Maggio 24, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Le case automobilistiche straniere vedono la loro possibilità in Giappone con i veicoli elettrici

Toyota ha impegnato 8 trilioni di yen (69 miliardi di dollari) per l’elettrificazione fino al 2030 e prevede di vendere circa 3,5 milioni di veicoli elettrici a batteria in tutto il mondo per allora. Ciò rappresenta circa un terzo delle attuali vendite annuali di auto di Toyota.

A settembre, Narumi Abe ha fatto qualcosa di ancora raro in Giappone: ha comprato un’auto straniera, scegliendo una Peugeot e-208 rispetto a una Honda e perché, ha detto, la Peugeot può percorrere distanze più lunghe tra una ricarica e l’altra. Abe si è unito a una piccola, ma in crescita, banda di conducenti giapponesi che stanno evitando i marchi domestici per i veicoli elettrici a batteria (EV) stranieri. Sebbene sia improbabile che la tendenza incida in modo significativo nelle vendite complessive, evidenzia la percezione che molte case automobilistiche nazionali siano state più lente ad abbracciare i veicoli elettrici a batteria, concentrandosi invece su ibridi, celle a combustibile a idrogeno e combustibili alternativi per motori a combustione interna.

“Volevo comprare qualcosa che fosse il migliore per l’ambiente”, ha detto il trentenne, che gestisce un’azienda a Tokyo che vende prodotti agricoli.

Toyota ha impegnato 8 trilioni di yen (69 miliardi di dollari) per l’elettrificazione fino al 2030 e prevede di vendere circa 3,5 milioni di veicoli elettrici a batteria in tutto il mondo per allora. Ciò rappresenta circa un terzo delle attuali vendite annuali di auto di Toyota.

La Volkswagen AG tedesca prevede che metà delle sue auto saranno veicoli elettrici a batteria per allora.

Nove decimi dei cinque milioni di auto vendute ogni anno in Giappone provengono da aziende nazionali come Toyota Motor Corp, Honda Motor Co e Nissan Motor Co.

READ  L'umore dei produttori giapponesi scivola perché i costi spingono i margini di profitto

Ma mentre le vendite complessive di auto in Giappone, esclusi i piccoli veicoli leggeri, sono diminuite del 3,2% lo scorso anno, le vendite di modelli stranieri sono aumentate dell’1,7%. Secondo la Japan Automobile Importers Association, le importazioni di veicoli elettrici a batteria sono balzate quasi tre volte a un record di 8.610 veicoli.

Gli analisti stimano che circa la metà di queste fossero auto Tesla Inc. Volkswagen, la più grande casa automobilistica europea, è uno dei produttori stranieri che vedono l’apertura di un veicolo elettrico a batteria in Giappone.

Ha in programma di vendere più di una dozzina di tali modelli in Giappone entro il 2024, compresi i modelli di utilità sportiva Audi e Volkswagen più economici quest’anno che si rivolgeranno a una fascia più ampia di consumatori, ha detto il country manager Matthias Schepers in una conferenza stampa a gennaio.

Si aspetta che i veicoli elettrici a batteria rappresentino un terzo delle vendite di Audi, o circa 10.000 veicoli, in Giappone per il 2025, ha affermato. Il gruppo VW amplierà l’installazione di caricabatterie veloci a 250 dei propri showroom entro la fine di quest’anno, ha affermato.

Stellantis, il proprietario del marchio Peugeot che Abe ha acquistato, sta espandendo la sua formazione anche in Giappone, con due nuovi modelli in vendita quest’anno.

A loro si unisce la Hyundai Motor Co della Corea del Sud, che questo mese ha dichiarato di tornare in Giappone 12 anni dopo la sua partenza a causa delle scarse vendite. I conducenti giapponesi potranno ordinare il suo SUV Nexo SUV EV a celle a combustibile a idrogeno e il suo Ioniq 5 crossover di medie dimensioni EV a batteria da maggio.

READ  Toyota, importante fornitore di chip, taglierà la produzione a causa del terremoto in Giappone

Per rafforzare le sue possibilità di successo questa volta, la società sudcoreana ha stretto un servizio di car sharing gestito dalla società di social gaming online DNA Co e dalla compagnia di assicurazioni Sompo Holdings per consentire ai proprietari di Hyundai di noleggiare le loro auto a emissioni zero.

Commenti

(Questa storia non è stata modificata dallo staff di NDTV ed è generata automaticamente da un feed sindacato.)

Per l’ultimo notizie automobilistiche e recensionisegui carandbike.com su Twitter, Facebooke iscriviti al nostro Youtube canale.