Dicembre 9, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Nikkari introduce “Monorack” per il risparmio di manodopera per aiutare l’invecchiamento della forza lavoro giapponese

Raccontaci la filosofia di produzione della tua azienda o monozukuri? Quali sono i punti di forza di questa azienda che ti rendono competitivo a livello internazionale?

I processi di produzione affidabili e attenti delle aziende giapponesi sono fondamentali per monozukuri. L’eccellenza del giapponese monozukuri ci dà un vantaggio rispetto ai nostri concorrenti in altri paesi. È molto difficile per le aziende giapponesi competere con la Cina e altri paesi del sud-est asiatico quando si tratta di produzione di massa, a causa dei costi. Tuttavia, cosa c’è di buono nel giapponese monozukuri e la nostra stessa azienda è che siamo attenti e affidabili quando si tratta della nostra produzione. Detto questo, la nostra azienda ha anche alcuni prodotti di serie come i nostri decespugliatori, che sono ancora richiesti. L’altro nostro prodotto principale sono le nostre monorotaie, che vengono prodotte in piccoli lotti per soddisfare le esigenze dei nostri clienti. Devono essere completati con alta qualità e alta affidabilità, al fine di garantire la loro sicurezza, in quanto potrebbero essere piuttosto pericolosi se non vengono applicati i metodi di produzione corretti.

Cosa ti ha spinto a sviluppare il tuo sistema monorotaia Monorack? Puoi condividere con noi la storia del suo sviluppo?


Monorotaie/Monorack


Il punto di partenza è stato il risultato delle esigenze del mercato. I mandarini sono molto difficili da coltivare e raccogliere, poiché vengono coltivati ​​​​su pendii. Queste pendenze possono raggiungere i 45 gradi in alcune zone. La persona che raccoglie i mandarini deve portare un cesto sulla schiena per raccogliere i mandarini. È un lavoro difficile da fare. Qualcosa doveva essere fatto per semplificare questo processo. Un distributore voleva presentare e commercializzare una soluzione. Si sono avvicinati a noi e ci hanno chiesto se potevamo produrre una soluzione per aiutare nella raccolta dei mandarini. Abbiamo prodotto con successo una soluzione e oggi il nostro Monorack è diventato il nostro prodotto di punta. Aiutano le persone che lavorano nei campi di raccolta.

Come hai detto, una delle sue principali applicazioni è il risparmio di manodopera. Questo si abbina molto bene con un importante problema sociale in Giappone che ha colpito in particolare le imprese giapponesi chusho kigyos nelle parti più rurali del paese, che è l’invecchiamento della forza lavoro. Puoi parlarci dell’impatto del calo demografico del Giappone sulle tue attività e anche di come i tuoi prodotti e servizi possono aiutare queste aziende in termini di supporto al lavoro?

I nostri prodotti sono stati originariamente progettati per aiutare nella raccolta. I lavoratori agricoli giapponesi stanno invecchiando e, con l’introduzione del Monorack, ci sono casi in cui gli agricoltori lavorano ancora nei campi oltre i 70 o 80 anni di età. Alcuni proprietari di fattorie affermano che chiuderanno i loro frutteti di mandarini e andranno in pensione se il loro monorack si rompe. Monorack sta aiutando il problema dell’invecchiamento della popolazione giapponese semplificando il lavoro degli anziani e allungando così la loro vita.

E questa non è l’unica applicazione per la quale viene ora utilizzata. La linea di prodotti Monorack è utile anche in molti altri campi oltre all’agricoltura e all’orticoltura. Ciò è particolarmente vero nel campo delle costruzioni. Nuove applicazioni vengono create una dopo l’altra e una varietà di prodotti viene utilizzata dalle imprese edili. Nel campo delle costruzioni, Monorack sta dando un contributo significativo nel risparmio di manodopera per aiutare la forza lavoro in calo.

READ  La giapponese Sony e Honda producono insieme veicoli elettrici per la consegna negli Stati Uniti nel 2026

Il Monorack è qualcosa che avete offerto alle società straniere e alle aziende giapponesi che operano nel settore delle costruzioni all’estero o viene offerto solo qui in Giappone?

Non c’è stata molta esposizione del Monorack come prodotto alle società di costruzioni straniere. Finora, è stato limitato al mercato interno qui in Giappone. Ci siamo impegnati a personalizzare le nostre monorotaie per l’uso al di fuori del settore agricolo. Solo di recente è stato ampliato per l’uso in altri settori come l’edilizia. Paesi come Germania, Francia e Italia hanno introdotto il Monorack. Tuttavia, il Monorack viene utilizzato in modo più convenzionale per la vendemmia, poiché quei paesi sono famosi per le loro cantine e l’orticoltura dell’uva. Questi paesi possono trovare applicazioni per il Monorack nei loro settori edilizi, tuttavia ci sono regolamenti e leggi che devono essere rispettati.

