Ottobre 19, 2021

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Le azioni asiatiche stanno aumentando a causa della forte propensione al rischio globale mentre i prezzi del petrolio diminuiscono


Foto

(Correggi l’incantesimo della fame nel titolo)

di Alun John

HONG KONG (Reuters) – Le borse asiatiche sono in ripresa dalla tarda ripresa di Wall Street dopo che i politici statunitensi sono apparsi vicini a un tentativo di accordo per evitare il debito federale.

Anche i prezzi del petrolio sono scesi un giorno prima da un massimo pluriennale.

L’indice MSCI più ampio delle azioni dell’Asia-Pacifico al di fuori del Giappone è aumentato dell’1,25% nei primi scambi, recuperando il terreno perso negli ultimi giorni con pochi cambiamenti durante la settimana.

“Il forte aumento dei prezzi dell’energia ha chiaramente contribuito al recente miglioramento dei rendimenti obbligazionari, che è stato accompagnato dalla debolezza dei mercati azionari di tutto il mondo”, hanno scritto gli economisti del capitale in una nota.

Le azioni in Corea sono aumentate dell’1,3%, dell’Australia dello 0,64% e di Hong Kong del 2% mentre i prezzi del petrolio sono scesi giovedì.

Il Nikkei giapponese ha guadagnato lo 0,89% e i futures su azioni statunitensi S&P 500 e-minis dello 0,42%.

I mercati cinesi sono stati chiusi per le vacanze.

Il greggio degli Stati Uniti è sceso dello 0,34% a 77,17 dollari al barile, estendendo il calo dalla fine di mercoledì dopo aver toccato un massimo di sette anni a 79,78 dollari all’inizio della giornata. Il greggio Brent è rimasto a 81,04 dollari al barile, toccando mercoledì un massimo da tre anni di 83,47 dollari. [O/R]

La caduta segue un aumento inaspettato delle scorte di greggio statunitensi.

Anche i prezzi del carburante sono diminuiti, un giorno dopo che i leader russi hanno sottolineato che le forniture all’Europa potrebbero aumentare poiché i leader europei hanno contribuito a un rally ritardato a Wall Street dopo un crollo dei mercati azionari europei.

READ  Il Campionato del Mondo inizierà a Kitakyushu, in Giappone

Il Dow Jones Industrial Average è aumentato dello 0,3%, l’S&P 500 <.SPX è aumentato dello 0,41% e il Nasdaq è salito dello 0,47%, ed è stato rafforzato da una proposta dei massimi repubblicani del Senato, Mitch McNell, per consentire l'estensione del tetto del debito federale . Dicembre.

Le preoccupazioni che gli Stati Uniti non ripagheranno il proprio debito hanno pesato sui titoli con l’aumento dei prezzi dell’energia.

Il prossimo evento degli Stati Uniti per gli investitori globali sono i prossimi dati sulle retribuzioni di venerdì, che un discreto numero di investitori si aspettano significheranno che la Federal Reserve statunitense lancerà il suo enorme programma di stimolo alla sua riunione di novembre.

Il dollaro è rimasto stabile, un massimo di 12 mesi contro una moneta unica e un massimo di 14 mesi contro l’euro.

I rendimenti dei titoli del Tesoro a 10 anni sono scesi dell’1,543% mercoledì da un massimo di tre mesi e mezzo dell’1,573%.

“I sentimenti e la velocità sono mutevoli, cambiando così la propensione al rischio”, hanno scritto gli analisti di Westback a U.S. Rates.

“L’azione sui prezzi è legata alla volatilità del mercato azionario, con una cattiva prospettiva della Fed e timori di stagnazione poiché il petrolio aumenta e minaccia l’economia politica interna intorno al tetto del debito”.

L’oro spot è leggermente cambiato, scambiato a 1.761,89 dollari l’oncia.

(Modifica di Lincoln Party.)

(C) Copyright Thomson Reuters 2021. Fare clic per le restrizioni –
https://agency.reuters.com/en/copyright.html