Luglio 7, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Le case automobilistiche giapponesi sono l’ultima nelle previsioni dei veicoli elettrici

Akihabara News (Tokyo) – Una volta celebrati come pionieri dei veicoli ibridi benzina-elettrici, un nuovo rapporto rileva che le principali case automobilistiche giapponesi come Nissan, Toyota e Honda sono pronte a conquistare solo una piccola quota del mercato globale dei veicoli elettrici (EV) .

Il Giappone attualmente domina il mercato mondiale dei veicoli ibridi, ma poiché le aziende automobilistiche in Cina, negli Stati Uniti e in Europa spingono verso flotte completamente elettriche, le case automobilistiche giapponesi si sono dimostrate riluttanti ad abbracciare il cambiamento.

Questo fatto è stato evidenziato ancora una volta in un rapporto pubblicato all’inizio di questo mese dal think tank indipendente InfluenceMap, che ha rilevato che i marchi giapponesi sono rimasti ultimi tra le principali case automobilistiche globali.

Non è sempre stato così. In effetti, Nissan è stata la prima casa automobilistica a produrre in serie un veicolo alimentato a batteria, la Nissan Leaf, che ha debuttato nel 2010. La Leaf era popolare all’epoca e continua ad essere uno dei veicoli elettrici più venduti, superato solo di recente da la popolarità della Tesla Model 3.

Negli anni passati, Nissan, Toyota e Honda hanno minimizzato l’importanza dei veicoli elettrici. In effetti, Toyota in particolare continua a promuovere i veicoli a celle a combustibile a idrogeno (FCEV) come alternativa ai veicoli elettrici e il governo ha fissato l’obiettivo di 200.000 FCEV in circolazione entro il 2025.

Tuttavia, secondo il rapporto InfluenceMap, è probabile che entro il 2029 verranno prodotti solo 8.000 FCEV.

Nonostante la difesa del Giappone, le FCEV devono affrontare molte sfide per un’ampia adozione, non ultima la necessità di un’infrastruttura di rifornimento di idrogeno su scala nazionale, che la maggior parte delle nazioni sta preparando.

READ  Il whisky giapponese Yamazaki 55 viene venduto a 600.000 dollari da Sotheby's

Pochi altri condividono i dubbi del Giappone sul fatto che i veicoli elettrici potrebbero non essere i veicoli del futuro.

La Cina e l’Europa stanno persino imponendo un aumento delle vendite di veicoli completamente elettrici e si stanno muovendo per vietare la vendita della maggior parte delle auto e dei camion a benzina. Giurisdizioni come la California e il Regno Unito hanno già in programma di vietare anche i veicoli ibridi.

Il presidente della Japan Automobile Manufacturers Association Akio Toyoda, anche presidente di Toyota Motor, ha ripetutamente espresso scetticismo sulla fattibilità di veicoli completamente elettrici, una posizione che lo mette in contrasto con l’opinione pubblica dell’industria globale. Toyoda sostiene che i media hanno esagerato con il valore ambientale dei veicoli elettrici, osservando correttamente che i vantaggi di protezione del clima dei veicoli elettrici sono compromessi se i combustibili fossili vengono utilizzati per generare elettricità per le reti nazionali.

Ci sono altri motivi per cui le case automobilistiche giapponesi esitano a rinunciare alla tecnologia ibrida.

Secondo James Edmondson, analista di IDTechEx, una società di ricerche di mercato, “Per i produttori come Toyota, come Nissan, gli ibridi sono così prolifici, c’è un buon affare per loro, quindi è nell’interesse del governo continuare a spingere per loro. “

Tra le preoccupazioni specifiche di Toyoda ci sono preservare il vantaggio tecnologico che Toyota ha stabilito nella sistematizzazione della produzione ibrida, oltre a proteggere le molte piccole e medie imprese giapponesi che attualmente agiscono come fornitori Toyota. Molte di queste aziende non saranno necessarie una volta adottata la tecnologia EV meno complessa.

Mentre l’istinto di proteggere i posti di lavoro è ammirevole in linea di principio, se questi benefici a breve termine arrivano solo a scapito di un ulteriore danno al clima globale e di far sprofondare l’industria automobilistica della nazione nell’obsolescenza, il beneficio avrà un costo troppo alto.

READ  Apple annuncia una nuova soluzione con il Giappone per consentire agli sviluppatori di connettersi a siti Web esterni - TechCrunch

Articoli recenti relativi ai veicoli elettrici

Le case automobilistiche giapponesi giocano al passo con i veicoli elettrici

Nissan continua a ritardare il lancio di Ariya

Nissan Alliance punta a triplicare gli investimenti in veicoli elettrici

Il primo SUV completamente elettrico di Toyota

e-Mobility Power sceglie il software Drivz