Ottobre 6, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Taiwan affronterà Australia e Giappone nelle qualificazioni asiatiche ai Mondiali di basket

Taipei, febbraio 22 (CNA) La squadra di basket maschile di Taiwan si batterà venerdì contro la potente Australia nel primo turno delle qualificazioni asiatiche per la Coppa del Mondo di basket FIBA ​​​​2023.

Taiwan, che gareggia sotto il nome di Taipei cinese, giocherà in Australia venerdì, seguito da Giappone sabato e di nuovo Australia lunedì in una bolla tenutasi all’Okinawa Arena, in Giappone.

Raggruppata con Australia, Giappone e Cina, Taiwan alla fine giocherà tutte le squadre del girone due volte tra febbraio e giugno, con le prime tre che avanzeranno al secondo turno delle qualificazioni, aspettati dove il Giappone o le Filippine finiranno fuori dalle prime tre come si qualificano automaticamente per il turno successivo come padroni di casa.

Il Giappone è uno degli host della Coppa del Mondo di basket FIBA ​​​​2023, quindi si qualifica automaticamente indipendentemente dalla sua posizione.

Gli altri 12 paesi nelle qualificazioni sono Nuova Zelanda, Corea del Sud, Filippine, India, Giordania, Libano, Indonesia, Arabia Saudita, Iran, Kazakistan, Siria e Bahrain.

Le Filippine sono co-ospitanti dell’evento e si qualificheranno automaticamente, ma il posto garantito dell’Indonesia è soggetto al raggiungimento dei quarti di finale della FIBA ​​​​Asia Cup, che si terrà dal 12 al 24 luglio a Giacarta.

Sei posti sono disponibili per le restanti squadre.

La squadra di 14 uomini di Taiwan, arrivata in Giappone martedì, è composta da cinque giocatori collegiali e nove professionisti, tra cui il neo naturalizzato americano-taiwanese William Artino, che dovrebbe alzare le prestazioni del paese nella vernice.

Un totale di 12 giocatori saranno registrati per giocare in ogni partita.

READ  Il Giappone stanzia circa $ 3,5 miliardi per l'impianto di chip

Quincy Davis, un eroe nazionale per i suoi precedenti exploit in nazionale, ha detto alla CNA che sarà difficile giocare in Australia, ma fornirà anche l’opportunità alla squadra di Taiwan di capire cosa deve fare per migliorare.

Parlando del grande uomo appena naturalizzato, Davis ha detto che Artino dovrà avere pazienza perché non ha avuto molto tempo di allenamento con la squadra nazionale.

“Questo sarà davvero il primo grande test per loro, sii paziente, cerca di condividere la palla il più possibile e cerca di guidarci. Ancora una volta, Taiwan è un paese molto giovane nel senso del basket, quindi abbiamo bisogno di una guida e supporto”, ha detto Davis.

Artino sarà il prossimo pezzo del puzzle per aiutare a rafforzare la squadra nazionale, ha detto.

“Tieni insieme questi ragazzi, vinci, perdi o pareggia, impariamo da questo e costruiamoci su”, ha detto Davis.

Davis è arrivato per la prima volta a Taiwan nel 2011 per giocare nella locale Super Basketball League (SBL). Dopo aver aiutato la sua squadra a conquistare il suo primo titolo di campionato nel 2012 ed essere stato nominato Most Valuable Player, il giocatore di 203 centimetri ha avuto la possibilità di unirsi alla squadra nazionale di Taiwan.

L’offerta lo ha spinto a rinunciare alla cittadinanza statunitense e ottenere la cittadinanza della Repubblica di Cina nel 2013.

Da allora è diventato un nome familiare a Taiwan, giocando un ruolo importante nel sollevamento della competitività internazionale del basket taiwanese, con il suo momento più importante che è arrivato nel campionato FIBA ​​​​Asia 2013.

Davis ha guidato la vittoria internazionale più importante della squadra nazionale negli ultimi due decenni, quando ha segnato 26 punti sul 12-13 tirando dal pavimento e tirato giù 11 rimbalzi in uno straordinario 96-78 della Cina nei quarti di finale del torneo.

READ  Questi giardini di Tokyo offrono il noleggio gratuito di ombrelloni giapponesi per l'estate

Il risultato clinico di Davis ha contribuito a riportare Taiwan sulla mappa del basket asiatico poiché è arrivato tra i primi quattro nel prestigioso torneo per la prima volta dall’inizio del millennio.

Anche se la squadra nazionale è attualmente in un periodo di sviluppo, Davis si è detto ottimista per il futuro con la crescita del basket professionistico di Taiwan.

“Man mano che P. LEAGUE + cresce, cresce anche il supporto dei fan e il denaro. E come cittadini taiwanesi non abbiamo bisogno di lasciare il nostro paese per andare in un altro paese per guadagnarsi da vivere e sostenere le nostre famiglie”, ha detto Davis. “Molti di questi grandi giocatori stanno tornando qui e questo renderà il gioco molto più forte”.

Davis si riferiva a Chou Yi-hsiang (儀 翔), una guardia tiratrice che ha giocato per la squadra nazionale di Taiwan e ha trascorso le ultime cinque stagioni esibendosi in Cina.

Chou, che ha spesso rappresentato Taiwan in tornei internazionali, gioca nella Chinese Basketball Association dalla stagione 2017-2018, l’ultima con i Beijing Ducks dal 2019-2022.

Si unirà ai Kaohsiung Steelers della P. LEAGUE, la squadra annunciata la scorsa settimana, ma la guardia tiratrice 31enne si dirigerà prima a Okinawa prima di giocare a Kaohsiung per riferire alla squadra nazionale per le qualificazioni.

(Di William Yen)

Articolo finale / AW