Novembre 30, 2021

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

L’indicatore chiave è il declino delle prospettive economiche del Giappone dopo essere sceso al livello più basso in un anno


File: 7 agosto 2021, a Tokyo, in Giappone, durante lo scoppio del virus Corona (COVID-19), persone che attraversano la strada nella zona dello shopping di Shibuya. REUTERS / Androniki Christodoulou

Di Yoshifumi Takemoto e Kantaro Komiya

TOKYO (Reuters) – Il Giappone ha declassato le sue prospettive sulle condizioni economiche per oltre due anni dopo che l’indice di coincidenza ha esteso il suo calo a settembre.

L’indice, che mostra le condizioni economiche attuali compilate da dati tra cui produzione industriale, occupazione e vendita al dettaglio, è sceso di 3,8 punti a 87,5 rispetto al mese precedente, segnando il terzo mese consecutivo di calo, ha affermato il gabinetto. Il calo più grande da maggio 2020.

Il governo lunedì ha declassato l’indice da “miglioramento” a “indebolimento” nel suo primo declassamento dopo agosto 2019.

Si prevede che la terza economia più grande del mondo diminuirà dello 0,8% annuo nel trimestre luglio-settembre, in gran parte a causa di un calo dei consumi, secondo un sondaggio di economisti Reuters di venerdì.

Evidenzia la cessazione del Giappone e il recupero dei file dall’impatto economico dell’epidemia, dopo una contrazione annuale del 3,9% e una crescita annuale dell’1,9% rispettivamente nel primo e nel secondo trimestre.

Gli analisti prevedono che la crescita aumenterà in ottobre-dicembre grazie alla forte spesa privata allentando le restrizioni COVID-19, ma le preoccupazioni esterne vanno dalle interruzioni della catena di approvvigionamento globale alla recessione cinese.

A settembre, le esportazioni stagnanti e le esportazioni di automobili e dei suoi componenti e la produzione industriale – trascinate dal settore automobilistico – hanno contribuito alla sua prolungata caduta, ha detto lunedì un funzionario del governo in una conferenza stampa.

READ  Gli hotel giapponesi offrono sale ferroviarie per attirare gli osservatori di treni

“Si prevede che le case automobilistiche ridurranno i tagli alla produzione entro novembre e aumenterà la produzione entro la fine di questo anno fiscale (marzo), ma i rischi negativi per la catena di approvvigionamento continueranno a concentrarsi per qualche tempo”, ha affermato il funzionario.

Il governo ha affermato che l’indice dei principali indicatori economici, utilizzato per prevedere la direzione dell’economia alcuni mesi fa, è sceso di 1,6 punti a 99,7 a settembre, il più basso in sette mesi.

(Segnalazione di Yoshifumi Tagmoto e Contoro Gomia; montaggio di Jacqueline Wong e Jerry Doyle)

(C) Copyright Thomson Reuters 2021. Fare clic per le restrizioni –
https://agency.reuters.com/en/copyright.html