Maggio 29, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Stati Uniti e Giappone si uniscono per sviluppare semiconduttori a 2 nm

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden tiene un wafer a una conferenza sui semiconduttori nell’aprile 2021.



Gli Stati Uniti e il Giappone stanno rafforzando la loro alleanza per costruire una catena di fornitura di semiconduttori. Le due nazioni hanno concordato di sviluppare congiuntamente semiconduttori a 2 nm per rispondere al TSMC di Taiwan e alla coreana Samsung Electronics, che stanno gareggiando per sviluppare semiconduttori a 2 nm entro il 2025.

Il giornale giapponese Nihon Keizai ha riferito il 2 maggio che gli Stati Uniti e il Giappone dovrebbero raggiungere un accordo sulla cooperazione per sviluppare semiconduttori a 2 nm e prevenire perdite di tecnologia in Cina in breve tempo.

Gli Stati Uniti stanno cercando di stabilire una catena di fornitura di semiconduttori per tenere sotto controllo la Cina e il Giappone sta promuovendo tale cooperazione per ridurre la dipendenza da paesi stranieri come Taiwan.

Il 2 maggio, il ministro giapponese dell’Economia, del Commercio e dell’Industria Koichi Hagiuda ha visitato gli Stati Uniti. Dopo l’incontro con il Segretario al Commercio statunitense Gina Raimondo, Hagiuda dovrebbe annunciare la cooperazione bilaterale nei semiconduttori. Dovrebbero annunciare la cooperazione delle due nazioni nell’uso pratico e nella produzione di massa di prodotti all’avanguardia e tecnologia post-2-nm e tecnologia chiplet di Intel.

Il Giappone ha attratto uno stabilimento TSMC nella prefettura di Kumamoto per aumentare la produzione nazionale di semiconduttori, ma i semiconduttori da produrre in serie sono compresi tra 10 e 20 nanometri, il che significa che non sono prodotti high-tech. Di conseguenza, alcuni esperti giapponesi hanno sottolineato che il Giappone aveva bisogno di una strategia diversa per guadagnare competitività nella produzione di semiconduttori.

Samsung e TSMC stanno sviluppando un processo a 2 nm per avviare la produzione di massa nel 2025. Intel sta cercando di farlo nel 2024.

READ  Il Giappone è in preda a una "guerra delle patate" mentre la carenza di spud colpisce duramente McDonald's