Settembre 24, 2021

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

“La diplomazia dello shuttle si è deteriorata”: come la star degli investimenti giapponese Toshiba è stata coinvolta nella disputa del consiglio di amministrazione

Boston/Tokyo (Reuters) – I contatti di Hromichi Misuno si estendono dal governo giapponese all’Università di Harvard, fornendo una voce guida tra gli investitori legati al clima di tutto il mondo.

Tali relazioni sono ora sotto esame a seguito di un rapporto indipendente incentrato sul ruolo di Mizuno nell’impedire agli investitori stranieri di acquisire l’influenza del gruppo nella joint venture tra il management di Toshiba Corp e il Ministero del Commercio giapponese.

Le rivelazioni hanno aiutato a cacciare il leader di Toshiba il mese scorso.

In una recente intervista, Misuno ha affermato di non aver esercitato alcuna pressione su Harvard e si è offerto di aiutare a capire come funzionano le cose in Giappone. Lui e i funzionari del governo hanno contestato la decisione del rapporto, affermando che non rifletteva il resoconto di Mizuno. [nL2N2O503S]

In un momento in cui gli investitori stranieri stanno cercando di determinare l’accettazione degli investimenti esteri da parte del Giappone, la controversia mette in luce la tensione tra due livelli della carriera di Mizuno: il conflitto tra il campione degli investimenti sostenibili e gli addetti ai lavori del governo.

Abby Adlerman, consulente per i consigli di amministrazione e CEO di PortPhone, un fornitore di software per la governance aziendale, ha affermato che sarebbe stato meglio se Mizuno si fosse ritirato dai colloqui ad Harvard. “Ciò che significa questo riconoscimento e accesso alle informazioni è che viene tirato in direzioni diverse per quanto riguarda la sua lealtà e ha responsabilità verso molte parti”, ha affermato.

La situazione attuale, ha detto, “ha peggiorato la diplomazia dei veicoli spaziali”.

Misuno ha detto di essersi offerto volontario per aiutare i funzionari universitari come parte della comunità di Harvard, dove stava per avviare una cooperativa educativa.

READ  Il Giappone vince argento e bronzo nell'arrampicata femminile dopo la slovena Janja Concrete

“Ho fatto del mio meglio per aiutare Harvard e il governo giapponese”, ha detto, prendendo decisioni informate.

Spingere i manager

Interpretazione di un rapporto su un potente ingresso del governo che ha sollevato Mizuno come chief investment officer del fondo pensione governativo giapponese da $ 1,6 trilioni (GPIF) e ha gettato il suo peso su un uomo bruciato dalla mentalità civile come direttore di Tesla Inc.

Ha conseguito un MBA presso la Mizuno Northwestern University ed è entrato a far parte di GPIF nel 2015 da Caller Capital, una società di private equity con sede a Londra.

Questa posizione gli ha fornito una piattaforma per diventare una voce chiave nel considerare le questioni ambientali, sociali e della personalità (ESG) nelle decisioni di investimento.

Ma il suo approccio ha causato attrito con le persone coinvolte, secondo un caso di studio della Harvard Business School secondo cui la GPIF potrebbe essere attivamente coinvolta nel mercato azionario giapponese o oltre la legge che ne regola il funzionamento.

Misuno ha lasciato il GPIF l’anno scorso, ma ha mantenuto la sua relazione governativa come consigliere speciale presso il Ministero dell’economia, del commercio e dell’industria (METI) del Giappone, per essere nominato inviato speciale delle Nazioni Unite per gli investimenti fissi a dicembre.

“Ha uno stile che non ha tradizione, che a volte mette in imbarazzo le persone, ma è considerato un campione chiave nelle pratiche ESG dalla comunità internazionale, il che lo rende un eroe al di fuori del Giappone”, ha detto Alicia, che dirige un centro per la gestione aziendale giapponese alla Columbia University, ha detto Okawa.

READ  Risultati del baseball olimpico di Tokyo 2020: gli Stati Uniti battono la Corea del Sud in testa al Messico

“Qualcuno con contatti”

Presso la Harvard Business School, la Harvard Management Co. o HMC. HMC possiede il 4% delle azioni di Toshiba, una delle più grandi al mondo, che ha attirato l’attenzione di Toshiba la scorsa estate quando ha cercato di convincere gli investitori a non accettare candidati alla direzione esterna.

La società ha chiesto l’intervento del METI, che ha vietato ai candidati di utilizzare le nuove regole sugli investimenti esteri. [L4N2CP1E5]

Quando ciò non ha funzionato, quando HMC ha rifiutato di incontrare Toshiba, MTI ha dato il nome di Misuno come “qualcuno associato a HMC”, secondo un’indagine ordinata da un partner condotta da tre avvocati.

Tuttavia, Misuno sarebbe un ambasciatore impossibile da dire a un partner di fare marcia indietro, sottolineando per anni problemi di governance.

Una volta ha messo in guardia su Twitter contro le regole sugli investimenti esteri del Giappone, dicendo che gli investitori stranieri erano “preoccupati per la recessione o l’azione anti-partner nella gestione aziendale”.

Ha detto a Reuters che nessuno gli aveva chiesto di inviare messaggi a HMC e che non era un attivista per Matt Harvard, ma piuttosto un “investitore a lungo termine molto sofisticato”. Mi sono offerto volontario per parlare con Harvard per dimostrare il mio punto. Mattie non mi ha fermato. “

Misuno ha detto che il suo ingresso è stato accolto con favore dai leader di HMC. I funzionari di HMC hanno rifiutato di commentare.

Sebbene Masayoshi Arai, direttore generale del Bureau of Trade and Information Policy di METI, abbia dato il nome di Toshiba Misuno, un funzionario METI ha detto: “Ha semplicemente chiesto a Toshiba di consultare Misuno con HMC; Non ha mai detto che avrebbe chiesto a Toshiba Misuno o che METI avrebbe chiesto a Misuno. ”

READ  Per la prima volta nel basket femminile, il Giappone ha sconfitto la Francia per vincere la medaglia d'oro

Dopo i colloqui con Misuno, l’HMC non ha votato, secondo il rapporto, il che potrebbe aiutare Toshiba.

Non è chiaro come alcuni analisti applicheranno la nuova legge METI agli investitori stranieri, che hanno chiesto ulteriori dettagli a Toshiba, il capo della Borsa di Tokyo.

Sebbene il Giappone sia aperto agli investimenti esteri, Arai ha affermato che le preoccupazioni sulla sicurezza nazionale dovrebbero avere la precedenza.

Ulrik Shate, professore all’Università della California che segue gli affari giapponesi, ha detto che Mattie potrebbe essere stato felice di lasciare a Mizuno il compito di parlare con Harvard, ma non è ancora chiaro come i funzionari aperti vogliano che l’economia giapponese cambi.

“Questo spettro porta in primo piano la questione scottante del caso Toshiba in cui il Giappone vuole cadere”, ha detto Shade.

Mizuno ha rifiutato di commentare i suoi commenti sulle nuove regole commerciali. Ma è conosciuto come qualcuno che accetta “consigli da chiunque”.

(Segnalazione di Ross Gerber a Boston e McGee Yamazaki a Tokyo; montaggio di David Dolan e Jerry Doyle)