Luglio 7, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Negoziare l’86° accordo sui chip USA-Giappone

gennaio 2, 2022 13:56 ET

Tokio, gen. 18, 2020 Camion da trasporto carichi di container in fila.


Foto:

Kimimasa Mayama / Shutterstock

I negoziati degli Stati Uniti con il Giappone nel 1986 hanno portato Chad P. a discutere le cause e gli effetti dei semiconduttori. Non sono d’accordo con l’analisi di Brown (“Diagnosi errata del business gestito, “Recensione, 18 dicembre). A quel tempo, ero un consigliere del Segretario del Commercio e un importante negoziatore degli Stati Uniti su questo tema. Non solo gli Stati Uniti non credevano che “l’industria giapponese dei chip avrebbe dovuto ridurre le sue vendite a livello globale”, non ci siamo mai chiesti.

Abbiamo fatto due richieste in Giappone. In primo luogo, c’è un maggiore accesso al mercato giapponese, strettamente chiuso, in cui il governo giapponese ha consigliato agli acquirenti di chip di “comprare giapponese”. In secondo luogo, il lungo e illegale scarico di spazzatura (venduta all’estero oa un prezzo inferiore rispetto al mercato interno) da parte dei produttori giapponesi nel mercato statunitense è giunto al termine.

Il Giappone alla fine ha accettato entrambe le richieste. Non ha mai chiesto o limitato le vendite legali e globali dei suoi produttori. Infatti, nei due anni successivi all’accordo, la quota di mercato globale dei produttori giapponesi è davvero aumentata.

Clyde Prestovits

Potomac, M.D.

Copyright © 2021 Dow Jones & Company, Inc. Tutti i diritti riservati. 87990cbe856818d5eddac44c7b1cdeb8

READ  Giocattoli a capsule super costosi - Provando la macchina Kachchaban premium del Giappone 【Foto