Luglio 7, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Primo ministro giapponese: raggiunto un accordo sulle sanzioni militari statunitensi per prevenire la malattia del governo

Il primo ministro giapponese Fumio Kishida ha dichiarato domenica che il Giappone e gli Stati Uniti hanno raggiunto un “accordo di base” per impedire alle forze armate statunitensi di lasciare la propria base a causa delle crescenti preoccupazioni per un forte aumento dei casi di virus corona.

Kishida ha affermato che i soldati statunitensi saranno sul posto “tranne quando assolutamente necessario” per motivi di emergenza o altri motivi di sicurezza. I dettagli dell’accordo sono ancora in fase di sviluppo, ha detto a Fuji TV. L’intera alleanza di difesa USA-Giappone rimane invariata.

C’è stato un recente aumento di nuovi casi quotidiani di COVID-19, che gli esperti medici chiamano la “sesta ondata”. I nuovi casi sono saliti a più di 8.000 sabato, un record di quattro mesi. Spike è stato accusato dell’esercito degli Stati Uniti perché il caso è più pronunciato nelle aree vicine ai siti di aumento. Il Giappone la scorsa settimana ha chiesto agli Stati Uniti di cooperare per mantenere le sue truppe a terra.

Un portavoce dell’esercito americano non è stato immediatamente disponibile per un commento. Ma il maggiore Thomas r. Parker ha affermato che le tendenze del governo 19 nell’assistenza sanitaria e nella prontezza operativa del Giappone vengono monitorate da vicino.

Il gruppo sud-occidentale delle isole di Okinawa, con la maggior parte dei 55.000 soldati giapponesi, era una delle tre province in cui domenica sono state introdotte nuove restrizioni per prevenire la diffusione della malattia.

Queste misure, che durano fino alla fine del mese, costringono i ristoranti a chiudere prima delle 20 o 21, e alcuni devono smettere di servire alcolici.

Restrizioni filo-governative sono state imposte alla prefettura di Yamaguchi, dove si trova la base di Iwakuni, e all’Hiroshima Peace Memorial Museum e al forte di Hiroshima, che documentano il bombardamento atomico statunitense del Giappone alla fine della seconda guerra mondiale. Il pubblico.

READ  Fukushima, Giappone, invece, impedisce agli spettatori di competere alle Olimpiadi

Altre regioni possono ordinare termini simili se i casi continuano ad aumentare. Le persone sono state avvertite di evitare di viaggiare e rimanere a casa. Fino a poco tempo fa, bar, templi e quartieri dello shopping erano traboccanti di acquirenti di fine anno e di viaggiatori per le vacanze di Capodanno.

Il Giappone non ha mai avuto un blocco, ma è soggetto a vari livelli di restrizioni, tra cui la chiusura delle scuole e la cancellazione di eventi.

Circa l’80% della popolazione giapponese ha ricevuto una seconda iniezione di vaccino. I booster non sono iniziati e meno dell’1% di loro li riceve, nonostante le ripetute promesse del governo di accelerarne il rilascio. Il Giappone ha stabilito rigidi controlli alle frontiere, impedendo la maggior parte dei viaggi in arrivo ad eccezione dei residenti e dei cittadini di ritorno.

Finora in Giappone sono stati segnalati 18.300 decessi correlati al COVID-19. Negli ultimi giorni ci sono stati uno o due morti, in alcuni giorni zero.

___

Yuri Kakeyama è su Twitter all’indirizzo https://twitter.com/yurikageyama