Maggio 29, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

“Mi piace la famiglia”: gli YouTuber virtuali giapponesi guadagnano milioni dai fan

TOKYO: Mayu Iizuka perde la sua personalità pacata e inizia a ridacchiare, urlare e salutare selvaggiamente in uno studio improvvisato a Tokyo mentre il suo avatar appare in un live streaming davanti a centinaia di fan.

YouTuber virtuali come Iizuka, che dà la voce e anima un personaggio chiamato Yume Kotobuki, hanno trasformato una sottocultura giapponese di nicchia in un’industria fiorente in cui i migliori account possono incassare più di un milione di dollari all’anno.

I video sono progettati per far sentire i fan che stanno interagendo direttamente con i loro idoli animati preferiti, con gli spettatori che a volte pagano centinaia di dollari per avere un singolo commento evidenziato in un live streaming.

“Quando gioco ai videogiochi sul mio canale e riesco in qualcosa, i miei fan si congratulano con me” e pagano consigli “come un modo per mostrare il loro supporto e apprezzamento”, ha detto Iizuka all’AFP.

La 26enne usa un laptop, una webcam e un sensore di movimento indossato al collo per apparire sullo schermo nei panni di Yume, le cui espressioni facciali sono controllate da un produttore.

Con la sua voce stridula, la gonna corta e gli enormi occhi viola, l’avatar di Iizuka segue un modello popolare per i personaggi di “VTuber”, che spesso assomigliano alle eroine iperfemminili degli anime giapponesi.

Da quando è emerso circa cinque anni fa, il mondo VTuber è cresciuto rapidamente, con circa 16.000 streamer attivi a livello globale, secondo la società di dati User Local, e una base di fan in crescita su altre piattaforme come TikTok e il sito di giochi Twitch.

I governi regionali in Giappone li hanno usati per la promozione e le star di The Batman Robert Pattinson e Zoe Kravitz hanno persino rilasciato una recente intervista a un famoso VTuber giapponese.

READ  Esci dalla città con le capanne di legno di SANU sparse in tutto il Giappone

SUPER CHIACCHIERA

I VTuber generano denaro in modi simili ai tradizionali livestreamer, anche attraverso il sistema “Superchat” di YouTube, in cui più un fan sborsa, maggiore è l’attenzione sui suoi commenti.

In effetti, i nove account YouTube più redditizi al mondo per Superchat lo scorso anno erano tutti VTuber.

Tutti e nove sono affiliati a un’agenzia di talenti con sede a Tokyo e ciascuno ha guadagnato tra $ 700.000 e $ 1,7 milioni dai regali in contanti, secondo il sito di analisi dei dati Playboard.

La maggior parte dei fan spende solo poche centinaia di yen (US $ 1) per commento, ma i più devoti a volte spendono 50.000 yen (US $ 400) per inviare missive appassionate ai loro idoli virtuali.

Kazuma Murakami, un ispettore di componenti per auto di 30 anni, è noto per aver speso 10.000 yen per ottenere i suoi commenti evidenziati in rosso e visti dal suo VTuber preferito.

“Voglio davvero che si accorga che sono di nuovo qui, a visitare il suo canale”, ha detto Murakami all’AFP.

Un altro fan di VTuber, che ha chiesto di essere identificato solo con il suo nome, Kazumi, ha adornato il suo minuscolo appartamento di una stanza vicino a Tokyo con poster, foto incorniciate e portachiavi con il suo personaggio preferito, Mio Ookami.

L’ingegnere informatico di 30 anni trascorre del tempo dopo il lavoro e nei fine settimana immergendosi nei video di Mio e creando illustrazioni digitali della “ragazza lupo” dai capelli neri.

“Dedico cinque, o forse 10 ore a pensare solo a lei”, ha detto.

“Lei è come una famiglia per me.”

Quella devozione, e la volontà dei fan di pagare un sacco di soldi, è legata al modo in cui funzionano altre sottoculture di fan in Giappone, ha affermato Noriyuki Nagamatsu, specialista in business digitale presso la società pubblicitaria DA Consortium.

READ  Mizuho, ​​una banca giapponese, segnala un altro guasto informatico nonostante le condanne normative

“Superchat è essenzialmente un’estensione di una cultura di vecchia data in cui i fan di idoli e anime cercano di supportare il loro ‘oshi’, o preferito, facendo una pazzia con il loro merchandising”, ha detto ad AFP.

“È anche un modo per attirare l’attenzione dei loro cari e sentirsi superiori agli altri fan”.

“ANIMA” UMANA

I VTubers di solito tengono la persona dietro il personaggio – spesso indicata come la loro “anima” – fuori dal quadro e, come molti fan, Kazumi dice che il suo amore è diretto verso Mio l’avatar, non chiunque la interpreti.

Ma il confine tra virtuale e reale può diventare sfocato.

Un tribunale giapponese si è recentemente pronunciato a favore di un attore di VTuber che ha affermato che la calunnia online contro il suo personaggio equivaleva a un attacco a lei.

Gli YouTuber virtuali possono “trascendere sesso, età o fisico… ma l’importante è che ci sia una persona reale che parla e legge i commenti nella vita reale”, ha affermato Kazuhito Ozawa, l’avvocato del querelante.

Per Iizuka, doppiatrice professionista, prendere la rara decisione di rivelare la sua identità dopo quattro anni di riprese video mentre Yume è stato snervante.

“Una parte di me temeva che i fan di Yume, che ha questi occhi grandi e lucenti e una pancia perfetta, potessero essere delusi nello scoprire che aspetto ha la “vera” persona dentro”, ha detto.

Ma “finora la risposta dei fan è stata molto gentile”.

E la personalità più schietta e vivace del sé virtuale di Yume si sta persino gradualmente cancellando su Iizuka, ha detto.

“Ero solito esitare a parlare pubblicamente, ma Yume è una livestreamer così esperta che la mia identità come lei mi ha aiutato a parlare con più sicurezza”.

READ  Notizie di viaggio: Giappone, Australia e Argentina rivelano i piani per riaprire