Dicembre 9, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Toyota lotta con la mancanza di domanda per il suo nuovo veicolo elettrico in Giappone

Toyota ha dimezzato il canone di locazione e applicato uno sconto di circa il 10% alla Toyota BZ4X esclusiva del leasing in Giappone.

Nonostante la lunga storia del Giappone nell’industria automobilistica, il paese lo è stato esitano ad adottare veicoli elettrici, soprattutto rispetto ad altre economie sviluppate. Secondo i commenti dati a Reutersquesta esitazione ha portato alla recente decisione di Toyota di scontare la Toyota BZ4X nel loro paese d’origine.

Al momento del rilascio nel maggio di quest’anno, la Toyota BZ4X era disponibile per il noleggio solo in Giappone. Secondo Shinya Kotera, presidente della filiale di leasing di Toyota KNTO, sia la struttura del leasing che l’attuale sconto sono stati implementati per incentivare gli acquirenti giapponesi a (ri)considerare la Toyota BZ4X.

Lo sconto dimezza il canone di locazione a 385.000 yen ($ 2.636) e riduce il canone mensile di locazione di 107.800 ($ 738) yen di 1.100 yen ($ 7,53), ovvero circa il 10% dell’attuale canone mensile.

È importante notare che mentre i dirigenti Toyota potrebbero essere i meno propensi a riconoscere questo fatto, i problemi di Toyota con i richiami riguardanti la BZ4X non stanno certamente aiutando la domanda. Il veicolo è stato richiamato in tutto il mondo per un grave problema di sicurezzae ci si sorprenderebbe se ciò non influisse sull’attuale domanda del mercato per la nuova Toyota EV.

“Non credo che siamo nel tipo di ambiente in cui i clienti che acquisterebbero il bZ4X coglierebbero l’occasione di acquistarlo, quindi dobbiamo prenderci il nostro tempo per fare lo sforzo”, ha affermato il Sig. ha detto Kotera Reuters.

Sig. Kotera sottolinea che il sistema di leasing è stato implementato per alleviare le preoccupazioni dei clienti, eliminando le preoccupazioni sul degrado della batteria e sul valore di rivendita. Tuttavia, nonostante questi sforzi, Toyota rimane dubbiosa di riuscire a raggiungere l’obiettivo di noleggiare 5.000 BZ4X.

READ  I casi giornalieri del governo giapponese-19 hanno stabilito un nuovo record con l'intensificarsi dell'epidemia

L’altro ostacolo che devono affrontare i veicoli elettrici in Giappone, come sottolineato dal presidente di KINTO, è la mancanza di infrastrutture di ricarica. All’inizio di questa settimana, Tesla ha annunciato di aver piazzato il suo 50° Supercharger nel paese. Allo stesso tempo, altre reti di ricarica nel paese rimangono più piccole e meno sviluppate di quelle che si trovano nel loro vicino, la Cina. Per i consumatori, ciò significa che l’acquisto di un veicolo elettrico è tutt’altro che una decisione semplice.

Ciò che non è chiaro è se il problema di Toyota nella vendita del suo nuovo veicolo elettrico si applichi ad altri produttori del paese o se Toyota avverta in modo univoco la mancanza di domanda. Ma poiché numerosi altri mercati asiatici si spostano rapidamente per adottare i veicoli elettrici come parte dei trasporti, non c’è dubbio che il pubblico giapponese alla fine seguirà.

Cosa ne pensi dell’articolo? Hai commenti, domande o dubbi? Sparami un’e-mail a [email protected]. Puoi raggiungermi anche su Twitter @William Scritto. Se hai suggerimenti sulle novità, inviaci un’e-mail a [email protected]!

Toyota lotta con la mancanza di domanda per il suo nuovo veicolo elettrico in Giappone