Gennaio 22, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

La Fed fa una pausa prima che il dollaro salga; Yen basso 5 anni


File: Tokyo, 28 febbraio 2013 La didascalia di questa foto mostra una banconota da 100 dollari USA e banconote da 10.000 yen giapponesi. REUTERS / Shohei Miyano

Di Psiche Chatterjee

LONDRA (Reuters) – Mercoledì il dollaro è sceso sotto il massimo di due settimane mentre i trader aspettavano il rilascio minuto della riunione di dicembre della Federal Reserve, aumentando le aspettative che lo yen salirà al suo livello più basso in cinque anni all’inizio di marzo. .

L’aumento di quasi il 3% del biglietto verde negli ultimi due mesi, poiché i rendimenti dei titoli del Tesoro statunitensi sono diminuiti questa settimana e gli operatori erano cauti nell’aggiungere ulteriori sfide al dollaro pochi minuti prima del rilascio.

“I verbali della Fed daranno dei bei colori quando pensano al precursore, e ci sono molte domande ora alla Fed su quanto siano importanti, come quanto l’aumento, quanto velocemente il deprezzamento e la riduzione del bilancio sono importanti”, ha detto John Marley. , CEO di forexxtra, FX Consulting con sede a Londra.

I prossimi minuti del 1900 GMT potrebbero sottolineare la nuova sensibilità dei politici americani all’inflazione e la loro disponibilità ad agire. I mercati scommettono su un aumento di un quarto di punto percentuale entro marzo e sul prezzo pieno entro maggio.

“Se l’intercettazione fosse terminata alcuni mesi fa, ci aspettiamo che il FOMC aumenti ora i tassi ufficiali. Il tasso di disoccupazione non è molto più alto dell’obiettivo a lungo termine della banca centrale e dell’inflazione core e core”, hanno affermato gli analisti di Standard Chartered.

Dopo aver toccato un massimo di due settimane di 96,462 nella sessione precedente, il dollaro è rimasto stabile a 96,269 contro la rivalità dei suoi rivali.

READ  Il principale produttore di tostapane sul mercato Palmuda lancia lo smartphone nel Giappone dominato da iPhone

I guadagni del dollaro non sono riusciti a stimolare l’ampia volatilità del mercato valutario, con il benchmark di mercato che si avvicina ai minimi di tre mesi.

Neil Kashkari, presidente della Federal Reserve Bank di Minneapolis, ha dichiarato martedì che si aspetta che la Federal Reserve statunitense alzi i tassi di interesse due volte quest’anno per affrontare l’inflazione elevata, invertendo la sua visione di lunga data secondo cui i tassi dovrebbero rimanere almeno pari a zero fino al 2024.

I dati part-time sui lavoratori statunitensi di mercoledì e sui salari non agricoli di venerdì saranno visti come una guida al percorso degli oneri finanziari.

Lo yen giapponese ha indebolito i livelli di supporto psicologico del passato contro il biglietto verde di 115,50 martedì scorso e ha toccato il minimo da cinque anni a 116,35. Mercoledì è stato scambiato a 115,90.

I dollari australiani e neozelandesi sensibili al rischio hanno combattuto mentre i timori di una traiettoria di Omicron hanno facilitato la ripresa economica mondiale.

Sterling, nel frattempo, dic. Il dollaro è aumentato di circa il 2,7% negli ultimi 20 fino a una dozzina di giorni di negoziazione, poiché i trader ritengono che il numero crescente di casi Omigron nel Regno Unito non dissuaderà la Banca d’Inghilterra dall’aumento dei tassi.

(Relazione di Saikat Chatterjee; Montaggio di John Stone Street e Alex Richardson)

(C) Brevetto Thomson Reuters 2022. Fare clic per le restrizioni –
https://agency.reuters.com/en/copyright.html