Settembre 24, 2021

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Nuoto-Sei nuotatori polacchi sono stati rimandati a casa dal Giappone dopo un errore amministrativo

20 luglio (Reuters) – Il capo della Federazione polacca di nuoto (BZ) si è scusato dopo che sei giocatori sono stati rimandati a casa dai Giochi di Tokyo a causa di un errore amministrativo.

La Polonia ha inviato 23 nuotatori in Giappone, ma l’organo di governo mondiale è stato costretto a ridurre la squadra PZP a 17 in base alle regole di ammissibilità della FINA.

Il leader del PZP Powell Slominsky si è scusato, dicendo di aver compreso appieno la rabbia dei nuotatori che sono tornati a casa durante il fine settimana.

“Sono profondamente rattristato, rattristato e rattristato dalla situazione relativa alla qualificazione dei nostri nuotatori per le Olimpiadi di Tokyo”, ha detto Slominsky. rapporto.

“Una situazione del genere non dovrebbe verificarsi. Comprendo e giustifico la reazione dei nuotatori, le loro emozioni, l’attacco alla Federazione polacca di nuoto”.

Il Tokyo Aquatics Center, che ospita le gare di nuoto artistico, immersioni e nuoto alle Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo, continua ad essere afflitto dalla malattia da virus corona (COVID-19) dopo la grande cerimonia di apertura a Tokyo, Giappone, il 24 ottobre 2020. REUTERS / Issei Kat

Ha detto che l’errore è dovuto al fatto che “al maggior numero possibile di giocatori e allenatori dovrebbe essere consentito di partecipare alle partite”.

Sei nuotatori sono stati identificati dai media come Alija Doors, Bardos Piszorovich, Alexandra Polanska, Mathews Sowanik, Dominika Kozakovska e John Holp.

Doors, che ha partecipato ai Giochi del 2012 e del 2016, ha espresso la sua rabbia sui social media.

“Immagina di dedicare cinque anni della tua vita e lottare per un altro inizio nell’evento sportivo più importante … rinuncia alla tua vita personale e al lavoro, stai sacrificando la tua famiglia … il tuo impegno si traduce in un fallimento totale”, ha detto su Facebook .

Sowaneek ha aggiunto su Instagram: “Sono così scioccato da quello che è successo… questa è una situazione assurda per me, non sarebbe mai dovuta accadere. In effetti, spero di svegliarmi finalmente da questo sogno”.

READ  Highlights: USA 90-75 Giappone nella finale di basket femminile a Tokyo 2020 | 08/08/2021

Secondo il sito web di notizie sul nuoto Swim Swam, diversi nuotatori polacchi hanno firmato una lettera aperta al PZP chiedendo le dimissioni dell’intero consiglio di amministrazione dell’organizzazione.

Relazione di Srivastava Sridhar a Bangalore; Montaggio di Peter Rutherford

I nostri standard: Principi della Fondazione Thomson Reuters.