Febbraio 5, 2023

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

La Russia schiera un sistema missilistico di difesa sull’isola di Kuril vicino al Giappone

6 dic (Reuters) – Il ministero della Difesa russo ha dichiarato di aver dispiegato sistemi missilistici mobili di difesa costiera su un’isola settentrionale delle Curili, parte di una catena di isole in posizione strategica che si estende tra il Giappone e la penisola russa di Kamchatka.

Il Giappone rivendica le isole Curili meridionali controllate dalla Russia, che Tokyo chiama i Territori del Nord, una disputa territoriale che risale alla fine della seconda guerra mondiale, quando le truppe sovietiche le sequestrarono al Giappone.

I sistemi Russian Bastion, che hanno missili con un raggio di volo fino a 500 km (310 miglia), sono stati schierati sull’isola di Paramushir, ha detto lunedì il ministero della Difesa russo.

“I militari costieri della flotta del Pacifico manterranno una guardia 24 ore su 24 per controllare l’area d’acqua adiacente e le zone dello stretto”, ha affermato.

Il ministero ha affermato che a Paramushir è stato allestito un campo militare con strutture che consentono servizio, alloggio, attività ricreative e cibo tutto l’anno per il personale.

Questo dispiegamento arriva un anno dopo che la Russia ha installato i sistemi Bastion sull’isola di Matua, nella parte centrale della cresta delle Curili, ha affermato il ministero in una nota.

Il segretario capo di gabinetto giapponese Hirokazu Matsuno ha dichiarato in una conferenza stampa martedì che il governo monitorerà da vicino l’attività militare russa, aggiungendo che si è intensificata nelle regioni dell’estremo oriente in concomitanza con l’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca. La Russia definisce l’invasione una “operazione speciale”.

Il think tank Center for Strategic and International Studies, con sede a Washington, ha affermato in un rapporto di settembre che oscurata dall’invasione dell’Ucraina, la militarizzazione delle Isole Curili da parte di Mosca “è passata in gran parte sotto il radar”.

READ  Hut Day è dietro l'angolo in Giappone... o è Hat Day?

“I passi della Russia per rafforzare la sua presenza suggeriscono che le isole continueranno a svolgere un ruolo pernicioso nel futuro delle relazioni russo-giapponesi e che il Giappone e gli Stati Uniti dovrebbero approfondire le consultazioni sulle attività della Russia nella regione”, secondo il rapporto, pubblicato sul sito web del centro.

Il Giappone si è unito ai suoi alleati occidentali nell’applicare sanzioni economiche alla Russia dopo aver inviato decine di migliaia di truppe in Ucraina in quella che Mosca definisce una “operazione militare speciale”. L’Ucraina ei suoi alleati affermano che la Russia ha lanciato una guerra non provocata.

La Russia si è ritirata dai colloqui sul trattato di pace con il Giappone e ha congelato i progetti economici congiunti relativi alle contese Isole Curili a causa delle sanzioni giapponesi sull’invasione russa dell’Ucraina.

Segnalazione di Lidia Kelly a Melbourne; Segnalazione aggiuntiva di Kantaro Komiya a Tokyo; Montaggio di Raju Gopalakrishnan e Gerry Doyle

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.