Novembre 30, 2021

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Tre corridori internazionali vincono domenica un trofeo giapponese da 6 milioni di dollari – Horse Racing News



Questa domenica 28 novembre, l’Ippodromo di Tokyo ospiterà la Grade 1 Japan Cup, che svolgerà un ruolo chiave nell’elevare i cavalli e i cavalieri giapponesi all’apice della competizione internazionale di cui ora godono. Saranno sequestrati circa 648 milioni di yen, più di 6 milioni di dollari.

I cavalli del Giappone hanno avuto il monopolio sulla cerchia dei conquistatori negli ultimi 15 anni e, sebbene la partecipazione dei turbolenti stranieri sia diminuita (l’anno scorso è stato solo uno e nessuno nel 2019), il dominio del Giappone non richiede la matematica. Il Giappone porta il meglio in gara, e quest’anno non è diverso.

Diciotto corridori giapponesi sono stati nominati per 15 posti letto nella 41a corsa dell’evento su erba di 2.400 metri (circa 1 1/2 miglio). Tra questi ci sono sei vincitori del Grade 1 e il Triple Crown Champion 2020 Contril è destinato a entrare nell’elenco dei 10 migliori guadagni del Giappone.

A differenza di due anni fa, quest’anno il Giappone non avrà una vittoria predefinita. Tre concorrenti stranieri, tutti i primi vincitori, sono atterrati nel tentativo di rivendicare il premio del vincitore. Due di loro – Japan e Broom – appartengono al fienile di Aidan O’Brien. Grand Glory è stato schierato dall’allenatore francese Gianluca Pitolini. Il trio è arrivato in Giappone il 19 novembre.

Cresciuta nel Regno Unito, Grand Glory, una fattrice Olympic Glory di 5 anni, quest’anno ha corso esclusivamente su 10 stadi, conquistando il Grade 3 Grand Prix de Vichy a luglio, seguito dalla vittoria G1 Brix Jean Romanat. Colomba in agosto. Infine, il 3 ottobre, è arrivato secondo sotto Jackie Frankie Tettori al Brix de L’Opera di Longchamp. Jackie Christian Demuro, che ha guidato i due successi di Marin quest’estate, sarà il suo partner domenica.

Broom e Japan condividono entrambi i legami giapponesi, e il tappeto erboso della Breeders’ Cup non ha corso il 6 novembre. Broom ha mancato la vittoria all’intervallo e il Giappone è arrivato quarto. All’inizio di quest’anno, a luglio, Broom ha vinto il titolo Grade 1 Grand Prix de Saint-Cloud, e più tardi quel mese è arrivato quarto su King George VI e Queen Elizabeth Stokes ad Ascot. Settembre lo ha visto non riuscire a tintinnare Brix Foy sotto Frankie Tettori, che in precedenza aveva collaborato con Yutaka Tag per deludere nell’undicesima. Questa volta avrà Ryan Moore in sella.

Il Giappone ha vinto il G3 oltre i 1.800 metri a Leopardstown a luglio, tre viaggi negli Stati Uniti, viaggiando oltre i 2.400 metri per registrare 2-6-4. Ha vinto quattro volte la Japan Cup Utah Tag In Sad.

READ  Terremoto di magnitudo 6.3 - Oceano Pacifico settentrionale, Giappone lunedì 29 novembre 2021 alle 21:40 (GMT +9)

L’ippodromo di Tokyo per mancini è noto per le sue ampie curve e l’infinita corsa verso casa che iniziano a inclinarsi verso l’alto poco dopo che i cavalli si sono raddrizzati. La Japan Cup si svolgerà sul percorso C, che sarà spostato di 6 metri dal treno interno e misurato su 25-35 metri. Lo stesso percorso è di oltre 2.120 metri e inizia di fronte alla tribuna in cima alla catena montuosa lunga 2.400 metri a Tokyo.

I cavalli porteranno 57 kg e l’indennità sarà data a maschi e vitelli di 3 anni del peso di 2 kg. Uberleben, che ha sconfitto Yushun Himba (Japanese Oaks) oltre i 2.400 metri a Tokyo a maggio, riceverà una franchigia di 4 kg questo maggio per essere l’unico bambino di 3 anni in campo a portare 2 kg in più.

Sebbene gli eventi di grado 1 di solito si svolgano alle 15:40 dopo la Japan Cup, tieni presente che la Japan Cup sarà la dodicesima e ultima gara di domenica.

# # #

Ecco alcuni punti salienti della squadra giapponese.

Contrail: Seguendo le orme del suo Sir Deep Impact, Contrail ha rotto il classico di 3 anni per il 2020 ed è diventato l’ottavo vincitore giapponese della Triple Crown. L’ottava gara, la prima volta che Almond è stato eliminato dal cerchio per aver vinto la Japan Cup lo scorso anno. Non è riuscito a vincere le sue prossime due partite, ma ancora, non lontano dal terzo. La Japan Cup è la sua terza gara dalla Japan Cup dello scorso anno. L’aprile successivo, affrontò per la prima volta un terreno accidentato e corse quasi 5 lunghezze dietro Lee Papel, che vinse i 2.000 metri di grado 1 all’Osaka High, al terzo posto. Quindi è tornato alla seconda lunghezza dietro Ephoria al Tenno Show (autunno). Il ritiro di Gold è stato annunciato all’inizio di ottobre ed è stato confermato come la sua ultima partita dopo la Coppa del Giappone. L’allenatore Yoshido Yahaki è l’attuale allenatore n. 2 per aiutare il Giappone a vincere la Breeders’ Cup dopo una doppia vittoria. Yahoki non ha ancora vinto un Grade 1 in casa quest’anno e non ha ancora vinto la Japan Cup. Con gli addii in arrivo, porta a termine un ultimo compito… o due. “Semplicemente ci è venuto in mente allora. Certo, triste. L’altro giorno abbiamo preso la Breeders Cup come una sfida e ha reso le cose più facili. Ma, questa volta, mentre cercavo i risultati, allo stesso tempo, dovevo essere sicuro che finisse senza fallo. E mi rende molto teso. Il fantino cool Yuichi Fukunaka è dalla parte di Yahoki, che sia teso o meno. Fukunaka non ha ancora vinto la Japan Cup, ma quest’anno ha ricevuto tre Grade 1. Se qualcuno può, Fukunaka, che finora ha corso in tutto tranne che in una delle gare Colt 10, può portare Contreil a casa sano e salvo e diventare il vincitore.

