Gennaio 22, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

L’esclusivo BOJ discute la notizia dell’eventuale aumento del tasso quando l’inflazione aumenta

Di Leica Kihara

TOKYO (Reuters) – I politici della Banca del Giappone stanno discutendo su quanto presto le telecomunicazioni potranno aumentare i tassi di interesse prima che l’inflazione raggiunga l’obiettivo del 2% della banca. .

Un rialzo dei tassi reali non è imminente e la BOJ è sulla buona strada per mantenere una politica estremamente accomodante almeno per quest’anno, con i mercati finanziari che sottovalutano la sua disponibilità a eliminare gradualmente il suo piano di stimolo un tempo aggressivo.

È significativo che le promesse fatte in linea con la politica monetaria della BOJ si applichino solo ai continui pagamenti sui mercati, non per mantenere i tassi sugli attuali livelli bassi.

“La BOJ non ha mai promesso di trattenere i tassi fino a quando l’inflazione non avrà superato il 2%”, hanno fatto eco altre due fonti che avevano familiarità con il pensiero della BOJ.

“Cioè, in teoria, può aumentare i tassi prima che l’inflazione rimanga al di sopra dell’obiettivo”.

Dopo nove anni di delisting aggressivo, la BOJ ottiene finalmente ciò che vuole. L’inflazione sta strisciando verso il suo obiettivo sfuggente e sta già cambiando la percezione generale che la deflazione continuerà.

Con l’aumento dei prezzi delle materie prime, in previsione della domanda interna, la priorità immediata della BOJ è evitare che un moderato calo dell’inflazione stimoli la speculazione del mercato su una politica restrittiva precoce.

Molti funzionari della BOJ non si aspettavano le condizioni per giustificare l’aumento dei tassi quest’anno, lasciando l’incertezza sul fatto che i consumi si rafforzeranno abbastanza da consentire alle aziende di aumentare i prezzi.

Ciò significa che i veri aumenti delle tariffe potrebbero non arrivare fino al 2023 e il mandato dell’attuale Haruhiko Kuroda potrebbe passare sotto un nuovo governatore il cui mandato scade nell’aprile del prossimo anno.

READ  Rallenta la crescita dell'attività manifatturiera in Giappone a settembre - Flash BMI

Ma fonti hanno affermato che il piano di aumento dei tassi sostenuto della banca centrale, lo yen debole e l’insoddisfazione pubblica per l’aumento del costo della vita stanno spingendo la BOJ a fare il lavaggio del cervello ai piani di uscita futuri.

“Per la prima volta da un po’ di tempo, non ci sono solo lati negativi nelle prospettive dei prezzi, ma anche rischi inversi”, ha affermato la seconda fonte.

“La BOJ dovrebbe prestare molta attenzione a ciò che stanno facendo le altre banche centrali”, ha affermato una terza fonte, indicando il numero di colleghi stranieri che osservano l’aumento dei tassi.

Fonti affermano che il panel di nove membri della banca centrale era diviso tra coloro che vedevano l’intenzione di ridurre lo stimolo e coloro che erano diffidenti nell’intraprendere qualsiasi azione che potesse essere intesa come politica restrittiva.

Si unisce alla linea di uscita

La BOJ sta già eliminando gradualmente il quantitative easing (QE) riducendo gradualmente gli acquisti di asset. Quando nel 2016 è passata da un ritmo di stampa in contanti a una politica mirata ai tassi di interesse, il suo ritmo attuale di acquisti di obbligazioni era inferiore a un quinto. (Grafica: BOJ riduce costantemente i suoi acquisti JGB, https://graphics.migration.com/JAPAN-ECONOMY/BOJ/byvrjmeoyve/chart.png)

Rallenta inoltre l’acquisto di attività rischiose ed elimina gradualmente il programma di prestiti per alleviare l’epidemia di Corona virus a marzo, il che ridurrà l’offerta di denaro per l’economia.

La BOJ è stata in grado di tagliare i mercati senza shock poiché le mosse sono arrivate durante il mercato azionario e lo yen si è indebolito come tendenza.

Secondo la BOJ, continuare ad acquistare la proprietà e spostarsi verso la modifica degli obiettivi della curva dei rendimenti (YCC) sarà fissato a tassi a breve termine di -0,1% e zero ai rendimenti obbligazionari a 10 anni.

READ  La scala delle azioni globali sale a nuovi massimi, il dollaro scende

La banca centrale sta cominciando a lanciare segnali che i giorni dei tassi zero possono sempre essere contati sbandierando le prospettive crescenti dell’inflazione.