Il Giappone è piuttosto severo quando si tratta di precisione costruttiva, come la protezione dei pendii dalle frane. Pertanto, il Monorack può essere molto utile. Nel complesso, vediamo il passaggio dall’uso agricolo della monorotaia al suo uso edilizio prevalentemente qui nel mercato interno per ora. Recentemente stiamo vedendo potenziali clienti in Asia nel campo delle costruzioni, interessati al Monorack per uso infrastrutturale e di ingegneria civile.

Il tuo mercato principale è il settore agricolo. In molte delle interviste che abbiamo condotto nell’ambito di questo rapporto, abbiamo sentito che è stato un momento di trasformazione per il settore agricolo in Giappone, con molti piccoli appezzamenti a conduzione familiare consolidati da aziende più grandi. Abbiamo visto nuove richieste in termini di OPE e in termini di macchine agricole per soddisfare queste grandi aziende. Qual è la tua opinione sull’evoluzione del settore agricolo giapponese e quale impatto ha sulla tua azienda?

La tendenza generale nel settore agricolo in Giappone è l’automazione. Questo ha lo scopo di semplificare il lavoro nei campi, poiché mentre il Giappone ha un gran numero di campi da raccogliere, negli anni è mancata la tecnologia introdotta per semplificare questo lavoro. In questo momento, il settore viene automatizzato. Ad esempio, stiamo assistendo all’utilizzo di trattori autonomi per la coltivazione dei campi.

Nel complesso, poiché il Giappone è un paese insulare, l’area di raccolta è limitata rispetto agli Stati Uniti o ad alcuni paesi europei. Pertanto, il macchinario preferito in Giappone è più leggero, compatto e facile da usare. I macchinari negli Stati Uniti e in Europa, d’altra parte, sono più grandi, più pesanti e devono funzionare per lunghi periodi su aree più grandi. Questa è la differenza fondamentale tra il settore agricolo giapponese e il settore agricolo negli Stati Uniti e in Europa.

Uno dei tuoi prodotti di punta è tuo SED serie di decespugliatori. In che modo questo prodotto dimostra al meglio le capacità della tua azienda? Puoi darci una panoramica del prodotto e dei suoi punti di forza?

READ  Biden prende Burns come ambasciatore cinese; Emanuele in Giappone

Decespugliatori serie SED


In questo momento stiamo enfatizzando il nostro segmento Monorack e monorotaie più delle nostre macchine agricole. La ragione di ciò è che l’industria dei tosaerba ha diverse grandi aziende produttrici di tosaerba presenti qui in Giappone. Inoltre, ci sono molte aziende dalla Cina e dagli altri paesi del sud-est asiatico che producono tipi simili di tosaerba a costi inferiori. Pertanto, è molto difficile competere in quel mercato.

I tosaerba portatili sono basati sul motore. I nostri tosaerba si sono dimostrati affidabili e offrono una maggiore longevità. Tuttavia, la competitività dei prezzi significa che è molto difficile conquistare i clienti. D’altra parte, il Monorack stesso è un prodotto unico e ci stiamo concentrando principalmente su quel prodotto, piuttosto che sulle macchine per tosaerba.

Al giorno d’oggi, i nostri tosaerba stanno passando a un’attività OEM, quindi non siamo affatto pessimisti. Molte note aziende giapponesi stanno utilizzando le nostre capacità produttive per produrre tosaerba. Puoi trovare i loro prodotti nei centri domestici in tutto il Giappone. Quei tosaerba sono realizzati da noi e rilasciati con i marchi di queste aziende. Produciamo decine di migliaia di unità ogni anno e quindi abbiamo un mercato molto stabile quando si tratta di produzione di tosaerba.

Ha senso che il Monorack sia il tuo obiettivo in quanto è un tuo prodotto distintivo. Qual è la tua strategia per sviluppare ulteriormente questo prodotto? Hai menzionato il tentativo di trovare nuove applicazioni al di fuori dell’agricoltura e dell’edilizia. Quali sono alcune di queste applicazioni? Qual è il prossimo passo quando si tratta di sviluppare questo prodotto?

