Maggio 29, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Il rimbalzo dell’euro si ferma prima dell’inflazione statunitense


FOTO DEL FILE: Una banconota in euro è posizionata su banconote in dollari USA in questa illustrazione presa, il 28 novembre 2021. REUTERS / Dado Ruvic / Illustrazione

Di Tom Westbrook

SINGAPORE (Reuters) – Martedì un euro in ripresa è stato accovacciato poco prima dei forti livelli di resistenza mentre i trader attendevano i dati sull’inflazione USA previsti per la fine della settimana, temendo che potesse innescare guadagni nel dollaro.

La valuta comune è balzata del 2,7% la scorsa settimana dopo un cambio di tono da falco alla Banca centrale europea. Ha mantenuto i guadagni ma non è stato in grado di battere la resistenza intorno a $ 1,1483 anche se i rendimenti obbligazionari europei sono balzati e l’ultima volta hanno acquistato $ 1,1441.

I dati straordinariamente positivi sul lavoro statunitense la scorsa settimana si sono concentrati maggiormente sull’inflazione – prevista a un massimo di quattro decenni del 7,3% – in vista della riunione della Federal Reserve di marzo.

I mercati dei futures stanno scontando quasi 1 possibilità su 3 di un aumento del tasso di 50 punti base e la prospettiva di rialzi aggressivi ha sostenuto il dollaro.

“Il battito a sorpresa dei numeri sui salari non agricoli (che siamo stati avvertiti dai funzionari della Fed e della Casa Bianca sarebbero stati molto deboli a causa di Omicron) lascia la Fed in un territorio inaspettato”, ha affermato Jan Nevruzi, stratega dei tassi di NatWest Markets.

“Il CPI sarà fondamentale su come si svilupperà la narrativa fino alla riunione di marzo”, ha affermato, aggiungendo che, salvo una grande sorpresa, marzo porterà probabilmente solo un aumento di 25 punti base.

READ  Motor Racing-Formula One estende l'accordo per il Gran Premio di Cina fino al 2025

Il dollaro è salito dello 0,1% sullo yen all’inizio del commercio asiatico a 115,22 e l’indice del dollaro USA si è attestato a 95,425.

Durante la notte bitcoin e dollaro australiano hanno registrato guadagni mentre i mercati azionari europei hanno registrato un cauto rialzo. L’australiano è salito di circa lo 0,7% ed è stato l’ultimo a $ 0,7130, poco meno della resistenza intorno alla sua media mobile a 50 giorni di $ 0,7163.

Il bitcoin ha superato la sua media di 50 giorni raggiungendo i 44.000$ per la prima volta in quasi un mese lunedì ed è aumentato di oltre il 17% in quattro sessioni.

Il dollaro neozelandese ha tenuto un piccolo guadagno durante la notte a $ 0,6642. La sterlina era stabile a $ 1,3538.

Martedì ci attende un calendario di dati tranquillo, con un sondaggio sulle piccole imprese negli Stati Uniti in arrivo nel corso della giornata. Giovedì sono disponibili i dati sull’inflazione negli Stati Uniti.

=========================================================== ================================================= = =====

Prezzi denaro denaro alle 0059 GMT

Descrizione RIC Last US Close Pct Change YTD Pct High Bid Low Bid

Modifica precedente

Sessione

Euro/Dollaro

$ 1,1443 $ 1,1442 + 0,00% + 0,65% +1,1445 +1,1434

Dollaro / Yen

115.2900 115.1050 + 0,14% + 0,22% +115.3050 +115.1900

Euro / Yen

131,91 131,68 + 0,17% + 1,22% +131.9400 +131.5900

Dollaro/Svizzero

0,9234 0,9235 -0,03% + 1,22% +0,9235 +0,9228

Sterlina/Dollaro

1.3535 1.3535 + 0.01% + 0.09% +1.3538 +1.3532

Dollaro / canadese

1.2670 1.2667 + 0.02% + 0.21% +1.2671 +1.2666

Australiano/Dollaro

0,7132 0,7126 + 0,08% -1,88% +0,7133 +0,7121

neozelandese

Dollaro / Dollaro 0,6642 0,6635 + 0,12% -2,95% +0,6645 +0,6634

Tutti i punti

Macchie di Tokyo

Macchie d’Europa

Volatilità

Informazioni sul mercato Forex di Tokyo da BOJ

(Segnalazione di Tom Westbrook. Montaggio di Sam Holmes)

READ  Il Giappone punta su Arabia Saudita e Australia nelle qualificazioni ai Mondiali

(c) Copyright Thomson Reuters 2022. Fare clic per le restrizioni –
https://agency.migration.com/en/copyright.html