Ottobre 19, 2021

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

L’Arabia Saudita si scusa con Yoshida del Giappone

Il funzionario della Japan Football Association Kyotaka Suhara ha dichiarato sabato che la Saudi Arabian Football Association si è scusata con il capitano del Giappone Maya Yoshida per aver compiuto “gesti discriminatori” dopo la partita di qualificazione ai Mondiali tra le due nazioni giovedì.

Yoshida è stato ridicolizzato dai fan dell’Arabia Saudita mentre è stato intervistato dopo la sconfitta per 1-0 del Giappone al King Abdullah Sports City Stadium di Jeddah.

La giapponese Maya Yoshida (2nd da L) passa la palla al round finale della fase a gironi al King Abdullah Sports City Stadium di Jeddah, in Arabia Saudita, nella seconda metà della partita di calcio del Gruppo B contro l’Arabia Saudita. Il Qatar si qualifica per il Mondiale 2022 (Kyoto) == Kyoto

Il 33enne difensore dello Zamboria non ha approfondito i gesti, ma ha detto che il comportamento “molto deludente” delle ultime qualificazioni ai Mondiali è stato un problema.

Secondo Suhara, segretario generale e amministratore delegato della JFA, il presidente della federazione saudita si è scusato direttamente con Yoshida sul posto e in seguito ha rilasciato “scuse sincere all’intero mondo del calcio giapponese, compresi i tifosi”. Spettatori problematici.

Yoshida ha accettato le scuse e Suhara ha affermato che la JFA “non si aspettava ulteriori azioni”.

La sconfitta di giovedì ha interrotto la campagna di qualificazione del Giappone per la Coppa del Mondo 2022 in Qatar, aumentando la pressione sul manager Hajime Morias.

I Samurai Blue sono in testa al Gruppo B con tre partite contro l’Arabia Saudita in vista della sfida decisiva contro l’Australia martedì al Saitama Stadium con una vittoria e due sconfitte nella finale di qualificazione asiatica.

READ  Le previsioni di crescita del terzo trimestre del Giappone hanno ridotto l'aumento di COVID-19

Le prime due squadre dei due gironi asiatici di qualificazione raggiungeranno automaticamente i Mondiali 2022 e le due terze classificate avanzeranno ai playoff.