READ  Il dollaro USA è cresciuto dopo i guadagni delle azioni globali, le scelte di manodopera e i guadagni del petrolio

Shahriar: Finora i Five sono appena iniziati, con Shahriar di 3 anni di Deep Impact che ha battuto Ephoria per il naso a Tokyo Yushun (derby giapponese) questa primavera, per poi finire quarto nella sua campagna autunnale. Grado 2 Kobe Shimbun Hai è oltre 2.200 metri a Sukiyo, con gare che corrono a sinistra, simili a Tokyo. Ha concluso le 5 lunghezze del vincitore, sotto la pioggia e su una pista disordinata, e il pilota Yuichi Fukunaga ha detto che le risposte dell’asino sono state lente e la pioggia e il maltempo gli hanno impedito di fare la sua migliore gara. La Japan Cup è la terza partenza di Shahriar. Prima del Derby giapponese, si è classificato terzo per Ephoria, il vincitore del Grade 3 Kyoto News High (Tokkinominoru Kinen) oltre i 1.800 metri a Tokyo a febbraio. Mentre Fukunaka prende il controllo della Contrail nella Japan Cup, cavalcherà Shahriar, la Jackie Yuka Kawada, che una volta ha guidato la Gold, vince il G3 ad Hanshin. Ancora una volta sul luogo del suo successo nel derby, Shahriar proverà a diventare l’ottavo bambino di 3 anni a vincere la Coppa del Giappone, superando sia El Condor Pasha (1998) che Almond Eye (2018). Progressi nelle corse con una vita più breve.

Potenza: Il 7 novembre, il 4enne è tornato dalla mischia sei mesi dopo la frattura e Tokyo ha vinto la seconda vittoria consecutiva sull’Argentina per 2 1/2 di fila sul Grade 2 Copa Republic 2.500 metri. . Dopo due run primaverili a 3.400 e 3.200 metri, è stata la sua prima vittoria in tre partenze quest’anno, finendo secondo al Grade 3 Diamond Stakes, ma finendo decimo al Grade 1 Tenno Show (primavera). A Tokyo, tuttavia, si è divertito a godersi il record di 1-1-2-1, il figlio più pesante del vincitore della Triple Crown Orphevre, essendo in grado di avvicinarsi sempre di più alla sua base di Miho. C’è stato un po’ di tempo tra le gare, ma Yu Otta, assistente dell’allenatore Tetsuya Kimura, dice che il cucciolo sta bene. “E’ uscito bene dalla gara, ed è sulle spine. Dopo una settimana di vacanza, è tornato alla sua solita routine. .

READ  Le azioni asiatiche sono inciampate da una sterlina di petrolio bassa

Aristotele: Aristotele, un bambino di 4 anni dell’Epifania che ha vinto la Japan Cup nel 2014, è arrivato secondo sui 3000 metri di Kyoto al Triple Crown Final Kikuka Show (giapponese St. Lagos). Contrail lo ha colpito solo al collo. Ha iniziato quest’anno con la vittoria dell’American Jockey Club Cup Grade 2 contro Nakayama 2.200 metri, quindi ha registrato i suoi successivi tre, due recenti Grade 1 7-4-9. È tornato il 10 ottobre sotto Jackie Mirko Temuro con un promettente secondo al naso a Kyoto Daisyton Grade 2. Questa è la seconda volta per Aristotele di Rito a Tokyo. La sua prima manche è arrivata sesta nei pilastri della gara, che è stata quotata oltre i 2.000 metri lo scorso maggio, ma questa volta la distanza extra doveva essere extra. L’oro ha cinque corridori diversi nelle sue 14 partenze finora, e questa volta è previsto un altro volto nuovo a bordo, la giovane stella Takeshi Yokoyama, che ha già vinto tre Grade 1 quest’anno.

io

Altre cose da vedere:

Con due colpi forti all’azienda Grade 3 all’inizio di quest’anno, Tokyo sarà al Grade 2, ottobre, oltre 1.800 metri. Shadow Diva è tornata due mesi dopo aver conquistato il 16 Ireland Trophy Fuchu Himba Stakes. Sebbene questa sia la sua seconda partenza dopo la Japan Cup, Tokyo è tra le prime 3 tutte tranne una delle sue cinque partenze oltre 2.000. Con il viaggio giusto, Hearts Cry può sorprendere un bambino di 5 anni.

Il 6 anni Sanray Pocket dei Jungle Pocket, che ha vinto la Japan Cup nel 2001, è un altro potenziale corridore. Dopo essere tornato al sesto posto nel Grade 2 Minichen Okan il 10 ottobre, ha concluso il mese con una potente spinta per finire quarto al Tenno Show (in autunno). È bravo in pista e la distanza extra è benvenuta.