Agosto 7, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Le famiglie giapponesi diventano meno tolleranti all’aumento dei prezzi dei generi alimentari: studio

Un acquirente naviga in un supermercato nel quartiere Ota di Tokyo nel maggio 2022. (Kyodo)

TOKYO (Kyodo) – Le famiglie giapponesi stanno diventando sempre meno tolleranti all’aumento dei prezzi del cibo e dei beni di prima necessità, secondo una recente analisi dei sondaggi della Bank of Japan di una società di ricerca.

La Mizuho Research & Technologies Ltd. l’analisi delle indagini sulla spesa delle famiglie è contraria all’osservazione del governatore della BOJ Haruhiko Kuroda all’inizio di giugno secondo cui i consumatori erano diventati “tolleranti” all’aumento dei prezzi.

Kuroda è stato poi costretto a ritrattare e scusarsi a seguito di una reazione da parte del pubblico.

L’azienda ha anche riscontrato una crescente tendenza a ridurre le spese per cibo e bevande.

Utilizzando i dati dei sondaggi trimestrali della BOJ, Mizuho Research ha quantificato la tolleranza delle famiglie sottraendo la percentuale di intervistati che consideravano “preoccupanti” gli aumenti dei prezzi da coloro che li percepivano come “desiderabili”.

L’analisi della progressione della tolleranza tra giugno 2004 e marzo 2022 ha mostrato che la tolleranza delle famiglie per l’aumento dei prezzi è notevolmente diminuita dalla seconda metà dell’anno fiscale 2021, quando le impennate dei prezzi del petrolio sono diventate salienti.

Bustine di tè, letti futon, condizionatori d’aria e olio da cucina sono stati tra gli articoli su cui i consumatori hanno ridotto in modo significativo, ha affermato la società, citando la sua analisi separata basata su statistiche governative come l’indice dei prezzi al consumo e l’indagine sulla spesa delle famiglie.

Saisuke Sakai, economista senior presso Mizuho Research, ha richiamato l’attenzione sull’onere sproporzionato che l’aumento dei prezzi grava sulle famiglie a basso reddito.

“Sono meno tolleranti nei confronti degli aumenti dei prezzi poiché le necessità quotidiane costituiscono una parte maggiore della loro spesa”, rispetto ai loro coetanei più abbienti, ha affermato Sakai.

READ  Incendio in un edificio di Osaka: 27 morti nell'incendio di un edificio di otto piani in Giappone