Ottobre 2, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Sumitomo prevede premi per l’alluminio in Giappone di $ 125- $ 175 a tonnellata nel 2023

Il Giappone è il più grande importatore di alluminio dell’Asia e i premi che accetta di pagare ogni trimestre sul prezzo in contanti del London Metal Exchange (LME) per le spedizioni di metalli primari costituiscono il punto di riferimento per la regione.

I premi del Giappone per il trimestre luglio-settembre sono stati di $ 148 la tonnellata, in calo da $ 172 in aprile-giugno e $ 177 in gennaio-marzo, riflettendo la debole domanda di automobili e l’aumento delle scorte locali.

“I premi giapponesi probabilmente scenderanno ulteriormente nel prossimo trimestre a causa delle preoccupazioni per una recessione globale”, ha detto ai giornalisti Yasushi Miyachi, manager del team di trading di metalli leggeri di Sumitomo.

“Si prevede che i premi rimarranno in un intervallo compreso tra $ 125 e $ 175 per tonnellata l’anno prossimo, con (il) mercato incentrato sul flusso di metalli russi”, ha aggiunto.

La Russia è stata il secondo fornitore giapponese di alluminio primario nel 2021, fornendo 237.777 tonnellate, ovvero il 17% dell’importazione totale del Giappone.

I prezzi LME dell’alluminio, il metallo a più alta intensità energetica da produrre, sono diminuiti negli ultimi mesi a causa dell’inquietudine per una flessione globale che colpisce la domanda. Ha perso il 40% da quando ha toccato un massimo record di $ 4.073,5 a tonnellata all’inizio di marzo a circa $ 2.400 entro giovedì.

Sumitomo prevede che il metallo sarà scambiato tra $ 2.300 e $ 2.700 per tonnellata entro la fine dell’anno e $ 2.400 e $ 3.000 l’anno prossimo, mentre prevede che il mercato globale dell’alluminio dovrà affrontare un deficit di 412.000 tonnellate quest’anno e un surplus di 125.000 tonnellate l’anno prossimo.

“Costi di fusione più elevati per riflettere l’aumento dei prezzi dell’energia sosterranno i prezzi dell’alluminio, ma un potenziale rallentamento della domanda dovuto all’inasprimento della politica monetaria in tutto il mondo limiterà i guadagni”, ha affermato Miyachi.

READ  Hawaiian Airlines 'si prepara in attesa del mercato giapponese': CEO

“A meno che non accada qualcosa dal lato dell’offerta, come un taglio importante nella produzione delle fonderie o un’improvvisa interruzione dell’offerta russa, i prezzi dei metalli rimarranno nell’intervallo”.

(Segnalazione di Yuka Obayashi; Montaggio di Alexander Smith)

Di Yuka Obayashi