Novembre 30, 2021

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

L’australiano scivola, lo yen aumenta la propensione al rischio


Foto del file: nota dello yen giapponese su questo grafico scattata il 1 giugno 2017.

Di Karen Brittle

NEW YORK (Reuters) – Le valute sensibili al rischio, incluso il dollaro australiano, sono scese giovedì e l’inflazione giapponese rifugio sicuro e una politica della banca centrale più debole hanno attenuato le preoccupazioni.

“Vedo pochi rischi oggi e penso che sia guidato dalle preoccupazioni che la Fed si stia avvicinando all’annuncio delle intercettazioni”, ha affermato Edward Moya, un analista di mercato statunitense senior con sede a Onda, New York.

“Il periodo delle entrate non ha fatto altro che supportare l’argomento secondo cui l’inflazione continuerà”, ha detto Moya, aggiungendo che la recessione della Cina e la crisi energetica globale sono in anticipo rispetto alla propensione al rischio.

Le azioni hanno aperto in ribasso poiché IBM e Tesla sono scese dopo i risultati trimestrali, mentre gli investitori hanno atteso ulteriori rapporti per vedere l’impatto dell’interruzione della catena di approvvigionamento e della carenza di manodopera sulle aziende. [.N]

L’indice del dollaro è sceso dello 0,03% a 93,57. La Petrol Reserve ha raggiunto un massimo di un anno di 94,56 la scorsa settimana sulla crescente sfida di aumentare i tassi più velocemente di quanto precedentemente previsto per allentare le crescenti pressioni sui prezzi.

Il dollaro australiano è un indicatore della propensione al rischio, in calo dello 0,33% a 0,7491$ dopo aver toccato un massimo notturno di 0,7547$ il 6 luglio.

Il dollaro neozelandese, che era in rialzo da un decennio, lunedì è salito dello 0,41% a $ 0,7171, toccando il massimo di un decennio di $ 0,7219, il più alto dall’8 giugno.

READ  Il Giappone aumenta i test Kovit-19 perché combatte il peggior contagio

Il dollaro è sceso dello 0,52% a 113,73 contro lo yen giapponese. Mercoledì ha toccato il massimo in quattro anni di 114,67 contro la valuta giapponese.

La sterlina è scesa dello 0,09% a $ 1,3810 e l’euro è sceso dello 0,05% a $ 1,1644.

Bitcoin era a $ 65.413 dopo aver toccato un record di $ 67.017 mercoledì. La domanda per questa specialità è cresciuta in modo significativo a causa dei recenti scandali aziendali.

Grafico: tassi di cambio globali https://graphics.reuters.com/GLOBAL-CURRENCIES-PERFORMANCE/0100301V041/index.html

================================================ == ==== ======

Prezzi dell’asta di valuta 9:39 AM (1339 GMT)

Descrizione RIC Ultimo US Chiudi Cambio parte YTD Pct Asta alta Asta bassa

Modifica precedente

Sessione

L’indice del dollaro è 93,5720 93,6140 -0,03% 3,991% +93,7200 +93,4940

Euro / Dollaro $ 1,1644 $ 1,1650 -0,05% -4,69% + $ 1,1667 + $ 1,1632

Dollaro / Yen 113.7250 114.2600 -0,52% + 10,05% +114,4100 +113,6700

Euro/Yen 132,40 133,20 -0,60% + 4,32% +133.3600 +132.3800

Dollaro / Svizzera 0,9174 0,9189 -0,16% + 3,70% +0,9206 +0,9171

Sterlina / Dollaro $ 1,3810 $ 1,3823 -0,09% + 1,08% + $ 1,3833 + $ 1,3787

Dollaro canadese 1.2319 1.2316 + 0,05% -3,24% +1,2345 +1,2289

Aussie / Dollaro $ 0,7491 $ 0,7516 -0,33% -2,62% + $ 0,7546 + $ 0,7477

Euro / Svizzera 1.0680 1.0706 -0,24% -1,18% +1,0718 +1,0682

Euro / Sterlina 0,8429 0,8425 + 0,05% -5,68% +0,8443 +0,8423

Nuova Zelanda $ 0,7171 $ 0,7201 -0,41% -0,13% + $ 0,7218 + $ 0,7164

Dollari / Dollari

Dollaro / Norvegia 8.3310 8.3055 + 0.36% -2,93% +8.3560 +8.3200

Euro / Norvegia 9.7005 9.6795 + 0.22% -7,32% +9.7325 +9.6625

Dollaro / Svezia 8,5984 8,5796 + 0,07% + 4,90% +8,6099 +8,5744

Euro / Svezia 10.0125 10.0052 + 0,07% -0,63% +10.0209 +9.9995

(Rapporto di Karen Brittle, Rapporto aggiuntivo di Elizabeth Hograft a Londra; Montaggio di Emilia Chithol-Modris)

(C) Copyright Thomson Reuters 2021. Fare clic per le restrizioni –
https://agency.reuters.com/en/copyright.html