Gennaio 22, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Le azioni asiatiche salgono al minimo di un anno, mentre la Cina ha beneficiato di un taglio del RRR


Immagine del file: indossare maschere protettive quando l’epidemia di virus corona (COVID-19) scoppia su un cartellone elettronico che mostra i prezzi delle azioni giapponesi al di fuori di una società di brokeraggio a Tokyo, in Giappone, il 5 ottobre 2021. REUTERS / Kim Kyung-Hoon

di Anshuman Dhaka

SINGAPORE (Reuters) – Le borse asiatiche hanno recuperato martedì per i timori sull’impatto della variazione di Omigran, mentre i mercati cinesi si sono ripresi dopo che la banca centrale ha allentato la politica monetaria.

Le azioni dell’Asia-Pacifico al di fuori dell’indice MSCI di riferimento più ampio del Giappone sono aumentate dello 0,6% dopo aver toccato il minimo di un anno lunedì.

Il benchmark ha perso finora il 6% quest’anno, con i mercati di Hong Kong che hanno perso pesantemente, mentre i titoli indiani e taiwanesi hanno registrato buoni risultati.

Martedì, l’S&P / ASX200 australiano è aumentato dello 0,5%, mentre il Nikkei giapponese è aumentato dell’1,1% a causa dell’aumento delle azioni statunitensi sensibili al rischio.

L’indice cinese CSI300 è salito dello 0,7% e l’indice Hang Seng di Hong Kong è cresciuto dell’1,3% poiché la banca centrale ha rilasciato 188 miliardi di dollari di liquidità attraverso un allentamento delle politiche.

La Banca popolare cinese ha dichiarato lunedì che sta riducendo la quantità di denaro che le banche dovrebbero avere in riserva, la sua seconda mossa quest’anno, per rilasciare fondi nel flusso di cassa a lungo termine per rallentare la crescita economica.

La seconda economia più grande del mondo, che ha registrato un’impressionante ripresa dall’epidemia dello scorso anno, ha perso slancio negli ultimi mesi a causa del rallentamento della produzione, dei problemi di credito nel mercato immobiliare e di una serie di eruzioni da COVID-19.

READ  Il dollaro USA è cresciuto dopo i guadagni delle azioni globali, le scelte di manodopera e i guadagni del petrolio

Vishnu Varadhan, capo dell’economia e della strategia di Mizuho Bank, ha dichiarato lunedì in una dichiarazione che la mossa è “un modo conveniente per ripagare il debito di Evergrande, se non una coincidenza”.

Le azioni dello sviluppatore Evergrande sono aumentate del 7% lunedì mentre i mercati aspettavano che la società immobiliare pagasse $ 82,5 milioni in coupon dopo un’offerta di 30 giorni.

Altrove, i mercati sono stati sostenuti dai profitti di Wall Street, dove i titoli economicamente sensibili hanno sovraperformato.

“I mercati hanno ipotizzato che le vendite brutali della scorsa settimana avrebbero dovuto essere inferiori, poiché gli epidemiologi hanno correttamente messo in guardia contro le prime decisioni su Omicron”, ha affermato Varadhan di Mizuho Bank.

“Dopo tutto, le stime iniziali dei casi di Omigron sono state segnalate come lievi, il che innesca un sollievo mezzo completo”.

Omigron si è diffuso in un terzo dello stato degli Stati Uniti, ma la versione delta è responsabile della maggior parte delle infezioni da COVID-19 negli Stati Uniti, hanno detto domenica funzionari sanitari. Il dottor Anthony Fauci, un epidemiologo statunitense, ha detto alla CNN che Omigron non sembrava avere “alti livelli di gravità”.

Le azioni di Wall Street hanno chiuso il Mar Verde, con banche e titoli energetici guidati dall’1,5% in crescita dello 0,9%.

Il sentimento rischioso ha aiutato il dollaro a salire contro le valute rifugio come lo yen giapponese, che ha perso lo 0,6% durante la notte, mentre ha trovato l’acquisto del dollaro australiano a rischio. [FRX/]

Ci si aspettava che il supporto per il dollaro alleggerisse il piano della Federal Reserve di acquistare i loro titoli quando si riuniranno la prossima settimana in risposta a un mercato del lavoro ristretto. È probabile che aumentino i tassi prima del previsto per ridurre l’inflazione.

READ  Mitsui aumenta il margine di profitto della solida domanda in auto e spedizioni

I prezzi del petrolio sono aumentati poiché le preoccupazioni sull’impatto della variante Omigron sulla domanda globale di carburante si sono attenuate.

Dopo aver guadagnato il 4,6% lunedì, il greggio Brent ha guadagnato lo 0,6% a 73,5 dollari al barile. [O/R]

I prezzi dell’oro sono rimasti stabili a $ 1,779,5 l’oncia alla fine di questa settimana sulle aspettative che i dati sui prezzi al consumo negli Stati Uniti accelereranno l’inflazione.

(Rapporto Anshuman Dhaka; montaggio di Sam Holmes)

(C) Brevetto Thomson Reuters 2021. Fare clic per le restrizioni –
https://agency.reuters.com/en/copyright.html