Maggio 29, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Ryosuke Irie, Rikako Ikee Shine ai Campionati Nazionali Giapponesi

Ryosuke Irie, Rikako Ikee Shine ai Campionati Nazionali Giapponesi

Per quasi un decennio e mezzo, Ryosuke Irie è stato tra i migliori dorsoni del mondo e si è qualificato per la finale olimpica nei 200 a ciascuna delle ultime quattro Olimpiadi. Ha raggiunto il picco con una medaglia d’argento nell’evento alle Olimpiadi di Londra 2012, dove ha anche preso il bronzo nei 100 dorso e ha aiutato il Giappone a conquistare l’argento nella staffetta 400 misti, e ha battuto il record mondiale nei 200 nel 2009, anche se il marchio non è stato approvato a causa della controversia sulle tute in poliuretano. Ora, Irie ha 32 anni, ma sta ancora registrando tempi veloci negli eventi a dorso.

Ai Campionati Nazionali Giapponesi, Irie ha vinto tutte e tre le gare di dorso. Ha vinto i 100 indietro in 52,94 prima di prendere anche il primo nei 50 indietro (24,83) e 200 indietro (1: 56,99). Nessuna di quelle volte lo avrebbe probabilmente in lizza per vincere medaglie individuali ai Campionati del Mondo, ma dovrebbe essere attrezzato per tornare alle finali internazionali anche quest’anno dopo essere arrivato settimo nei 200 alle Olimpiadi di Tokyo e aver saltato la finale olimpica nel 100 indietro di appena un centesimo.

Rikako Ikee tornerà ai Campionati del Mondo questa estate dopo aver saltato l’edizione 2019 mentre combatteva contro la leucemia. La 21enne ha vinto i 100 liberi contro la competizione nazionale in 54.02, e ha anche rivendicato i 100 voli in 57.89.

La più grande star del nuoto maschile giapponese, Daiya Setoha vinto i 200 MI in 1:57.09 mentre si prepara a difendere il suo titolo mondiale in quell’evento quest’estate, mentre doppia medaglia d’oro ai MI femminili Yui Ohashi è arrivato secondo nei 200 IM come Rika Omoto l’ha toccata di sei centesimi, 2: 11.66 a 2: 11.72.

READ  Make It Eight Judo Gold: Aaron Wolf e Shori Hamada continuano la serie hot del Giappone al Nippon Pudokan

Nei 200 mosca maschili, medaglia d’argento olimpica Tomru Honda ha preso il primo in 1: 54.04. La Honda ha tenuto a bada Seto per vincere la 400 IM all’inizio dell’incontro, mentre Katsuhiro Matsumoto ha vinto i 200 liberi in 1:46.24. Matsumoto è stato la medaglia d’argento nell’evento ai Campionati del Mondo 2019, ma è arrivato appena fuori dalle semifinali nell’evento ai Giochi di Tokyo.

Miyu Nambache è arrivato primo nei 400 liberi il primo giorno di garasommate vincite nei 200 liberi (1:58.24) e negli 800 liberi (8:29.07), mentre Reona Aoki ha seguito il suo incredibile 1: 05.19 nel seno 100 con un’altra vittoria nel seno 50, mentre ha segnato 30.27. Incluse altre vincitrici femminili Ageha Tanigawa nei 400 MI (4:36.45), Rio Shirai nei 100 indietro (1:00.07), Miki Takahashi nei 50 indietro (28.07), Kin Hayashi nei 200 fly (2:06.41), Hitomi Komiyama nei 50 liberi (25.41), Marina Kobayashi nel 200 indietro (2: 10.74) e Runa Imai nei 200 pettorali (2:24.40)

Dal lato maschile, Naoki Mizunuma messo a segno un tempo di 50.86 per vincere i 100 fly, e Kanto Hanawa intrufolato sotto 2:08 sulla strada per un trionfo nei 200 pettorali (2:07.99). Shogo Takeda è stato il vincitore dei 1500 liberi (15:03.13), mentre Yoshiteru Yamanaka prese il seno 50 (27.36). Naito Ehara ha vinto i 400 liberi (3:47.74), e Shinri Shioura ha preso la vittoria nei 50 liberi (21.91).

I risultati completi (in giapponese) sono disponibili qui.