Luglio 7, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Kishida svela il piano per istituire un’unità di controllo della crisi pandemica

Il primo ministro giapponese Fumio Kishida ha annunciato mercoledì l’intenzione di istituire un’agenzia di gestione delle crisi delle malattie infettive per prepararsi meglio alle future pandemie.

Kishida, che segna la fine dell’attuale sessione parlamentare e settimane prima delle elezioni nazionali del 10 luglio, ha affermato che il Giappone è riuscito a rallentare in modo significativo le infezioni da COVID-19, ma è ancora troppo presto per “abbassare la guardia”. la necessità di “camminare con attenzione sulla via del ritorno alla vita ordinaria” mentre il Giappone riprende gradualmente le attività sociali e commerciali, nonché il turismo.

Kishida, che aveva basse aspettative del pubblico quando è entrato in carica a ottobre e ha registrato valutazioni di supporto insignificanti del 40%, da allora ha costantemente guadagnato popolarità fino a superare il 60%, sostenuto da un allentamento delle preoccupazioni del pubblico sull’infezione e dalla crescente preoccupazione per la crisi ucraina.

Il suo piano per istituire l’agenzia per la gestione delle crisi delle malattie infettive era in risposta alle critiche secondo cui il governo era stato impreparato e mancava di un centro di comando centralizzato per gestire il COVID-19, ed era ostacolato dalle divisioni burocratiche nell’allocazione dei letti d’ospedale, nei centri di test e nell’introduzione dei vaccini .

Kishida ha affermato che i due principali istituti di ricerca sulle malattie infettive del Giappone saranno unificati in uno che sarà supervisionato dal Ministero della Salute e fungerà da versione giapponese dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Ha anche ripetuto la sua promessa di rafforzare i ruoli diplomatici e di sicurezza del Giappone per contribuire alla pace internazionale in un momento in cui è gravemente scosso dall’invasione russa dell’Ucraina.

READ  Il primo ministro giapponese visita la Cambogia, anche uno dei partner chiave della Cina

Il Giappone è stato al passo con gli Stati Uniti e l’Europa nel sanzionare la Russia e nel sostenere l’Ucraina, e ha anche intensificato la sua cooperazione con la NATO. Kishida mercoledì ha annunciato il suo piano di partecipare a un vertice della NATO alla fine di questo mese come primo leader giapponese a farlo.

Kishida, durante i vertici con il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e altri leader regionali il mese scorso a Tokyo, ha già promesso un significativo rafforzamento delle capacità e del budget militari del Giappone.

Ha detto che proteggere vite e dare una svolta all’economia è stata la sua promessa da quando è entrato in carica e che “adempirò la mia responsabilità di primo ministro mantenendo le promesse”.

Citando la pandemia e la guerra della Russia contro l’Ucraina che ha innescato l’aumento dei prezzi globali, Kishida ha affermato che il mondo è “a un punto di svolta storico” e che le imminenti elezioni “devono agli elettori esprimere il loro giudizio su come il Giappone affronta le sfide”.

Kishida si è anche impegnato ad adottare misure per mitigare gli aumenti dei prezzi dell’energia e dei generi alimentari derivanti dalla crisi ucraina.

La guerra ha causato la carenza di combustibili fossili per il Giappone povero di risorse, ha affermato, promettendo di massimizzare lo sviluppo delle energie rinnovabili e accelerare il riavvio dei reattori nucleari, la cui ripresa è stata ritardata da standard di sicurezza post-disastro di Fukushima più severi e dal persistente sentimento pubblico anti-nucleare .