Ottobre 2, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Seguire il viaggio delle mangrovie nel sud del Giappone

La specie utilizzata in questo studio, Rhizophora stylosa, produce propaguli che possono sopravvivere in mare per diversi mesi. Hanno il potenziale per fare il viaggio sulle correnti tra Iriomote e l’isola principale di Okinawa. Credito: OIST

Le mangrovie sono alberi tolleranti al sale che si trovano nelle acque costiere dei tropici e subtropicali di tutto il mondo. Le foreste di mangrovie svolgono ruoli vitali sia per la natura che per la società. Aiutano a proteggere le comunità costiere in quanto forniscono una barriera naturale da tsunami e tempeste. Nell’altra direzione, filtrano l’inquinamento e il deflusso del suolo. Queste foreste forniscono anche un vivaio marino poiché i giovani dei pesci costieri possono facilmente nascondersi tra gli alberi. E hanno un ruolo importante come pozzo di carbonio, mitigando così il cambiamento climatico.


Ma oggi, in tutto il mondo, mangrovie sono in declino. Le foreste vengono spesso rimosse per far posto a fattorie e sviluppi urbani. Per stabilire quale delle foreste rimaste siano le più importanti da proteggere, i ricercatori dell’Unità di Biofisica Marina, guidati dal Prof. Satoshi Mitarai, dell’Okinawa Institute of Science and Technology (OIST) ha condotto uno studio su come sono collegate le mangrovie intorno alle isole subtropicali Ryukyu in Giappone.

“La mia ricerca è motivata dai risultati della conservazione”, ha affermato il dottorato di ricerca. candidato Maki Thomas, primo autore di questo articolo, che è stato pubblicato in Frontiere nelle scienze marine. “Sarebbe l’ideale se potessimo proteggere tutti i foreste di mangrovie, ma questo non è realistico. Il nostro obiettivo è trovare le aree che dovrebbero avere la priorità per la protezione. Ad esempio, foreste che sono completamente isolate e quindi non si rigenereranno naturalmente se distrutte”.

Questo, ha continuato, consentirà decisori politici e gestori ambientali per identificare aree importanti per la conservazione.

Gli alberi faranno cadere i propaguli nell’acqua e, a seconda della specie, il propagulo galleggerà per alcuni giorni o alcuni mesi, affondando una volta raggiunto un buon ambiente per germogliare. La specie utilizzata in questo studio, Rhizophora stylosa, produce propaguli che possono sopravvivere in mare per diversi mesi.

La ricerca ha utilizzato due metodi separati per rispondere alla loro domanda sulla connettività della popolazione: uno derivante dalla genetica e l’altro dall’oceanografia.

Per prima cosa i ricercatori hanno raccolto campioni di mangrovie da 16 diversi siti in quattro isole del Ryukyus, l’Okinawa isola principaleMiyako, Ishigaki e Iriomote.

Seguire il viaggio delle mangrovie nel sud del Giappone

I ricercatori hanno esaminato il collegamento tra le foreste di mangrovie in quattro delle isole Ryukyu: l’isola principale di Okinawa, Miyako, Ishigaki e Iriomote. Credito: OIST

SM. Thomas voleva vedere se i propaguli di Iriomote avrebbero viaggiato fino all’isola principale di Okinawa e viceversa. Ha usato il DNA dei microsatelliti, piccoli frammenti di DNA, prelevati da ciascun campione di mangrovie per vedere quanto fossero strettamente correlate le diverse popolazioni. Se, ad esempio, una mangrovia di Iriomote e una mangrovia di Okinawa ne avessero una molto simile struttura genetica, suggerirebbe che propaguli provenienti da Iriomote stiano viaggiando sulle correnti verso Okinawa. D’altra parte, grandi differenze nella struttura genetica suggerirebbero che le popolazioni siano isolate l’una dall’altra.

Quindi i ricercatori hanno schierato 31 boe dotate di GPS che imitano i propaguli di Iriomote per vedere se avrebbero viaggiato tra le diverse isole sulle correnti e quanto tempo avrebbero impiegato.

Entrambi i metodi hanno scoperto che le popolazioni di mangrovie nelle isole Ryukyu hanno pochissima connettività. In effetti, anche le mangrovie sulla costa occidentale di Iriomote erano abbastanza isolate da quelle sulla costa orientale. I risultati delle analisi genetiche e oceanografiche suggeriscono che l’isola principale di Okinawa non recluta quasi nessun propagulo di mangrovie dagli altri siti. Tuttavia, alcuni dei tratti genetici delle mangrovie dell’isola principale di Okinawa sono stati osservati nelle mangrovie di altre isole. Ad esempio, sebbene la ricerca abbia scoperto che l’Iriomote occidentale è isolato, esiste il potenziale della migrazione da Okinawa all’Iriomote orientale. Nel complesso, lo scambio genetico nell’arcipelago è raro e casuale. Per quanto riguarda le boe GPS, alcune sono arrivate a Ishigaki e Miyako e persino alla Corea del Sud e alla Cina meridionale, circa un terzo si è arenato su Iriomote, ma la maggior parte di esse è stata portata nel Pacifico dalla corrente di Kuroshio.

Quindi cosa significa questo per la conservazione?

“Gli sforzi dei gruppi di conservazione locali sono davvero importanti”, ha affermato la sig. Tommaso. “Queste foreste non sono particolarmente collegate, quindi, se ne viene rimossa una, è improbabile che si rigeneri naturalmente. È molto più facile proteggere le foreste esistenti che ripristinarle. Abbiamo bisogno di piani di conservazione specifici del sito e di monitoraggio locale di ogni foresta di mangrovie”.

SM. Thomas ha continuato dicendo che Iriomote, che fa parte di un parco nazionale e, l’anno scorso, è stato nominato patrimonio mondiale dell’UNESCO, mostra l’importanza di proteggere queste foreste di mangrovie.

“Iriomote è stata protetta per così tanto tempo e le mangrovie lì prosperano”.


Le strutture genetiche di libellule strettamente imparentate nelle isole Yaeyama e Taiwan


Maggiori informazioni:
Maki Thomas et al, Connettività estremamente stocastica delle mangrovie dell’isola, Frontiere nelle scienze marine (2022). DOI: 10.3389/fmars.2022.827590

Citazione: Monitoraggio del viaggio delle mangrovie nel Giappone meridionale (2022, 24 agosto) recuperato il 24 agosto 2022 da https://phys.org/news/2022-08-tracking-journey-mangroves-southern-japan.html

Questo documento è soggetto a copyright. Al di fuori di qualsiasi correttezza commerciale a fini di studio o ricerca privati, nessuna parte può essere riprodotta senza il permesso scritto. Il contenuto è fornito a solo scopo informativo.

READ  Le spese dentistiche salgono in Giappone mentre i prezzi del palladio aumentano a causa della guerra in Ucraina