Ottobre 2, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Squadra della Coppa del Mondo di rugby femminile del Giappone 2022

Squadra della Coppa del Mondo di rugby femminile del Giappone 2022

Questa sarà la quinta volta che il Giappone partecipa alle donne Coppa del mondo di rugbyma non hanno avuto molto successo al torneo.

Hanno vinto solo una partita a biliardo, battendo la Svezia 10-5 nel 1994, e non sono mai finiti più in alto dell’ottavo posto. Tuttavia, si dirigono in Nuova Zelanda sul retro di una forma impressionante.

L’Asia Championship, che coinvolge Hong Kong, Giappone e Kazakistan, doveva fungere da qualificazione asiatica per questa Coppa del Mondo. Tuttavia, è stato posticipato più volte a causa del Covid, quindi lo scorso ottobre il World Rugby ha stabilito che il Giappone si sarebbe qualificato come “la squadra con il punteggio più alto della regione”.

Hanno goduto di una discreta preparazione al torneo. Hanno battuto Australia e Fiji a maggio, poi hanno pareggiato serie contro Sud Africa e Irlanda. Avranno sicuramente preso fiducia dalla vittoria sugli irlandesi, squadra nettamente più alta, e sono in grado di sfoderare una sorpresa nel girone B.

Lesley McKenzie – l’unica allenatrice femminile al torneo ed ex tallonatrice canadese – ha assicurato alla squadra di essere ben allenata da quando ha assunto la guida nel 2019, e potrebbe battere l’Italia e/o gli Stati Uniti per raggiungere i quarti di finale per la prima volta . .

Hanno completato la loro formazione con un primo test in assoluto contro la Nuova Zelanda all’Eden Park, parte di un doppio incontro con la partita dell’All Blacks’ Rugby Championship contro l’Australia.

READ  Ekiden: La prestigiosa gara di lunga distanza del Giappone lancia un messaggio di pace al mondo

Squadra della Coppa del Mondo di rugby femminile del Giappone 2022

La rosa di 32 giocatori del Giappone comprende 19 attaccanti e 13 difensori, con l’elica Saki Minami come capitano.

“Un mio obiettivo quando ho iniziato ad allenare il Giappone era quello di avere un processo di selezione impegnativo per questa Coppa del Mondo”, ha detto l’allenatore Lesley McKenzie. “Era mia intenzione confrontarmi con scelte difficili nella maggior parte, se non in tutte le posizioni.

“Si trattava di far crescere la nostra rosa, aumentare il numero di giocatori tra cui scegliere e farli crescere fisicamente in termini di capacità di giocare a un livello più alto e più fisico. Sono davvero contento di dove siamo. Non è perfetto, ma sono molto eccitato dal livello di prestazioni di cui questa squadra è ora capace.

“Abbiamo creato la squadra con l’aspettativa che tutti mettano tutto il possibile per uno sforzo di gruppo. Ci saranno persone che avranno prestazioni eccezionali nel torneo e penso che per noi vedremo una svolta in termini di resto del mondo che inizieranno ad apprezzare la forza del rugby giapponese.

“Non vedo l’ora di vedere le prestazioni della squadra che fanno alzare il livello del mondo del rugby e prendono atto di ciò che questa squadra può fare”.

Schienali

(DoB/Club/Posizione)

Megumi Abe (28 aprile 1998/Arukas Queen Kumagaya/Mischia)

Ria Anoku (2 ottobre 1996/Mie Pearls/terzino)

Mana Furuta (16 novembre 1997/Centro)

Ai Hirayama (7 maggio 1992/terzino)

READ  Questa Nissan Z GT500 wide-body sostituisce la GT-R nella serie Super GT giapponese

Komachi Imakugi (6 gennaio 2002/Arukas Queen Kumagaya/mezzo volante)

Yuki Ito (24 ottobre 1996/Mie Pearls/Wing)

Rinka Matsuda (5 dicembre 2001/Nippon Sports Science University/Wing)

Hinano Nagura (22 marzo 1997/Yokagawa/Wing)

Shione Nakayama (18 gennaio 1999/Yokagawa/Centro)

Ayasa Otsuka (5 maggio 1999/RKU/mezza mosca)

Ayaka Suzuki (30 settembre 1989/Arukas Queen Kumagaya/Centro)

Moe Tsukui (28 marzo 2000/Yokagawa/Mezzo di mischia)

Minori Yamamoto (9 dicembre 1996/Mie Pearls/Centro)

Attaccanti

Kyoko Hosokawa (8 luglio 1999/Mie Pearls/Indietro)

Sachiko Kato (19 febbraio 2000/Exeter Chiefs/Prop)

Masami Kawamura (13 luglio 1999/RKU/Lock)

Wako Kitano (8 agosto 1999/Mie Pearls/Prop)

Hinata Komaki (9 maggio 2001/Nippon Sports Science University/Hooker)

Sakurako Korai (9 aprile 2003/difensore)

Makoto Lavemai (2 luglio 1997/Yokagawa/Prop)

Saki Minami (18 novembre 1995/Yokagawa/Prop)

Ayano Nagai (14 ottobre 1997/Yokohama TKM/Difensore)

Iroha Nagata (21 dicembre 1998/Arukas Queen Kumagaya/Indietro)

Nijiho Nagata (6 dicembre 2000 / Hooker)

Yuka Sadaka (2 novembre 1994/Hirosaki Sakura Ovals/Puntello)

Seina Saito (30 maggio 1992/Mie Pearls/Indietro)

Yuna Sato (11 settembre 1998/Tokyo Sankyu Phoenix/Lock)

Misaki Suzuki (9 aprile 1992/Tokyo Sankyu Phoenix/ultima fila)

Maki Takano (17 agosto 1995/Yokagawa/Lock)

Kie Tamai (24 ottobre 1992/Mie Pearls/Lock)

Kotomi Taniguchi (10 aprile 1995/Mie Pearls/Prop)

Otoka Yoshimura (15 maggio 2001/Arukas Queen Kumagaya/Lock)

Calendario della Coppa del Mondo di rugby femminile in Giappone 2022

(Tutti gli orari di inizio sono l’ora del Regno Unito e dell’Irlanda)

Piscina B

Dom 9 ottobre, Giappone v Canada (03:15, Northland Events Centre, Whangarei)

sab 15 ottobre, USA v Giappone (05:30, Northland Events Centre, Whangarei)

Dom 23 ottobre, Giappone – Italia (0:45, Waitakere Stadium, Auckland)

Scarica l’edizione digitale di Rugby World direttamente sul tuo tablet o abbonati all’edizione cartacea per ricevere la rivista direttamente a casa tua.

Segui Rugby World su Facebook, Instagram e Twitter.

READ  Dopo i quarti di finale delle Olimpiadi di Tokyo, gli Oliviti non volevano altro