Ottobre 19, 2021

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

La lenta tartaruga ritarda cinque voli all’aeroporto giapponese Giappone

Le tartarughe su una pista non potevano competere su un aereo con i serpenti, ma un rettile ha fatto notizia dopo una folla innocente a Darsala nel secondo aeroporto più trafficato del Giappone, ritardando cinque voli.

Venerdì mattina all’aeroporto internazionale di Narita vicino a Tokyo, la tartaruga, che pesava più di 2 kg, è stata vista muoversi lentamente e il pilota si stava preparando a decollare per contattare il Centro di controllo del traffico aereo.

Secondo Minichi Shimpun, gli equipaggi hanno rimosso gli animali dalla rete e testato la pista di 4.000 metri alla ricerca di altri corpi estranei, causando un ritardo di cinque voli di 15 minuti.

Includono l’Airbus A380 di All-Nippon Airways, decorato con immagini blu chiaro e scuro delle sue tartarughe marine che si sciolgono, che sono state decorate per celebrare il servizio di trasporto alle Hawaii nel luglio dello scorso anno, dove gli animali sono considerati sacri.

Il personale dell’aeroporto viene occasionalmente chiamato per rimuovere gatti di strada, cani procioni e conigli dalla pista e gli avvistamenti di tartarughe sono molto rari, ha detto Mainichi. I funzionari di Narita ritengono che la creatura possa provenire dal pool di ritenzione dell’aeroporto, a circa 100 metri dalla pista.

La compagnia aerea ha utilizzato il suo aereo A380 sulle rotte nazionali dopo che ANA ha dovuto cancellare i suoi 14 voli settimanali a causa di un’infezione da virus corona. La tartaruga è apparsa mentre l’aereo stava per decollare da un volo per l’isola meridionale giapponese di Okinawa.

La compagnia aerea ha posticipato l’interruzione. “Alle Hawaii, si ritiene che le tartarughe marine portino fortuna e crediamo che questa tartaruga rappresenti un futuro luminoso per coloro che vengono a vedere l’aereo”, si legge in una nota.

READ  Tracker Covit-19: i nuovi casi di Tokyo diminuiscono di appena un mese