Settembre 24, 2021

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Orgoglio e ansia si mescolano in Giappone mentre il conteggio delle medaglie olimpiche e i casi governativi aumentano Giochi Olimpici di Tokyo 2020

J.apan ha battuto due record la scorsa settimana. Giovedì, il giorno in cui i suoi atleti hanno portato a casa più medaglie che nella storia olimpica del paese, ha detto la città ospitante. 5,042 Casi di virus Corona: il numero totale massimo giornaliero dall’inizio dell’infezione.

Il Giappone continua ad aumentare il suo medagliere a Tokyo 2020 e il divario tra Rio, Ha vinto a 41. Ora, con 56, è al terzo posto assoluto in classifica davanti a Cina e Stati Uniti prima della cerimonia di chiusura.

Nei giorni dopo la stella del tennis Naomi Osaka Accendendo il calderone in uno stadio olimpico vuoto, una serie di vittorie nazionali nell’arena del judo ha soffocato il rumore delle proteste per tenere i giochi nel bel mezzo di un’epidemia di piscine e parchi per skateboard.

Il pubblico giapponese, che ha ripetutamente affermato ai seggi elettorali di non volere le Olimpiadi a portata di mano quest’estate, sembrava aver riconciliato le proprie preoccupazioni elogiando l’eroismo dei propri atleti.

In alcuni casi in cui gli eventi sportivi hanno lasciato la bolla indoor, far rispettare il divieto di spettatori è praticamente impossibile. Migliaia di persone hanno assistito alle gare di ciclismo su strada, con la folla che è tornata nella città settentrionale di Sapporo per la maratona di questo fine settimana, con il gaslot totale del Giappone che ha superato 1 milione e il numero di pazienti Covit-19 in condizioni critiche è più che raddoppiato rispetto a due settimane fa.

Attività e giochi antivirus, in cui l’eccitazione dipende da chi viene posta la risposta alla domanda se ha creato un insieme di successo.

READ  Gli Universal Studios Japan si aprono per un nuovo giro di cacciatori di mostri

È venuto da una valutazione meno sorprendente Thomas Bach, Il Comitato Olimpico Internazionale Il rifiuto del leader (CIO) delle preoccupazioni locali per lo sport lo ha reso un odiatore dei social media, altrimenti trattava decine di migliaia di spettatori con pazienza e gentilezza.

Il gioco è stato “più alto del previsto”, ha detto Bach, aggiungendo di aver accantonato qualsiasi consiglio sulla connessione tra l’evento e l’escalation degli eventi nella città ospitante. In breve, è difficile discutere con lui: gli incubi che si aprono tra gli sponsor sono stati soppressi, i diritti televisivi multimiliardari del Cio sono al sicuro e Bach ha mantenuto il suo pubblico con l’imperatore del Giappone.

La certezza che Bach negherà un ruolo olimpico nella recente ascesa del virus vale solo per il Primo Ministro del Giappone, Yoshihide Suka, Sperando in una spinta olimpica in un momento in cui questo autunno promette di essere un’elezione difficile, come uno scalatore atletico, come uno scalatore sportivo in attesa di una vita amorosa, bloccato nelle file dei vincitori di medaglie. Ha usato i suoi account sui social media per congratularsi con ogni vincitore giapponese e, pubblicamente, fare una telefonata a Judoka Naohisa Takato, il primo campione nazionale di Tokyo 2020. Ha ben poco da dire sul numero crescente di casi e sulla crescente pressione negli ospedali.

Naomi Osaka del Giappone ha acceso il calderone alla cerimonia di apertura dei Giochi. Foto: Natasha Pisarenko / AB

Al contrario, ha provocato indignazione dicendo che i pazienti di Kovit che mostrano sintomi gravi o sono solo a rischio di svilupparli saranno ricoverati in ospedale. A tutti gli altri con sintomi “lievi” come mancanza di respiro verrà detto di guarire a casa.

Sebbene aggiusti i criteri per le cure ospedaliere sotto la pressione del suo stesso partito, sta arando la stessa pelliccia politica che ha effettivamente fatto nella sua precedente incarnazione come principale portavoce del governo: ripetere la stessa affermazione correttamente. Chi ha dubbi può essere rassicurato.

“Non ci sono prove” tra le Olimpiadi e le recenti epidemie, ha ribadito venerdì Suka, mentre il suo principale consigliere medico, Shigeru Omi, ha avvertito che l’atmosfera festosa che circonda i Giochi è stata soddisfacente.

“Lo svolgimento delle Olimpiadi ha avuto un impatto sulla consapevolezza della gente”, ha detto Omi, descrivendo alcune settimane fa che era “insolito” ospitare sport durante le epidemie.

Mentre Tokyo 2020 raggiunge il suo culmine, Suka e Bach saranno coinvolti nell’economia olimpica, che potrebbe essere rivelata quando si apprenderanno di più sui comportamenti che hanno portato alla recente eruzione. I due hanno trascorso mesi cercando di superare il senso di speranza che i giochi avrebbero portato un ospite teso alla comunità, ma sembrano tornare quando la sua espressione fisica – più interazione sociale – costa la salute pubblica.

L’ultima volta che si sono svolte le Olimpiadi di Tokyo è stato nel 1964, quando il Giappone ha colto l’occasione per dimostrare la sua transizione da occupante militante a membro a pieno titolo della comunità delle nazioni responsabili, impedendogli di fare nuovamente la guerra. Per quasi sei decenni, la terza economia più grande del mondo, con la sua tecnologia, cultura popolare e cucina celebrata in tutto il mondo, non ha avuto bisogno di un’altra Olimpiade per dimostrare le sue credenziali internazionali.

A questo punto, il compito a volte sarà quello di determinare se ha trascinato ciò che sembrava impossibile: accogliere decine di migliaia di spettatori a un evento sportivo, evitando allo stesso tempo che il virus si trasformi in un super-diffusore.

Risposte affidabili dovranno attendere la partenza di atleti, giornalisti, sponsor e funzionari. Solo allora il popolo giapponese potrà decidere se le Olimpiadi multimiliardari hanno aiutato la loro banca ma sono state bandite – almeno nel senso immediato – vale la pena rischiare.

Tokyo, ricorda, è sotto il Quarto atto di emergenza, che dura fino alla fine del mese, quando le Paralimpiadi devono essere in pieno svolgimento. Gli esperti che consigliano il governo metropolitano di Tokyo prevedono che il ciclo di sette giorni della capitale salirà a una media di 10.900 al giorno entro il 18 agosto se continueranno le attuali tendenze dei cambi. Incredibilmente, Suka e gli organizzatori locali si rifiutano di revocare il divieto agli spettatori di assistere agli spettacoli.

Mentre gli avvertimenti della comunità medica crescono con maggiore urgenza, Suka vuole attenersi al messaggio consegnato dall’ambasciatore degli Stati Uniti all’ONU Linda Thomas-Greenfield questa settimana. Ha detto che il Giappone dovrebbe essere orgoglioso di superare la “grande sofferenza” di ospitare giochi durante le epidemie.

A poche ore dalla cerimonia di chiusura di domenica sera, Bach e il resto dell’entourage del CIO torneranno a casa con un sospiro di sollievo mentre i loro pensieri si volgono alle nuove sfide poste da febbraio. Sport invernali a Pechino. Di ritorno in Giappone, i loro precedenti ospiti erano ancora senza fiato.