Febbraio 5, 2023

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Serie del centenario Suzuki Feb. 3-11 alla società giapponese

Città di Satana

『悪魔の街』

Sabato 4 febbraio alle 17:00

Dir. Seijun Suzuki, 1956, 79 min., 35mm, b/n. Con Seizaburo Kawazu, Shinsuke Ashida, Ichiro Sugai.
Stampa 35mm importata. In questo contorto film poliziesco che riecheggia White Heat di Raoul Walsh, il boss di una banda decide di mettere a segno un colpo dopo essere uscito di prigione, ma la squadra che mette insieme ha molteplici ambizioni in competizione e pochissima lealtà. Suzuki estende i suoi esperimenti formali al montaggio di una sequenza senza fermo immagine e alla ripresa di una scena capovolta in un riflesso della piscina, e il suo senso dell’umorismo si mostra in numerose scene di omicidi, così come nel climax del film. Per gli spettatori che hanno familiarità solo con il suo ultimo lavoro Nikkatsu, Satan’s Town potrebbe essere il primo film Suzuki Seijun riconoscibile. Schermi con lettera d’amore.

Lettera d’amore

『らぶがたあ』

Sabato 4 febbraio alle 17:00

Dir. Seijun Suzuki, 1959, 40 min., 35mm, b/n. Con Kyosuke Machida, Frank Nagai, Hisako Tsukuba.
Stampa 35mm importata. Un pianista va a trovare il suo amante nel deserto, con il quale ha mantenuto una corrispondenza per posta, ma scopre un segreto al suo arrivo al suo indirizzo. Questo cortometraggio kayo (un film “ballad” che prende il nome da una canzone popolare che sarebbe stata eseguita nel film) ha come co-interprete del pianista il popolare cantante Frank Nagai; Canta anche la title track del film. Oltre al suo genere insolito, i valori di produzione del film sembrano incongrui con il suo breve tempo di esecuzione: il film kayo di 40 minuti è stato girato nella zona rurale di Tohoku con un tracciamento elaborato e riprese con gru su montagne innevate. Le riprese del paesaggio sono stupende e gli interni della capanna di tronchi sono accoglienti e invitanti, con un risultato sorprendentemente efficace dato il poco tempo a disposizione per sviluppare la narrazione. Schermi con Satan’s Town.

READ  Giappone Mercato guadagna 0,87% | Notizie sugli standard aziendali

Il vagabondo di Tokyo

『東京汉者』

Sabato 4 febbraio alle 20:00

Dir. Seijun Suzuki, 1966, 82 min., 35mm, colore, in giapponese con sottotitoli in inglese. Con Tetsuya Watari, Chieko Matsubara, Tamio Kawaji.
Stampa 35mm importata. In questo delirante film sulla yakuza, un ex detenuto recentemente rilasciato sulla parola tenta di andare dritto, ma viene immediatamente perseguitato da ex compagni e rivali che lo vogliono morto. Un punto culminante del cinema giapponese avant-pop degli anni ’60, pieno di scenografie esagerate e ballate enka oscillanti eseguite dall’attore-cantante Tetsuya Watari, Tokyo Drifter mostra tutta l’ampiezza dello stile visivo unico e della sensibilità surreale di Suzuki.

Carmen di Kawachi

『河内カルメン』

Venerdì 10 febbraio alle 19:00