Dicembre 6, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Lo yen debole colpisce le imprese e i turisti giapponesi dove fa male

Quasi la metà delle aziende giapponesi afferma che lo yen debole fa male ai loro affari – Yagi Studio

Mentre i commercianti continuano a cercare i segnali di un minimo nel deprezzamento dello yen, le imprese ei consumatori stanno risentendo degli effetti della caduta storica.

La salita del dollaro USA contro la valuta giapponese (USD/JPY) ha rallentato nelle ultime settimane, con il suo livello attuale di 136,4 un po’ in calo rispetto a 136,5 saliti il ​​29 giugno e il 21 giugno.

Tuttavia, un recente twittare del giornalista Shigesaburo Okumura ha evidenziato parte del dolore provato dai cittadini giapponesi che viaggiano all’estero: una colazione in aeroporto statunitense (per quanto troppo cara) a seguito di uno scambio di 1 USD per 140 JPY.

USD/JPY tasso di cambio

Dati deboli

I dati di questa mattina hanno mostrato che la spesa al consumo giapponese è scesa a maggio per il terzo mese consecutivo. Il calo dello 0,5% su base annua è stato molto più debole delle stime di un aumento del 2,1% in un sondaggio Reuters.

Gli analisti hanno affermato che la carenza globale di chip ha intaccato le vendite di auto, ma che anche il calo dello yen e il conseguente aumento dei prezzi per carburante e cibo importati sono stati un fattore.

L’indice dei prezzi al consumo in Giappone è aumentato del 2,5% a maggio, un livello inferiore ai livelli osservati in altre principali economie, compresi gli Stati Uniti, ma ancora motivo di preoccupazione in un paese che ha visto una bassa inflazione e molti periodi di deflazione negli ultimi 30 anni come salari hanno ristagnato.

READ  Il primo ministro giapponese afferma che i nuovi membri del gabinetto devono "rivedere" i legami con la Chiesa dell'Unificazione

Anche la spesa per mangiare fuori non è riuscita a tornare ai livelli pre-pandemia.

Reclami commerciali

In un sondaggio condotto da Tokyo Shoko Research il mese scorso, metà delle società giapponesi ha affermato che lo yen debole è negativo per i propri affari. Circa il 21,7% ha affermato che ha avuto effetti sia positivi che negativi e solo il 3% ha affermato che era solo positivo.

Ciò è stato riconosciuto dal governatore della Bank of Japan Haruhiko Kuroda il mese scorso, quando ha descritto il deprezzamento dello yen come “negativo per l’economia giapponese e quindi indesiderabile” e ha affermato che è diventato “difficile per le aziende definire piani aziendali”.

Quando lo yen ha iniziato a scendere in modo significativo rispetto al dollaro a marzo, aveva affermato che era positivo per l’economia giapponese.

Quanto può scendere lo yen?

Questa è la domanda che i mercati forex si pongono da tempo.

La causa principale delle mosse drammatiche del cambio USD/JPY è stata il primo perno di falco da parte della Federal Reserve statunitense, che ha avviato un programma di rialzo, e il continuo atteggiamento accomodante da parte della Banca del Giappone.

Nella sua ultima riunione di giugno, ha mantenuto il suo impegno per tassi di interesse ultra bassi, lasciandola l’unica grande banca centrale a attenersi a questa politica.

Con un rialzo dei tassi che sembra improbabile possa venire in suo soccorso, Jonathan Petersen, economista senior dei mercati di Capital Economics FX Markets, in precedenza detto Le prospettive dello yen di Capital.com erano ora strettamente legate alle prospettive economiche globali.

“Nel caso di un sostanziale rallentamento (o recessione), i rendimenti obbligazionari e i prezzi delle materie prime probabilmente cadrebbero, passando da venti contrari a venti favorevoli per lo yen”, ha affermato.

READ  Giappone Mercato guadagna 0,87% | Notizie sugli standard aziendali

Intervento FX

Gli analisti di ING hanno affermato che venerdì è probabile che la seconda metà del 2022 vedrà un maggiore intervento sul mercato valutario da parte delle banche centrali, nel caso del Giappone sul lato difensivo per resistere alla debolezza della valuta locale quando USD/JPY spinge 140.

Qual è il tuo sentimento su USD/JPY?

Vota per vedere il sentimento dei trader!

Tuttavia, restano le domande su quanto sarebbe efficace l’intervento sul cambio in Giappone e se potrebbe ottenere l’approvazione da altre nazioni del G7.

David Jones, chief market strategist di Capital.com, ha dichiarato: “C’erano voci su una qualche forma di intervento all’inizio di giugno, ma da allora non c’è stato più nulla e il dollaro USA ha spinto al rialzo. Bisognerebbe risalire al 1998 per vedere l’ultimo intervento.

“Non escluderei un intervento ma mi sembra comunque improbabile. Tutte le principali valute stanno soffrendo contro il dollaro USA e dubito che l’azione di un solo paese avrebbe un effetto duraturo. Il dollaro USA è decisamente sovradimensionato al momento, quindi forse potrebbero essere tentati di lasciar perdere e vedere se c’è almeno una sorta di correzione nel mercato più ampio”.

Dibattito sul limite di rendimento

Nella riunione di giugno, la Bank of Japan (BoJ) ha anche affermato che manterrà il suo limite dello 0,25% sui rendimenti obbligazionari a 10 anni con acquisti illimitati.

Gli investitori stanno provando un rinnovato interesse nel cercare di prevedere se sarà costretto ad abbandonare il cap e consentire ai rendimenti obbligazionari di salire alle stelle per stabilizzare lo yen, Bloomberg rapporti.

READ  Giappone e Filippine cercano un patto per un'ulteriore cooperazione nel campo della difesa

Gli effetti si avrebbero sui mercati finanziari di tutto il mondo, spingendo i rendimenti più in alto e aumentando i costi di finanziamento per aziende, consumatori e governi.

“Il messaggio generale della BoJ, sia nelle sue azioni che nella sua retorica, è che non è pronta per essere costretta a cambiare politica dagli speculatori”, ha affermato Jane Foley, senior FX strategist di Rabobank London, dopo l’incontro di giugno . .

“Supponendo che la BoJ [yield curve control] politica non sarà modificata nel breve termine, è probabile che le prospettive per USD/JPY siano una funzione delle prospettive per i rendimenti statunitensi. Se i rendimenti statunitensi dovessero aumentare, la coppia USD/JPY potrebbe raggiungere quota 140″.

Il Giappone ha scosso

Il paese è stato lasciato vacillare venerdì mattina dopo l’assassinio dell’ex primo ministro Shinzo Abe mentre pronunciava un discorso. La sua politica di “Abenomics” ha visto un allentamento monetario aggressivo e una spesa fiscale.

Il primo ministro Fumio Kishida si è detto “senza parole” per “l’atto di brutalità”.

Il Giappone dovrebbe tenere le elezioni per la sua camera alta domenica.

Leggi di più

Yen bill su una pila di dollari

Il governatore della Banca del Giappone Haruhiko Kuroda nell'aprile 2022