Ottobre 2, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Inflazione dell’IPC giapponese, tasso primario di prestito cinese, valute

CNBC Pro: Goldman afferma che la domanda di rame sta per aumentare. Ecco i titoli di cui si aspetta di beneficiare

Un deficit di rame potrebbe essere all’orizzonte, con la domanda destinata a salire sulla spinta verso lo zero netto – e alcuni titoli di metalli potrebbero brillare in questo scenario, secondo Goldman Sachs.

Gli abbonati CNBC Pro possono leggere di più qui.

— Weizhen Tan

La Cina mantiene invariati i tassi di prestito chiave

La People’s Bank of China ha mantenuto invariati i tassi di prestito prime (LPR) a un anno e cinque anni, in linea con le previsioni di un sondaggio Reuters.

Il tasso primario del prestito a un anno rimane al 3,65% e il tasso a cinque anni strettamente legato ai mutui casa si attesta al 4,3%. La Cina ha tagliato entrambi questi tassi il mese scorso.

— Abigail Ng

CNBC Pro: il gestore del fondo afferma che il mercato ribassista diventerà “cattivo”

Il gestore del fondo Cole Smead ritiene che il mercato azionario sia ancora ai primi inning di un mercato ribassista e avverte che non sarà una “varietà da giardino”.

Ma non sta perdendo il sonno per questo. Ecco perché:

Gli abbonati Pro possono leggi di più qui.

— Saverio Ong

L’inflazione core del Giappone accelera ad agosto

I prezzi al consumo core in Giappone sono aumentati del 2,8% ad agosto rispetto a un anno fa, secondo i dati del governo.

Questa è la crescita più rapida in quasi otto anni e il quinto mese consecutivo in cui l’inflazione ha superato l’obiettivo del 2% fissato dalla banca centrale.

Gli analisti intervistati da Reuters hanno previsto un aumento del 2,7% e i prezzi al consumo hanno guadagnato il 2,4% a luglio.

READ  JudoInside - Notizie - Natsumi Tsunoda si assicura il primo oro del Giappone a Ulaanbaatar

Lo yen giapponese si è leggermente rafforzato a 142,96 per dollaro.

— Abigail Ng

Le azioni terminano al rialzo la sessione volatile di lunedì

Le azioni sono state segate lunedì, ma hanno concluso la sessione in territorio positivo quando è iniziata una grande settimana della Federal Reserve.

Il Dow Jones Industrial Average ha chiuso in rialzo di 197,26 punti, ovvero lo 0,64%, attestandosi a 31.019,68. L’S&P 500 è balzato dello 0,69% a 3.899,89 e il Nasdaq Composite ha guadagnato lo 0,76% a 11.535,02.

— Samantha Subin

Il rendimento del Treasury a 10 anni supera il 3,5%, raggiunge il livello più alto dal 2011

Il rendimento del Treasury a 10 anni di riferimento è salito al 3,5% lunedì mattina, toccando il livello più alto dal 2011 mentre gli investitori si preparano a un periodo più alto per un periodo più lungo dei tassi di interesse nel mezzo della lotta della Federal Reserve contro l’inflazione.

I rendimenti dei Treasury sono saliti al di sopra del board la scorsa settimana dopo che il rapporto sull’indice dei prezzi al consumo di agosto ha mostrato un aumento a sorpresa dei prezzi. Tuttavia, il decennale ha tenuto in gran parte vicino ai massimi di giugno del 3,495% prima di salire di nuovo lunedì.

L’ultimo decennale è stato scambiato a un rendimento del 3,506%, in rialzo di quasi 6 punti base. I rendimenti si muovono in senso opposto al prezzo e un punto base è pari a 0,01%.

— Jesse Pound