Crota ha affermato il mese scorso che l’inflazione potrebbe raggiungere il suo obiettivo del 2% sull’aumento dei prezzi delle materie prime, il che dà un chiaro segnale fino ad oggi che le pressioni al rialzo sui prezzi si amplieranno.

Ciò fa seguito all’opinione del vice governatore Masayoshi Amamiya secondo cui le pressioni inflazionistiche stanno gradualmente aumentando e sempre più aziende sono in grado di trasferire i costi sui consumatori.

Come passo successivo, potrebbe cambiare la sua guida sulla traiettoria futura dei tassi, mantenendoli a un “livello attuale o basso” rispetto all’attuale impegno, hanno affermato le fonti.

Ciò può accadere prima che l’inflazione raggiunga il 2%.

La BOJ promette di accelerare la stampa di moneta fino a quando l’inflazione non supererà il 2%. Ma non promette per quanto tempo manterrà i suoi obiettivi di tasso ai livelli attuali.

“Questo è chiaramente intenzionale”, ha affermato la quarta fonte del linguaggio di guida proporzionale. “Le banche centrali devono rinunciare a una certa flessibilità nell’adeguamento dei tassi”.

Sebbene non vi sia consenso all’interno della BOJ, le fonti hanno affermato che potrebbe includere il calo dei tassi negativi, l’espansione della barra indiretta per consentire ai rendimenti a 10 anni di spostarsi attorno al suo obiettivo dello 0% o il targeting dei rendimenti obbligazionari a breve termine.

C’è incertezza sulla rapidità con cui la BOJ sarà effettivamente in grado di aumentare i tassi, a partire da marzo, anche se crescono le aspettative che la banca centrale alzerà i tassi tre volte quest’anno.

L’aggressivo allentamento monetario e gli incentivi del governo nel corso degli anni hanno portato le aziende a non aumentare i salari.

READ  La produzione di acciaio giapponese di luglio è aumentata del 32,5% per riflettere la ripresa della domanda

Anche i fattori politici legano le mani della BOJ.

Il governo ha fatto affidamento sulla BOJ per cancellare la più grande pila di debiti del Giappone, che è due volte più grande della sua economia, rendendola la più grande del mondo sviluppato. Anche un piccolo aumento del costo del prestito avrebbe un colpo devastante per le finanze del Giappone.

Ciò significa che il compito di aumentare i tassi sarà lasciato al prossimo governatore della BOJ. Ammiya è anche considerato uno dei candidati più forti dopo Kuroda.

La Fifth Source ha affermato che “se il consumatore è più accomodante con gli aumenti dei prezzi, consentirà loro di discutere l’aumento delle tariffe BOJ”. “Ma negoziare con il governo non è facile e richiederà tempo, considerando l’enorme debito pubblico del Giappone”.

(Segnalazione di Laika Kihara; Montaggio di Kim Gokil)


Foto d’archivio: Il governatore della Bank of Japan (BOJ) Haruhiko Kuroda solleva una domanda durante una conferenza stampa il 30 ottobre 2015 presso la sede centrale della BOJ a Tokyo. REUTERS / Thomas Peter / file foto

Immagine del file: Una persona che indossa una maschera di sicurezza passa davanti alla sede della Banca del Giappone durante lo scoppio del virus Corona (COVID-19) il 22 maggio 2020 a Tokyo, Giappone.  REUTERS / Kim Kyung-Hoon / file foto / file foto
Immagine del file: Una persona che indossa una maschera di sicurezza passa davanti alla sede della Banca del Giappone durante lo scoppio del virus Corona (COVID-19) il 22 maggio 2020 a Tokyo, Giappone. REUTERS / Kim Kyung-Hoon / file foto / file foto

File image: Il governatore della Bank of Japan (BOJ) Haruhiko Kuroda partecipa a una conferenza stampa il 21 settembre 2016 presso la sede della BOJ a Tokyo, in Giappone.  REUTERS / Toru Hanai / File foto
File image: Il governatore della Bank of Japan (BOJ) Haruhiko Kuroda partecipa a una conferenza stampa il 21 settembre 2016 presso la sede centrale della BOJ a Tokyo, in Giappone. REUTERS / Toru Hanai / File foto

(C) Brevetto Thomson Reuters 2022. Fare clic per le restrizioni –
https://agency.migration.com/en/copyright.html