Agosto 7, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Sinnott uno dietro la coppia giapponese all’Asia Pacific Diamond Cup

L’americano Berry Henson, l’australiano Todd Sinnott e il giapponese Shugo Imahira sono tornati a 66 anni, in quello che è il primo evento del tour asiatico giocato in Giappone da settembre 2019, a causa della pandemia di COVID-19.

Dodici giocatori hanno sparato 67, tra cui il giapponese Yuto Katsuragawa, attualmente primo nella lista dei soldi del Giappone, e Keita Nakajima, il golfista giapponese che è il dilettante numero 1 al mondo.

Sia Iwata, tre volte vincitore della Japan Golf Tour Organization (JGTO), sia Onishi, professionista dall’anno scorso alla ricerca della sua prima vittoria, hanno scambiato sette birdie contro due spauracchi.

Il torneo di questa settimana, che è sanzionato congiuntamente con il JGTO, concede al vincitore un’esenzione per l’Open at St. Andrews a luglio, che è una delle principali attrazioni di Iwata.

“Questa è la prima volta che voglio suonare nel Regno Unito tanto quanto è la 150esima edizione dell’Open”, ha detto Iwata.

“Questa è una grande opportunità. Ho giocato bene oggi, ho sentito che il campo è un po’ più corto rispetto a quando lo abbiamo giocato qualche anno fa. I colpi di tee sono fondamentali e oggi li metto tutti nel fairway. ”

GIUSTO: Iwata ha vinto tre volte in Giappone e condivide il comando dopo il primo giorno. FOTO: Tour asiatico.

Il 42enne si sta godendo il ritorno in forma negli ultimi tempi dopo aver vinto il torneo The Crowns un anno fa, che è stata la sua prima vittoria JGTO in sei anni, ed è arrivato terzo nello stesso evento all’inizio del mese.

Onishi ha solo 23 anni e l’anno scorso ha giocato all’Abema Tour, che è il tour più importante del Giappone, e ha già impressionato il JGTO in questa stagione dopo essersi assicurato il quarto posto nell’ISPS HANDA Championship in Giappone il mese scorso.

READ  Dove andrai quest'estate? Ecco i 10 migliori luoghi di nuoto giapponesi con l'acqua più bella

“Il put è stato fantastico nelle ultime due settimane e lo è stato oggi. Ho solo bisogno di raddrizzare i miei colpi di tee “, ha detto Onishi, che interpreta Oarai per la prima volta.

Henson ha realizzato sette birdie e tre spauracchi e si è sentito giocare in modo aggressivo.

“Il Giappone ha il suo stile di golf. Ogni volta che vengo qui, devo adattarmi, devo cambiare e devo imparare a suonare questo stile “, ha detto Henson.

“Gioco qui da 10 anni. Quest’anno ho pensato che dovevo giocare in modo più aggressivo, perché è quello che vedo fare dai migliori giocatori. Anche se è un tiro difficile, giocano in modo così aggressivo. L’ho fatto oggi e ha funzionato”.

L’Open è anche qualcosa che è sul radar del 42enne.

Ha aggiunto: “Il mio obiettivo è vincere questa settimana. Sono venuto qui con l’obiettivo di conquistare il posto all’Open. Il mio obiettivo nella vita è giocare al British Open al St. Andrews. Puntavo a questo dall’inizio dell’anno. Un altro obiettivo della vita è giocare agli US Open a Pebble Beach. Voglio semplicemente divertirmi qui in Giappone. Amo il sushi e mi piace il cibo giapponese. Il mio obiettivo è vincere e divertirmi questa settimana in Giappone”.

Ancora fresco del Tour giapponese, Onishi sta inseguendo la prima vittoria. FOTO: Tour asiatico.

Henson sta cercando di assicurarsi la sua seconda vittoria nell’Asian Tour così come Sinnott.

“E’ stato un bel giro. Mi è piaciuto molto suonare con Ben (Campbell). Ho fatto una bella chiacchierata là fuori. Mi è piaciuto molto il round e mi piace il campo da golf. La mia messa era piuttosto solida. L’ho colpito decentemente le prime 14 buche. Non ha colpito alla grande negli ultimi. Ho lottato un po’ lì, ma sono riuscito comunque a bucare dei bei putt di par”, ha detto Sinnott, che a febbraio ha vinto il TPS Victoria per il suo primo successo al PGA Tour of Australasia.

READ  I cuccioli firmano la star giapponese Seiya Suzuki per un accordo quinquennale - NBC Chicago

“È la prima volta che gioco su questo campo. È difficile. Siamo stati fortunati perché questa mattina non c’era molto vento. Quando il vento o la pioggia si alzano, può giocare molto duro là fuori. ”

Il thailandese Sadom Kaewkanjana, incoraggiato questa settimana dall’invito al campionato PGA della prossima settimana, è arrivato con un 69.

Ha detto: “Mi sento bene questa settimana. Ho ricevuto buone notizie all’inizio della settimana [about the PGA Championship] e questo mi ha davvero emozionato. La prossima settimana giocherò il mio primo Major al PGA Championship. È la prima volta che suono negli Stati Uniti. Non ho mai giocato lì prima. Mi stavo preparando a suonare il mio primo Major all’Open a luglio. Entrare nel campionato PGA è stata davvero una sorpresa per me. Il mio caddy l’ha scoperto lunedì e me l’ha detto. Ho sentito che i percorsi per il PGA Championship sono molto difficili, ma siamo ancora molto eccitati”.

Due giocatori hanno fatto ace con par-3: il tailandese Suradit Yongcharoenchai ha imbucato il suo ferro nove sul quarto mentre il giapponese Naoyuki Kataoka ha trovato la coppa con il suo ferro otto su 14. Entrambi hanno vinto JPY300.000 (circa US $ 2.330).

© Golf Australia. Tutti i diritti riservati.