Gennaio 22, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Per quanto riguarda Cina, Australia e Giappone hanno firmato un accordo di sicurezza

I leader del Giappone e dell’Australia hanno firmato giovedì un accordo di difesa “pietra miliare” che consentirebbe una più stretta cooperazione tra i loro eserciti e una condanna del crescente impegno della Cina nella regione indo-pacifica.

Il primo ministro australiano Scott Morrison e il primo ministro giapponese Fumio Kishida si sono incontrati in un vertice virtuale per firmare un accordo di accesso reciproco, il primo accordo di difesa firmato dal Giappone con un paese diverso dagli Stati Uniti.

L’accordo segue più di un anno di negoziati tra Giappone e Australia volti ad abbattere le barriere che consentono alle truppe di un paese di entrare in altri paesi per l’addestramento e altri scopi.

“Il Giappone è il nostro partner più stretto in Asia – come dimostrato dalla nostra speciale partnership strategica – una tale alleanza con l’Australia”, ha affermato Morrison. “Partnership alla pari, fiducia condivisa tra le due grandi democrazie impegnate per lo stato di diritto, i diritti umani, il libero scambio e un Indo-Pacifico libero e aperto”.

Kishida ha salutato l’accordo come “uno strumento importante per elevare la cooperazione in materia di sicurezza tra le nazioni a nuovi livelli”.

Sebbene la Cina non sia stata menzionata, la sua importanza nella firma era implicita.

L’ambasciatore del Giappone in Australia, Shingo Yamagami, ha dichiarato: “Alla luce del deterioramento dell’ambiente di sicurezza, la prima cosa che il Giappone e l’Australia possono fare insieme è aumentare la barriera”.

L’accordo “sarà una componente chiave della risposta dell’Australia e del Giappone all’incertezza che ora affrontiamo e sosterrà un coinvolgimento sempre più complesso nell’operazione tra le forze di difesa australiane e le forze di difesa giapponesi”, ha affermato Morrison.

READ  Gli ingegneri dell'azienda giapponese schiacceranno i peluche a portata di mano, per tutti coloro che lo adorano

Ha definito l’accordo “un momento importante per la sicurezza dell’Australia e del Giappone, dei nostri due paesi e del nostro popolo”.

Malcolm Davis, analista senior presso l’Australian Strategic Policy Institute, ha affermato che l’accordo riconosce l’importanza di stabilire forti alleanze di sicurezza per impedire alla Cina di aumentare l’aggressione.

“Il Giappone si sta allontanando dalle restrizioni costituzionali del dopoguerra perché Tokyo riconosce le sfide che deve affrontare dalla Cina”, ha detto a Sky News. “C’è una disputa regionale tra Cina e Giappone… e c’è una crescente preoccupazione che la Cina agirà contro Taiwan nei prossimi anni”.

L’accordo crea un cosiddetto dialogo strategico “quad” che coinvolge Giappone, Australia, Stati Uniti e India. L’Australia ha firmato l’accordo di Aukus con gli Stati Uniti e la Gran Bretagna lo scorso anno, entrambi impegnati ad aiutare l’Australia ad acquisire sottomarini a propulsione nucleare.