Maggio 25, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Le azioni in Asia sono in rialzo e il petrolio sta raggiungendo il massimo da 3 anni


Foto

di Wayne Cole

SYDNEY (Reuters) – Le azioni asiatiche sono aumentate lunedì poiché il sentimento di rischio è diventato positivo, tuttavia, poiché l’aumento dei prezzi del petrolio a un massimo da tre anni potrebbe esacerbare i timori di inflazione e peggiorare la recente svolta da falco di alcune delle principali banche centrali.

Il petrolio ha superato il picco di luglio poiché le compagnie petrolifere sono state costrette a espellere grandi quantità di greggio dai magazzini a causa delle interruzioni della produzione globale, mentre la carenza di gas naturale in Europa ha aumentato i costi in tutto il continente. [O/R]

Lunedì il Brent è salito di 98 cent a 79,07 dollari al barile, mentre il greggio statunitense è salito di 97 cent a 74,95 dollari.

“Prevediamo che questo rally continuerà, con la nostra previsione Brent di fine anno $ 90 / bbl contro $ 80 / bbl”, hanno scritto gli analisti di Goldman Sachs in una nota dei clienti.

“L’attuale deficit globale di domanda e offerta di petrolio è più alto di quanto ci aspettassimo e la ripresa della domanda globale dall’impatto del delta è più veloce delle nostre previsioni di consenso superiori”.

Un tale aumento dimostrerebbe che l’inflazione globale durerà più a lungo di quanto originariamente previsto e accelererà la decisione di denaro super conveniente, schiacciando i prezzi delle obbligazioni e supportando il trading di riflessione nei titoli bancari ed energetici.

L’indice MSCI ad ampio spettro delle azioni dell’Asia-Pacifico al di fuori del Giappone è rimasto stabile allo 0,5%, sebbene abbia continuato la sua serie di sconfitte di tre settimane.

Il Nikkei giapponese è salito dello 0,4% nella speranza di ulteriori stimoli fiscali dopo l’elezione di un nuovo primo ministro. Il Giappone terrà la corsa alla leadership del Partito Liberal Democratico il 29 settembre e il vincitore sarà sicuramente il prossimo primo ministro del paese grazie alla maggioranza parlamentare del partito.

READ  Il rimbalzo dell'euro si ferma prima dell'inflazione statunitense

I futures Nasdaq sono in rialzo dello 0,4% e i futures S&P 500 in rialzo dello 0,5%.

Le blue chip cinesi sono aumentate dell’1,1% poiché la banca centrale del paese ha versato più denaro nel sistema finanziario e gli investitori hanno osato dire che Pechino avrebbe controllato la caduta del travagliato China Evergrande Group.

“Ci aspettiamo che i politici cinesi possano cedere il debito del settore immobiliare per ridurre i rischi morali, ma speriamo che gestiscano attivamente la ristrutturazione e controllino efficacemente le perdite finanziarie”, hanno affermato gli analisti di JPMorgan in una nota.

Con il voto di questa settimana sul disegno di legge per le infrastrutture da 1 trilione di dollari, la Camera dei Rappresentanti terrà d’occhio la politica monetaria degli Stati Uniti, mentre il 30 settembre potrebbe costringere le agenzie federali a sospendere il governo per un secondo mandato in tre anni.

Questa settimana è piena di discorsi della Federal Reserve statunitense guidata da Sir Jerome Powell il martedì e il mercoledì.

Il recente cambio di falco nella Federal Reserve statunitense e in molti altri in tutto il mondo la scorsa settimana ha visto i rendimenti obbligazionari aumentare bruscamente.

Il Tesoro a 10 anni è al massimo dell’1,46% dall’inizio di luglio e il commercio di ristrutturazione nel mezzo del discorso sarà di nuovo una barriera globale alla fine del denaro a buon mercato.

I rendimenti hanno sostenuto il dollaro USA, in particolare contro le valute dei mercati emergenti che competono con i titoli di stato per le finanze globali.

Rispetto al paniere di valute, il dollaro è rimasto fermo a 93,249 ed è stato sopra 93,734 nei 10 mesi di agosto.

READ  Il Giappone acquisterà ulteriori 10 milioni di dosi di vaccino Pfizer

Ciò ha creato alcune basi sullo yen per raggiungere un’ampia barriera del grafico a 110,79. Il suo intervallo porterà la moneta nell’area non occupata dall’inizio di luglio.

L’euro è rimasto stabile a $ 1,1719 poiché gli investitori hanno considerato l’impatto del governo tedesco guidato dai socialdemocratici di centrosinistra dopo una vittoria di misura nelle elezioni di domenica.

I socialdemocratici hanno emesso un “mandato chiaro” per guidare un governo per la prima volta dal 2005, anche se non è ancora chiaro se possano effettivamente formare una coalizione.

“Il potenziale di cambiamento politico a sinistra suggerisce che la posizione finanziaria della Germania potrebbe essere un freno per l’economia nei prossimi anni”, hanno affermato gli analisti della CBA in una nota. “Alla fine andrà a beneficio dell’euro”.

Il bitcoin è sceso a $ 43.828 venerdì dopo che i regolatori cinesi hanno annunciato il divieto di tutte le transazioni e il mining di criptovalute.

Il dollaro solido ha pesato sull’oro, sebbene lunedì fosse a 1.759 dollari l’oncia e al recente minimo di sei settimane di 1.738 dollari.

(Rapporto Wayne Cole; Montaggio di Christopher Cushing e Ana Nicolasi da Costa)

(C) Copyright Thomson Reuters 2021. Fare clic per le restrizioni –
https://agency.reuters.com/en/copyright.html