Gennaio 22, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

L’economia giapponese è più forte di quanto molti credano

“D.Lui è molto Nel 1776, Adam Smith scrisse nel suo libro La ricchezza delle nazioni, segno decisivo della prosperità di ogni nazione, l’aumento del numero dei suoi cittadini. Nel 1937, John Maynard Keynes aveva avvertito di un futuro declino della popolazione, con conseguenze economiche devastanti.

Giappone Canarie in questa miniera di carbone. La sua economia in forte espansione negli anni ’80 ha fatto sprofondare il mondo nella paura. Dopo lo scoppio della bolla negli anni ’90, sono iniziati il ​​boom del debito pubblico e la deflazione. Molti in Occidente non potevano permettersi il credito del Giappone e la Banca del Giappone (Guerra) Occorre fare di più per aumentare l’inflazione. Nel 2013 il GuerraNel governatore Groda Haruhiko è sceso in una drammatica svalutazione. Il debito era di circa il 230% PIL. È successa una cosa strana: non c’è stata crisi finanziaria e l’inflazione non ha raggiunto l’obiettivo del 2%. “Il libro di testo standard sulla macroeconomia ha bisogno di qualche capitolo in più – non cattura i problemi che affliggono il Giappone”, ha affermato Shirkawa Masaki, il pioniere di Kuroda.

Molti paesi ricchi ora affrontano una simile “stagnazione secolare”: inflazione più bassa, tassi di interesse più bassi e crescita più bassa. Sebbene di recente sia emersa un’elevata inflazione, i mercati finanziari affermano che la stagnazione secolare tornerà presto. La popolazione è un fattore importante; Il Giappone stava semplicemente invecchiando e cominciando a rimpicciolirsi. Poiché il Giappone si è adattato e altri sono cambiati proprio così, alcuni economisti vedono la sua economia sotto una nuova luce.

Il debito non è un problema. Adam Bosen del Peterson Institute for International Economics sostiene che “quelli che pensavamo fossero limiti finanziari non sono più limiti finanziari”.PIIE) Vasca del pensiero. “[Japan] Ha costretto le persone ad affrontare la realtà: il tasso di interesse sarà al di sotto del tasso di crescita per molto tempo. Il debito pubblico supera il 100% PIL Senza causare crisi da quasi 25 anni.

READ  La nuotatrice olimpica giapponese Ohashi ha vinto l'oro nei 200 m misti femminili

Il paese sta aiutando a prendere in prestito nella propria valuta e il governo ha enormi risorse finanziarie Guerra Ha una grossa quota di debiti. Ma come sostiene David Weinstein della Columbia University, anche il Giappone è stato in grado di controllare la spesa. Dal 2000, scrive su un giornale con Mark Green, il costo pro capite per gli anziani è effettivamente diminuito. “C’è un’attività tranquilla che le persone si sono perse”, afferma Weinstein. “I mercati sono tranquilli perché il Giappone ha una rara capacità di adattamento”. Con aliquote fiscali più basse, c’è anche spazio per aumentare le entrate.

Alcune persone hanno ancora paura di cosa accadrà se i tassi di interesse salgono. Yoshikawa Hiroshi, presidente della Risho University, afferma che l’argomento secondo cui il Giappone non deve preoccuparsi del proprio debito perché può rispondere riscuotendo le tasse è “molto istruito”. L’aumento dell’imposta sui consumi è una perdita politica. I responsabili politici sono perseguitati da shock esterni che creano nuove esigenze finanziarie. Di recente, Yano Koji, viceministro delle finanze, ha suscitato scalpore con una rubrica che confrontava la situazione finanziaria del Paese. Titanic.

Alla ricerca di una posizione finanziaria

Tuttavia, alcuni sostengono che la politica monetaria dovrebbe essere utilizzata con maggiore vigore. Molti ora rimpiangono i due aumenti impropri dell’imposta sui consumi nel 2014 e nel 2019. Il candidato preferito del signor Abe negli ultimi tempi LDP La scommessa della leadership ha chiesto al governo di rinviare fino al traguardo dell’equilibrio primario Guerra L’inflazione raggiunge l’obiettivo. Alla fine di novembre il governo di Kishida ha annunciato un importante pacchetto di incentivi finanziari da 55,7 trilioni (483 miliardi di dollari).

