Febbraio 5, 2023

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Kishida dice che nominerà il nuovo capo della Banca del Giappone il prossimo mese

TOKYO, 22 gennaio (Reuters) – Il primo ministro giapponese Fumio Kishida ha dichiarato domenica che nominerà un nuovo governatore della Banca del Giappone il mese prossimo, mentre i mercati verificano se la banca centrale cambierà la politica dei tassi ultra bassi del dovish Haruhiko Kuroda.

Kishida inizialmente ha detto a un programma televisivo di Tokyo che avrebbe deciso sulla sostituzione di Kuroda considerando la situazione economica per aprile, ma quando è stato pressato ha riconosciuto che probabilmente sarebbe stato a febbraio, “considerando il programma del parlamento”.

Non ha approfondito.

Kuroda, il cui mandato quinquennale termina l’8 aprile, è rimasto fedele alle politiche volte ad alimentare l’aumento dei prezzi e la crescita, anche con l’inflazione ai massimi di 41 anni e il doppio dell’obiettivo della BOJ, e poiché le banche centrali altrove hanno aumentato i tassi di interesse.

I mandati dei due deputati di Kuroda scadono il 19 marzo. Le tre nomine devono essere approvate da entrambe le camere del parlamento.

Mercoledì la BOJ è rimasta fedele alla sua politica ultra accomodante, sfidando gli investitori che hanno recentemente cercato di rompere il tetto della banca sul rendimento dei titoli di stato a 10 anni. Ma con anche Kuroda che sembra ottimista sugli aumenti salariali, crescono le aspettative che la BOJ terminerà il suo esperimento espansionista quest’anno.

Il test della scorsa settimana ha fatto seguito alla decisione a sorpresa della BOJ di dicembre di raddoppiare la fascia target per il rendimento allo 0,5% sopra o sotto lo zero.

L’ex membro del consiglio della BOJ Sayuri Shirai, un sostenitore della revisione dell’attuale stimolo che è considerato un candidato alla carica di vice governatore, ha detto domenica che la BOJ dovrebbe rendere più flessibile l’acquisto di titoli di stato, ma che i bassi tassi di interesse sono giustificati.

READ  Il Giappone sviluppa un piano per sovvenzionare la produzione interna di chip - Nikkei

Ci sono anche speculazioni sulle modifiche a un accordo politico tra la banca centrale e il governo, in cui la BOJ si impegna a raggiungere il suo obiettivo di inflazione del 2% il prima possibile.

Kishida ha affermato che è troppo presto per commentare se l’accordo debba essere modificato, ma ha affermato che non ci sarà alcun cambiamento nella “posizione di base” secondo cui il suo governo e la BOJ lavorano insieme “per raggiungere una crescita economica che comporti aumenti salariali strutturali e raggiungere il obiettivo di stabilità dei prezzi in modo stabile e sostenibile”.

Segnalazione di Tetsushi Kajimoto; Montaggio di William Mallard

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.