollari/39,7 milioni di EUR) per sostenere la costruzione di un parco solare da 17 MW nella prefettura di Fukushima in Giappone.

Il prestito verde è stato esteso attraverso uno schema di cofinanziamento guidato dalla Sumitomo Mitsui Trust Bank in Giappone, ha affermato lunedì lo sviluppatore di Singapore.

Situata nella regione di Tohoku sull’isola di Honshu, la fattoria fotovoltaica (PV) di Nihonmatsu Kaminagaori dovrebbe generare elettricità sufficiente per coprire il consumo di oltre 4.000 abitazioni locali all’anno e compensare circa 11.400 tonnellate di emissioni di anidride carbonica (CO2). La messa in servizio dell’impianto è prevista per il prossimo anno.

Nihonmatsu Kaminagaori sarà il quarto impianto di energia rinnovabile di Vena Energy nella prefettura di Fukushima. Nella lista c’è anche il parco solare Ono da 35 MW che è stato messo in funzione nell’estate del 2020.

Lo scorso novembre, Vena Energy ha portato in funzione un parco solare fotovoltaico da 37 MW nella prefettura di Nagano. La società ha affermato che all’epoca aveva 26 impianti eolici e solari per un totale di 516 MW nel suo portafoglio operativo giapponese.

(100 JPY = 0,728 USD/0,735 EUR)

Iscriviti subito alla newsletter giornaliera gratuita di Renewables Now!

READ  Le speranze del Giappone guardano i minuti in Inghilterra prima della Coppa del Mondo