READ  Il Giappone ha di nuovo più di 6.000 malati di sifilide

Aumentare l’inflazione non è facile. Sotto il signor Groda, The Guerra Rilassamento del volume ampliato, obiettivo di inflazione adottato e acquisizione di vari tipi di attività. Ciò ha contribuito a spingere il paese fuori dalla sua lieve deflazione, ma raramente. “Abbiamo frainteso la questione dell’inflazione”, afferma Bosen. “Si scopre che la stagnazione secolare è più reale e duratura di quanto pensassimo”.

Una volta che le aspettative di inflazione sono ancorate intorno allo zero, è difficile aumentarle. Inoltre, i salari non sono aumentati bruscamente nonostante un mercato del lavoro ristretto. L’ex vice governatore Nagaso Hiroshi crede che i sindacati vogliano la stabilità del lavoro piuttosto che aumenti salariali. Guerra. Le aziende hanno assunto gradualmente più lavoratori “non convenzionali” con contratti a tempo parziale; Costituiscono il 40% della forza lavoro, il doppio rispetto al 1990. Incentivi contraddittori possono aiutare a ridurre la loro retribuzione: molte donne detraggono le loro ore o il loro reddito dalla detrazione fiscale per le coppie sposate.

L’invecchiamento, la contrazione della domanda della popolazione e l’inflazione possono essere valutati. Per il signor Shirakava, questa è una specie di giustificazione. discusso in Guerra L’inflazione è un segno di bassi fattori di crescita, non una causa. In un nuovo libro, The Tumultuous Times, Shiragawa afferma che l’impatto del cambiamento demografico sulla crescita è “ancora sottostimato”.

La crescita complessiva è lenta, ma la crescita di una testa è stata recentemente paragonabile a quella dell’altra G7. La disoccupazione è bassa, l’aspettativa di vita è alta e la disuguaglianza è relativamente bassa. Paul Krugman, un economista, ha twittato nel 2020: “Forse i più grandi economisti occidentali che hanno criticato il Giappone nel 2000, me compreso, dovrebbero andare a Tokyo e chiedere scusa all’imperatore”. “Non hanno fatto bene, ma abbiamo fatto molto male.”

READ  Il Giappone punta su 100 milioni di dosi di vaccino per i giovani

Tuttavia il Giappone può ancora fare di meglio. La spesa pubblica dovrebbe essere finalizzata a promuovere la crescita a lungo termine. Gli economisti di Tokyo si lamentano che il governo ha sperperato il suo stimolo epidemico nei manuali: uno studio di Hoshie Toko presso l’Università di Tokyo ha rilevato che entro il 2020 è più probabile che il sostegno finanziario vada a società già in difficoltà prima del governo 19.

L’aumento della produttività aiuterà a compensare l’impatto della diminuzione della popolazione. Il signor Yoshikawa crede che l’innovazione sia importante per la crescita e che l’età crei nuovi problemi che gli imprenditori possono risolvere. I cambi generazionali possono aiutare. Molti preferiscono uno più stabile ? (Stipendio) Lavori in grandi aziende, alcuni dei laureati più brillanti di oggi vanno alle startup. “C’è una marea crescente: sono specie diverse”, afferma Nynami. Ma servono anche riforme strutturali, soprattutto per il mercato del lavoro inflessibile. I lavoratori dovrebbero trovare più facile spostarsi tra aziende e aziende e dovrebbe essere più difficile per le aziende sfruttare i lavoratori regolari.

Tuttavia, la pressione per la riforma è bassa, in parte a causa dell’opposizione ai propri interessi, ma perché la vita è abbastanza comoda. “Non è una malattia grave, è cronica”, ha detto Nagaso. “Non provi davvero dolore, ma a lungo andare influisce sulla tua salute”. Questo può essere trattato. Come ha detto il signor Posen, “le banconote da 10.000 yen sono per terra, in attesa di essere raccolte”. I leader giapponesi li cattureranno? io

Questo articolo è apparso nell’edizione speciale dell’edizione cartacea intitolata “Più forte di molti feltro”.