Ottobre 2, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

In viaggio in Giappone? Ecco cosa devono sapere gli americani.

Commento

Dopo aver accolto un numero di registrazione di visitatori stranieri nel 2019, il Giappone ha istituito una delle chiusure di frontiera più severe al mondo durante la pandemia. Più di due anni dopo, il paese sta lentamente iniziando a consentire il ritorno dei turisti.

Il primo passo per la graduale riapertura è venuto come una corsa di prova a maggio. Cinquanta visitatori provenienti da quattro paesi, inclusi gli Stati Uniti, sono venuti per visite guidate di gruppo. A giugno, Giappone ampliato tale opportunità in 98 paesi con bassi tassi di infezione da coronavirus mantenendo i requisiti di ingresso complessi e severi.

Dati i faticosi passaggi per ottenere l’approvazione per entrare in Giappone, i potenziali visitatori “devono essere disposti a fare il lavoro”, ha affermato Catherine Heald, co-fondatrice e CEO di Terre remoteun tour operator di lusso specializzato in viaggi in Asia.

Agenzia per i servizi di immigrazione del Giappone Appena segnalato 252 turisti è entrata nel Paese a giugno (rispetto ai quasi 32 milioni di giugno 2019). Quel numero è aumentato a circa 7.900 a luglio.

“È palpabile la mancanza di turisti all’estero”, By The Way Guida della città di Tokyo scrittore e autore di “Cibo Sake TokyoYukari Sakamoto ha detto in una e-mail.

Mandy Bartok, a Guida turistica con sede a Tokyo, afferma che la lenta riapertura è stata un problema urgente; protocolli attuali sono stati accolti con critiche. Tuttavia, i tour si stanno riempiendo rapidamente, ha affermato Jeffrey M. Krevitt, vicepresidente del marketing di Inside Travel Group, che possiede InsideJapan Tours.

Se stai pensando di organizzare un viaggio in Giappone, ecco cosa devi sapere prima di partire.

I migliori ristoranti negli aeroporti più trafficati d’America

Quali restrizioni di viaggio sono in vigore

Anche se il numero di persone autorizzate a entrare in Giappone lo è è aumentatol’accesso è “molto limitato”, come l’ambasciata degli Stati Uniti a Tokyo e i consolati in Giappone mettilo.

I viaggiatori internazionali indipendentemente dallo stato di vaccinazione sono ammessi se sono “sponsorizzati da un agente di viaggio e/o fanno parte di un gruppo di viaggio autorizzato con sede in Giappone”. Non devi necessariamente unirti a un gruppo turistico; Sono consentiti anche viaggi guidati indipendenti.

READ  Il Primo Ministro del Giappone ha dichiarato che continuerà a servire come Ministro degli Esteri fino alla formazione di un nuovo Gabinetto

In ogni caso, devi essere sempre accompagnato dalla tua guida autorizzata o dal leader del gruppo. Non devono mangiare ogni pasto incollati al tuo fianco, ma si aspettano che l’accompagnatore venga preso sul serio.

“Devono farti sedere e prendere nota di quale posto ti trovi ed essere solo responsabili per te”, ha detto Heald.

“E … dopo cena, non puoi semplicemente uscire e girovagare per i bar e fare quello che vuoi a meno che la tua guida non sia con te”, ha aggiunto.

Questa è solo una parte dei requisiti di accesso.

L’Organizzazione Nazionale del Turismo del Giappone (JNTO) ha una lista di controllo per i viaggiatori sul suo sito web in sei fasi: prenotazione di una visita guidata approvata con una compagnia o guida iscritta al governo; facendo domanda per il visto elettronico; prendendo un Test del coronavirus di amplificazione degli acidi nucleici entro 72 ore dalla partenza per il Giappone; scaricare un’app per registrare i risultati del test; ottenere un codice QR per l’immigrazione; e l’acquisto di un’assicurazione di viaggio.

Non ci sono requisiti di quarantena per i viaggiatori statunitensi, tuttavia coloro che hanno viaggiato in altri paesi nei 14 giorni prima del loro viaggio in Giappone potrebbero essere tenuti a sottoporsi al test all’arrivo o alla quarantena.

“A essere molto onesti, [the requirements] stanno cambiando frequentemente e implementati, per così dire, in modo incoerente”, ha affermato Krevitt. “È un processo molto oneroso e lungo.”

L’ambasciata degli Stati Uniti avverte lo stesso e raccomanda ai viaggiatori di consultare le ultime normative attraverso il Giappone Sito del Ministero degli Affari Esteri.

Il Giappone offre ai turisti straordinari ‘soggiorni nei templi’

Cosa sapere sui protocolli di coronavirus

Ci sono segnali di ritorno alla normalità in Giappone. Quando le persone iniziano a tornare negli uffici, “i treni mattutini dell’ora di punta iniziano a sentirsi pieni, come nei tempi pre-pandemia”, ha detto Sakamoto. Tuttavia, ci sono nuove regole e i visitatori dell’etichetta devono seguire.

