Gennaio 22, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

La BOJ è alla ricerca di modi per ridurre il costo della svalutazione – Membro del team Suzuki


Foto del file: una guardia di sicurezza cammina davanti alla sede della Banca del Giappone a Tokyo, in Giappone, il 23 gennaio 2019. REUTERS / Issei Kato / Foto d’archivio

di Leica Kihara

TOKYO (Reuters) – Il membro del consiglio di amministrazione Hitoshi Suzuki ha affermato che la Banca del Giappone continuerà a cercare modi per migliorare il proprio quadro politico per ridurre il costo della svalutazione, avvertendo che tassi di interesse estremamente bassi prolungati potrebbero danneggiare i profitti delle banche.

Suzuki, un ex banchiere d’affari, ha affermato che il settore bancario giapponese è stabile e le pressioni finanziarie aziendali si stanno allentando, ma qualsiasi ritardo nella ripresa economica del paese potrebbe aumentare i costi di prestito alle istituzioni finanziarie.

“Continueremo a cercare un posto per migliorare ulteriormente la nostra politica monetaria, valutando attentamente l’impatto e il costo dell’allentamento monetario”, ha affermato Suzuki in una dichiarazione giovedì.

“In tal modo, credo che dobbiamo stare attenti al costo cumulativo della svalutazione”.

Suzuki ha votato con la maggioranza del gruppo nel mantenere il massiccio pacchetto di incentivi della BOJ, ma ha ripetutamente avvertito le banche di entrate derivanti da tassi molto bassi prolungati.

A marzo, la BOJ ha reso più stabile il suo quadro di politica monetaria, consentendo ai rendimenti obbligazionari di muoversi in modo più flessibile intorno al suo obiettivo dello 0%.

Suzuki ha affermato che l’economia giapponese continua a riprendersi, ma ha avvertito che Omigron potrebbe ridurre le aspettative di crescita se la diffusione della variante del virus Corona danneggia i consumi o se le barriere all’offerta continuano.

“Se l’impatto della carenza di offerta è ampio o dura più a lungo del previsto, c’è il rischio che la crescita economica abbassi ulteriormente le aspettative”, ha affermato Suzuki.

READ  In Giappone, l'uomo di ferro più vecchio del mondo cerca consigli olimpici

Il Giappone è in ritardo rispetto ad altri paesi sviluppati nella ripresa economica dall’epidemia di COVID-19 a causa dei controlli di emergenza per combattere il virus del consumo pesante.

La revoca delle restrizioni del 30 settembre ha fatto sperare in un nuovo aumento dei consumi, con restrizioni sull’offerta e una carenza di componenti che interrompono la produzione dei produttori e influiscono sull’economia orientata all’esportazione.

(Relazione di Laika Kihara; Montaggio – Muralikumar Anandaraman e Sri Navaratnam)

(C) Brevetto Thomson Reuters 2021. Fare clic per le restrizioni –
https://agency.reuters.com/en/copyright.html