Settembre 24, 2021

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

L’onda del delta del sud-est asiatico sta spingendo il Giappone a riconquistare gli stranieri

Jakarta/Singapore – Le aziende e le autorità giapponesi stanno portando a casa i cittadini giapponesi come una variante delta altamente contagiosa del virus corona in gran parte del sud-est asiatico.

Venerdì a mezzogiorno, ora locale, l’ambasciata giapponese in Indonesia ha smesso di cercare voli charter per il Giappone per i cittadini residenti nel paese, sperando che quasi 2.000 persone si imbarcheranno sulla nave. All Nippon Airways lancerà i voli mercoledì, seguita da Japan Airlines il 25 luglio.

Le condizioni in Indonesia si stanno rapidamente deteriorando, ora afflitta dalla peggiore eruzione mondiale di COVID-19, e altri paesi che registrano casi record hanno spinto per un piano di sicurezza e molti produttori sono costretti a ridurre le loro operazioni.

Allo stesso tempo, il Giappone sta inviando vaccini in Asia. Giovedì ha inviato 1 milione di dosi ciascuna a Taiwan, Vietnam e Indonesia, secondo i piani annunciati dal ministro degli Esteri Toshimitsu Modeki all’inizio di questa settimana. Questo porta il totale a 3,37 milioni, 3,1 milioni e 2 milioni, rispettivamente.

Secondo i nostri dati globali, giovedì le nuove epidemie giornaliere di sette giorni in Indonesia hanno raggiunto 44.145, una cifra superiore rispetto al precedente leader Brasile. Il numero di casi ha raggiunto nuovi record nei primi quattro giorni di giovedì e venerdì il Paese ha registrato 1.205 morti nelle ultime 24 ore, il numero più alto di sempre.

Secondo l’ambasciata, circa 360 cittadini giapponesi erano tra le 14 persone uccise a partire da venerdì.

I lavoratori giapponesi hanno scelto Mitsubishi Heavy Industries, IHI, Mitsubishi Electric, Nippon Telegraph & Telephone, Mitsui & Co e Mitsubishi Corp entro venerdì per partire.

Panasonic ha tagliato più della metà della sua forza lavoro negli impianti di produzione indonesiani, continuando a produrre apparecchiature e componenti elettronici. Toyota Motor ha iniziato a tagliare le emissioni lunedì o senza tagliare la scadenza per tornare alle normali operazioni, mentre Daihatsu Motor ha ridotto la produzione di circa il 30% rispetto ai precedenti livelli del virus Corona.

READ  L'utopico giapponese di 84 anni usa barzellette e voli infantili dalla Corea del Nord per raggiungere i giovani

L’ambasciata giapponese in Malesia ha ricevuto crescenti domande dai residenti giapponesi sul fatto che gli aerei saranno noleggiati, con oltre 13.000 casi giornalieri giovedì, il totale più alto mai raggiunto. Secondo l’ambasciata, più aziende stanno considerando di rimandare in Giappone aziende straniere e le loro famiglie.

L’impatto dell’esplosione è aggravato da un blocco, che spesso chiude attività essenziali.

“Anche nei settori che operano continuamente, molte aziende non possono mantenere le fabbriche in funzione perché i fornitori di componenti hanno chiuso i battenti”, ha affermato un dirigente di una società giapponese, sollevando preoccupazioni per il declino a lungo termine delle operazioni commerciali.

Le infezioni giornaliere in Thailandia hanno superato le 8.000, raggiungendo un nuovo massimo di 9.692 mentre la variante delta si diffonde a Bangkok e altrove.

Circa il 90% dei 1.000 letti ospedalieri di Bangkok per pazienti critici sono stati occupati giovedì, ha affermato il ministero della salute. Utilizzato da molti residenti giapponesi, il Summitwich Sukumwit Hospital della capitale ha completamente riempito le sue 72 stanze permanenti e 18 sale di terapia intensiva per i pazienti con virus corona.

Il paese – in quanto hub manifatturiero per un’industria diversificata – non ha visto un successo significativo nella produzione e non durerà. Il gruppo Sony, che produce smartphone lì, ha affermato che le parti sarebbero a rischio a causa di un ordine di coprifuoco recentemente imposto.

In Myanmar, martedì l’ambasciata giapponese ha inviato un’e-mail ai cittadini giapponesi esortandoli a considerare il ritorno nel paese se non hanno bisogno di essere nel paese.

Il Ministero della Salute segnala più di 4.000 nuovi casi al giorno, un numero significativo perché il test è solo per le persone che mostrano segni di COVID-19. Il sistema sanitario era già afflitto dai disordini dopo il colpo di stato di febbraio per l’epidemia e molti residenti non avevano altra scelta che cercare assistenza a casa.

READ  Il sottoscrittore di analisti di monitoraggio di fiducia del Giappone svolge un ruolo nei prezzi dell'IPO