Dicembre 9, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Le catene di sushi a prezzo ridotto in Giappone lottano con lo scandalo e uno yen più debole

Le azioni di una delle “Big Four” catene giapponesi di sushi a prezzo ridotto sono crollate lunedì, mentre gli investitori hanno digerito uno scandalo che coinvolgeva un amministratore delegato incarcerato, lo spionaggio industriale, lo yen debole e il prezzo del pesce.

Gli investitori hanno affermato che l’arresto inaspettato della scorsa settimana e le dimissioni di lunedì di Koki Tanabe, presidente dell’operatore Kappa Sushi Kappa Create, potrebbero sconvolgere il fragile equilibrio tra i negozi di sushi con nastri trasportatori adatti alle famiglie del Paese. fra del Giappone le aziende di ristorazione più altamente competitive, vendono singoli piatti di tonno, calamari o gamberetti per ¥ 100 ($ 0,70).

Tanabe, che era un direttore dell’arcirivale Hama Sushi, è stato arrestato la scorsa settimana con l’accusa di aver violato la legge giapponese sulla concorrenza dopo che il suo ex datore di lavoro lo aveva accusato di aver rubato dati relativi ai prezzi del pesce.

Dopo la chiusura del mercato lunedì, Kappa ha detto che Tanabe si è offerto di dimettersi dopo il suo arresto e il consiglio ha accettato la sua decisione. “Vorremmo esprimere le nostre più sentite scuse per qualsiasi inconveniente e preoccupazione che ciò potrebbe aver causato”, ha affermato la società.

La competizione tra le quattro catene più grandi, di cui Kappa è stato un pioniere ma da allora è scesa al quarto posto, è intensa. I profitti dipendono fortemente dall’assicurare i prezzi migliori per frutti di mare e pesce. Quella battaglia, hanno detto le persone coinvolte nel settore, si è intensificata in modo spettacolare da marzo di quest’anno come il lo yen è caduto a un minimo di 24 anni e il costo delle importazioni è aumentato vertiginosamente.

READ  I membri della BOJ hanno visto aumentare la pressione sui prezzi

Kappa e la terza più grande Hama sono le due grandi catene di sushi rimaste che mantengono i piatti da ¥ 100 del settore dopo che lo yen e l’aumento dei prezzi del carburante hanno costretto i rivali ad aumentare i prezzi questo mese.

La polizia ha arrestato Tanabe venerdì per presunta violazione della legge sulla prevenzione della concorrenza sleale, secondo Kappa. È entrato a far parte di Kappa Create da Hama nel 2020 ed è diventato presidente l’anno successivo. Non è stato possibile raggiungere Tanabe per un commento. Ma ha detto che le informazioni che ha ottenuto non erano “un grosso problema”, secondo i media locali citando fonti della polizia.

Lunedì, Kappa ha detto che la polizia di Tokyo aveva inviato il caso ai pubblici ministeri.

In una dichiarazione separata, il genitore di Hama Zensho, senza fare il nome di Tanabe, ha affermato di aver scoperto che “l’ex direttore di Hama Sushi” aveva ottenuto illegalmente informazioni sul costo del prodotto relativo agli acquisti di pesce da parte del gruppo. L’azienda aveva già presentato una denuncia penale alla polizia di Tokyo contro Tanabe l’anno scorso, spingendo la polizia a fare irruzione nel quartier generale della Kappa a Yokohama, adiacente a Tokyo.

“Continueremo a collaborare pienamente con le indagini della polizia e dei pubblici ministeri, ritenendo che tutti i dettagli di questo caso dovrebbero essere chiariti e che dovrebbero essere applicate sanzioni severe ai trasgressori al fine di proteggere le transazioni commerciali eque”, ha aggiunto Zensho. Kappa ha detto che avrebbe anche collaborato pienamente alle indagini.

Le informazioni sui prezzi di acquisto dei concorrenti per pesce e altri frutti di mare potrebbero essere utili a Kappa per ridurre i costi di approvvigionamento dei frutti di mare durante la negoziazione con i fornitori. Ma facendo eco ai commenti riportati da Tanabe, ha affermato un investitore del settore prezzi del pesce cambiare frequentemente e i dati potrebbero rapidamente diventare obsoleti.

READ  Calcio: Li è l'allenatore della Cina

Una persona che ha lavorato a stretto contatto con la direzione di un’altra delle catene di sushi Big Four ha affermato che Hama sembrava motivato da “un puro desiderio di causare problemi a un rivale” poiché il valore dei vecchi dati sui prezzi era “circa zero”.

La battaglia sui dati segue anni di turbolenze in Kappa, che ha lottato per sviluppare una strategia a lungo termine a causa dei frequenti cambi di proprietà e leadership negli ultimi otto anni.

Dal 2011, il mercato del sushi scontato è cresciuto del 60% con un fatturato di 740 miliardi di yen nel 2021, sostenuto dalle vendite da asporto durante la pandemia, secondo un rapporto della società di ricerca Teikoku Databank.

Ma era inevitabile che l’industria potesse affrontare “significativi aumenti dei costi”, afferma il rapporto, avvertendo che i piatti di sushi da ¥ 100 potrebbero presto scomparire.