Recentemente, il Monorack ha iniziato ad essere introdotto per scopi ricreativi e ricreativi. Ad esempio, molti dei templi e santuari buddisti in Giappone si trovano sulle colline. Il Monorack viene utilizzato per trasportare le persone dalla base della collina alla cima, dove possono visitare i templi e i santuari. Un’area in cui viene utilizzato il nostro Monorack è nelle aree del patrimonio culturale di Tokyo, dove si trovano molti santuari. Crediamo che l’uso del Monorack per scopi ricreativi e turistici aumenterà in futuro. Abbiamo anche un distributore che punta a introdurre il Monorack in Italia per applicazioni simili.



Possiamo vedere il Monorack utilizzato anche per altri scopi ricreativi, come ad esempio in mazze da golf e parchi a tema. L’uso del Monorack per scopi ricreativi è raro rispetto al suo utilizzo in altri settori. È ancora una nuova applicazione, ma di cui siamo entusiasti per il futuro. Tuttavia, c’è maggiore enfasi sul Monorack per uso infrastrutturale e sismico, nonché per uso di ingegneria civile. È da lì che arriva attualmente la domanda più grande.

Abbiamo parlato con il vostro staff in precedenza, di come durante il Covid, e più recentemente, avete ricevuto molti ordini, soprattutto dall’estero. Puoi dirci di più sull’impatto della pandemia sulla tua azienda?

La pandemia di Covid in effetti ha avuto un effetto positivo sulla nostra attività. Anche i dati di vendita dei nostri tosaerba sono stati molto buoni in quel periodo, poiché le persone tendevano a rimanere a casa a causa della pandemia. La domanda di falciatrici è maggiore di quella che possiamo produrre e la produzione non tiene il passo. Quando si tratta di vendite, la nostra azienda ha fatto molto bene durante la pandemia di Covid.

READ  Il giapponese Nishioka perde contro Kyrgios nella finale del Citi Open

Vorrei saperne di più sulla vostra strategia di sviluppo internazionale. Dove stai concentrando i tuoi sforzi in termini di business internazionale?

Prima di tutto, quando si tratta del rapporto tra i nostri prodotti, tra il 60 e il 70 percento dei nostri prodotti viene spedito e venduto sui mercati esteri. Ci aspettiamo di vedere un ulteriore aumento delle nostre vendite all’estero, poiché c’è una maggiore domanda per i nostri prodotti all’estero rispetto al mercato interno qui in Giappone. Ciò include le nostre attività OEM con le grandi aziende che ho menzionato prima.

Lavoriamo anche a stretto contatto con una grande azienda europea. Ci chiedono anche di produrre prodotti per loro su base OEM. È una relazione di co-produzione e utilizziamo la loro vasta rete di vendita che si trova in tutto il mondo, con molta esposizione proveniente dal Sud e dal Nord America.

È molto interessante sentire con cui stai lavorando azienda europea su base co-creativa o OEM e utilizza la loro rete come canale di vendita personale. Cerchi opportunità di partnership simili con altre aziende estere?

Sì, siamo aperti a rapporti simili a quelli che abbiamo con l’azienda europea. Questi vantaggi sono reciproci, poiché non dipendiamo completamente dalla produzione di tutto ciò di cui hanno bisogno. A volte lavoriamo come OEM, mentre altre volte proponiamo loro competenze tecniche. La relazione funziona in entrambi i modi e questa è stata una partnership molto forte per noi. Vorremmo sviluppare più partnership in futuro.

Lei ha detto di essere presidente da dieci anni. Immagina di tornare l’ultimo giorno della tua presidenza, quando stai per trasmetterlo alla prossima generazione, e di intervistarti di nuovo. Quali sogni e obiettivi vorresti aver raggiunto per l’azienda a quel punto di cui vorresti parlarci in quell’intervista?

Attualmente abbiamo una società locale esistente in Cina, che è stata fondata nel 2001. Voglio espandere ulteriormente le nostre operazioni all’estero fondando una nuova società all’estero l’anno prossimo. Questo è il mio primo obiettivo.

Il mio secondo obiettivo è migliorare le nostre capacità di ricerca e sviluppo. La recente assunzione della nostra azienda si è concentrata sul capitale umano e sulla conoscenza relativa alla ricerca e sviluppo. Sul sito sono attualmente in costruzione due edifici, che saranno utilizzati come nuova struttura per scopi di ricerca e sviluppo. Le nostre attività di ricerca e sviluppo mirano a creare nuove linee di prodotti per il futuro. Per il momento, assumeremo principalmente posizioni di ricerca e sviluppo. Voglio migliorare la nostra ricerca e sviluppo per garantire che l’azienda abbia un futuro radioso. Sono i miei obiettivi come presidente.