Maggio 24, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Kishida del Giappone afferma che la BOJ deve decidere se allontanarsi da una politica monetaria accomodante


Foto d’archivio: Il primo ministro giapponese Fumio Kishida parla in una conferenza stampa il 14 ottobre 2021, presso la residenza ufficiale del primo ministro a Tokyo, in Giappone. Via Eugenio Hoshiko / Piscina REUTERS

Di Tetsushi Kazimoto e Leica Kihara

TOKYO (Reuters) – Il primo ministro giapponese Fumio Kishida venerdì ha ribadito che la banca centrale dovrebbe decidere una strategia per ritirarsi dal suo massiccio pacchetto di stimoli.

“Spetta alla Banca del Giappone decidere una politica monetaria specifica, compresa la possibilità di uscire dall’allentamento monetario”, ha detto Kishida al parlamento.

“Ci auguriamo che la BOJ continui a lavorare per raggiungere il suo obiettivo di inflazione del 2%”, ha affermato.

I commenti di Kishida sono arrivati ​​in risposta a una domanda del legislatore dell’opposizione Hitoshi Assada, che ha invitato il governo a concentrarsi sulle riforme strutturali piuttosto che fare affidamento su una politica monetaria radicalmente allentata per riconsiderare la crescita.

“La politica ultra-allentata non può continuare indefinitamente. Senza riforme, porterà solo all’inflazione. Ci stiamo avvicinando al limite e c’è la possibilità di uscire dalla politica facile”, ha affermato Asada.

Poiché l’inflazione al consumo è ben al di sotto del suo obiettivo del 2%, la BOJ ha sottolineato che non ha fretta di ritirarsi da una politica molto facile e ha descritto la recente inflazione spinta dai costi come temporanea.

Ma alcuni legislatori dell’opposizione hanno avvertito che l’aumento dei prezzi di cibo e carburante potrebbe danneggiare le famiglie, con l’inflazione che emerge come argomento politico in vista delle elezioni della camera alta previste per la fine dell’anno.

I responsabili politici considerano una maggiore crescita salariale importante per aiutare l’economia a riprendersi dalla recessione causata dall’epidemia di Govt-19 e alleviare il dolore nelle famiglie.

READ  Catland apre una nuova struttura di consegna medica a servizio completo a Shika, in Giappone

Poiché i loro margini sono schiacciati dai massimi storici dei prezzi all’ingrosso, c’è incertezza sul fatto che le aziende ascolteranno le richieste di Kishida per un aumento di stipendio.

“Con l’aumento dei prezzi, l’economia sta crollando. Crescono i timori che il Giappone possa affrontare la stagnazione”, ha affermato il deputato dell’opposizione Yusiro Tamaki durante una sessione di domande e risposte in parlamento il giorno prima.

L’inflazione al consumo core del Giappone ha raggiunto lo 0,5% a dicembre, un anno prima, ben al di sotto dell’obiettivo del 2% della BOJ. Questi guadagni sono stati guidati dall’aumento dei costi del carburante e dal costante aumento dei prezzi di prodotti alimentari come olio da cucina e maionese.

(Rapporto di Tetsushi Kazimoto; Scritto da Laika Kihara; Montaggio di Muralikumar Anandaraman, Kim Gokil e Simon Cameron-Moore)

(C) Brevetto Thomson Reuters 2022. Fare clic per le restrizioni –
https://agency.migration.com/en/copyright.html