Maggio 29, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Montana Brewer onora le sue radici insulari giapponesi

Il produttore di birra del Montana Gustav Dose mira a portare in America le tradizioni birrarie dell’isola giapponese di Hokkaido.

Dose, il proprietario di Birreria e pub a piedi sulle montagne a Bozeman, è cresciuto nell’isola più settentrionale del Giappone e ha creato una seconda etichetta che produce birre di riso, Nuova azienda di bevande Hokkaido. Dose chiama New Hokkaido “un birrificio fantasma” – più comunemente noto come un birrificio zingaro – perché intende convincere altri birrifici a produrre le sue birre di riso.

“Il riso come coadiuvante è disprezzato in Asia e Germania come un sostituto economico del malto d’orzo”, afferma Dose, che attualmente produce birre New Hokkaido a Mountains Walking. “Non la vedo così. Usiamo il riso di Hokkaido in ogni lotto insieme a diverse varietà di riso al vapore, maltato e soffiato. Il riso fornisce una tela diversa rispetto al malto d’orzo. È stato gratificante conoscerlo e provare a fare ottime birre di riso. ”

Dodici birre New Hokkaido sono state prodotte per la spina e la lattina, e sette sono ora presenti sul sito web del birrificio: Yuki-Onna Snowy IPA, Kodama Double IPA, Yamabiko Rice Lager, Yabai Tanuki Hazy IPA, Kitsune-Sakura Mochi Beer, Oni Triple IPA e Daruma IPA.

Dose, la cui madre e prima lingua sono il giapponese, afferma di “combinare le culture” combinando la produzione giapponese e le pratiche della birra artigianale americana. Hokkaido, la seconda isola più grande del Giappone, ha una fiorente industria della birra artigianale e del sakè.

Dose è nato a Taipei, Taiwan, è cresciuto a Hokkaido ea Tokyo e da adulto ha vissuto nelle due località giapponesi per molti anni.

“Amo Hokkaido”, dice. “Sono attratto da luoghi selvaggi e misteriosi. Hokkaido è un luogo freddo con persone cordiali. Essendo un ragazzo di cultura mista, non mi sono mai sentito a casa o accettato da nessuna parte, ma Hokkaido è vicino. Molti giapponesi che non si sentono accettati o non hanno opportunità sull’isola principale di Honshu si avventurano nel selvaggio nord. ”

Dose si è trasferito nel Montana circa sette anni fa per avviare un birrificio.

“Volevo acquistare un vecchio magazzino e convertirlo in una fabbrica di birra”, ricorda. “Dopo alcune visite, ho trovato la nostra posizione attuale. Avevo cercato in altre città e stati, ma niente assomigliava a Bozeman. ”

Mountains Walking ha aperto cinque anni fa.

“Sono stato nel settore per un decennio a quel punto e volevo davvero fare le mie cose”, dice Dose. “Se avessi saputo cosa faccio ora, probabilmente non l’avrei fatto. Gli anni del birrificio sono gli anni dei cani. Siamo aperti da cinque anni, ma sembrano 35. ”

Può sembrare un sacco di duro lavoro, ma a quanto pare molti residenti di Bozeman apprezzano il sudore e le lacrime. Rivista Bozeman definisce Mountains Walking uno dei “tesori nascosti” della città e dice che la gente del posto “sarebbe difficile trovare una gemma Bozemanite migliore”.

Dose vive con sua moglie, Sarah MacDonald, e tre figli adiacenti al birrificio.

“Mia moglie è una socia nell’azienda e viviamo in una casa smontabile con una camera da letto vicino al birrificio”, dice. “Sono pronti per il viaggio, alti e bassi!”

READ  L'attivista finanzia Oasis per sponsorizzare la formazione di registe in Giappone