READ  I Raptors Judah Watanabe cercano di ispirare la prossima generazione con l'evento Japan Day

Se odi mascherarti, un viaggio in Giappone non fa per te. Secondo le linee guida del governo, i turisti stranieri sono tenuti a mascherarsi in contesti comunitari a meno che non siano all’aperto e in grado di distanziarsi dagli altri, non facciano esercizio all’aperto in un parco o siano distanziati al chiuso e non parlino con nessuno. Il mancato rispetto delle linee guida sul mascheramento può comportare la richiesta di lasciare il Giappone, Lo riporta Bloomberg News. Inoltre, l’ambasciata degli Stati Uniti afferma che “il mancato rispetto delle norme sull’uso della maschera si riflette negativamente sui residenti stranieri”.

Chris Carlier, che vive a Tokyo e gestisce il popolare account Twitter Mascotte Mondoafferma che sebbene non ci siano molte restrizioni ufficiali sulla mascheratura per la gente del posto, “praticamente tutti” indossano ancora maschere in pubblico sia all’interno che all’esterno.

Nelle situazioni in cui non è possibile mascherarsi, come quando si mangia o si utilizzano bagni pubblici, il galateo è per evitare di parlare per evitare la diffusione di goccioline.

Altre modifiche Sakamoto afferma che i visitatori potrebbero notare segnali davanti a negozi e ristoranti che chiedono ai clienti di mascherare e disinfettanti per le mani e ai chioschi per la misurazione della temperatura nelle aziende. Alcuni ristoranti misurano la temperatura dei commensali prima che si siedano.

Festival, eventi sportivi e spettacoli culturali sono accogliere nuovamente i partecipanti (con mascherine), talvolta a capienza ridotta e/o con posti a sedere socialmente distanziati. In alcuni eventi, come lotta partite e baseball e partite di calcioai fan è stato chiesto di non esultare, anche se queste regole stanno cominciando a farlo ammorbidire. È consentito battere le mani.

Sakamoto afferma che potrebbe confondere gli stranieri nel vedere rigide precauzioni, ma osserva che, a differenza degli Stati Uniti, è ancora raro che le persone in Giappone siano diventate covid. “Per la maggior parte di noi è ancora qualcosa che le persone hanno paura di catturare”, ha detto.

READ  Dimensione del mercato del sensore di temperatura dell'acqua per condizionatori d'aria per autoveicoli 2022-2030 | Giocatori chiave - Denso (Giappone), Nippon Seiki (Giappone), Mitsubishi Materials (Giappone), TGK (Giappone)

Viaggio da solo: 7 lezioni da un viaggio a Tokyo

Van Milton, una guida con sede a Kyoto per InsideJapan Tours, dice lo spirito diomotenashi” l’ospitalità – prendersi cura premurosa degli ospiti – è ancora più forte dopo tanti anni di confini chiusi.

“Dalla famiglia che gestisce un piccolo ryokan ad Hakone al proprietario del negozio di ramen noodle di Osaka, le persone sono felici di vedere che i visitatori tornano”, ha detto in una e-mail.

SU i prossimi tour della compagniai viaggiatori sperimenteranno molte delle attività che potrebbero avere nel 2019, come mangiare cibo di strada a Osaka, visitare i castelli dei samurai, soggiornare nelle tradizionali locande ryokan, prendere lezioni di tamburi taiko e immergersi nei bagni termali.

Un altro vantaggio: “Tutti quei ristoranti in cui era impossibile entrare, ora sono più facili da raggiungere”, ha detto Heald.

Rilassati, questo non è il futuro del turismo giapponese

Bartok dice, dati i requisiti di supervisione, i visitatori dovrebbero aspettarsi di avere il loro tempo microgestito e i loro movimenti limitati. Sakamoto ha anche notato che con un accompagnatore, i visitatori non avranno molta libertà di vagare ed esplorare come farebbero prima della pandemia.

A causa di questo avvertimento, “Direi ai visitatori stranieri di aspettare ancora un po’ prima di fare piani per visitare il Giappone”, Loggia del tempio di Kakurinbo ha detto il co-proprietario Junko Higuchi in una e-mail. Ma spera che “la situazione cambierà rapidamente” affinché i viaggiatori abbiano maggiore autonomia.

Carlier afferma che coloro che sono interessati a concentrare la loro visita sulla visita di templi, santuari e musei potrebbero trovare ora il momento opportuno per recarsi in Giappone. Ma se vuoi conoscere nuove persone, andare ai festival locali o esplorare la vita notturna, ti consiglia di aspettare un altro anno o due prima di visitare.

Hannah Sampson ha contribuito a questo rapporto.