Maggio 29, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Il primo ministro giapponese visita la Cambogia, anche uno dei partner chiave della Cina

Il primo ministro giapponese Fumio Kishida era in Cambogia per colloqui con il suo omologo, Hun Sen, domenica per approfondire le relazioni con uno dei partner più stretti del sud-est asiatico sia della Cina che del Giappone.

Kishida e Hun Sen stavano discutendo di cooperazione su commercio e investimenti, istruzione, infrastrutture, difesa e sicurezza e ripresa post-pandemia, hanno affermato i funzionari cambogiani.

Dopo la Cina, il Giappone è il più grande donatore della Cambogia e ha finanziato la costruzione di ponti sul fiume Mekong, le strade principali che collegano Phnom Penh con le province, il principale porto di Sihanoukville del paese, nonché il potenziamento dei sistemi idrici e fognari della capitale.

Ma anche il Giappone e gli Stati Uniti condividono le preoccupazioni per la crescente assertività militare della Cina nella regione. In Cambogia, Washington si è recentemente concentrata sulla costruzione da parte della Cina di nuove strutture presso la base navale di Ream e sul potenziale per i suoi militari di avere diritti di base futuri lì.

Ream si affaccia sul Golfo di Thailandia che si trova adiacente al Mar Cinese Meridionale, dove la Cina è stata inghiottita da controversie territoriali con i suoi vicini più piccoli del sud-est asiatico. La Cambogia generalmente sostiene le posizioni geopolitiche di Pechino e, in cambio, il sostegno di Pechino a Hun Sen consente alla Cambogia di ignorare le preoccupazioni occidentali sui suoi scarsi risultati in materia di diritti umani e politici.

La visita di Kishida è avvenuta tre giorni dopo la partenza di due navi della marina giapponese dalla base navale di Ream, dove la Forza di autodifesa marittima giapponese ha condotto l’addestramento allo sminamento con le controparti cambogiane.

READ  Olympic-Swimmer-Hafnou 400 400 gratis, oro per Ohashi, Giappone

Il Giappone ha versato diversi milioni di dollari per operazioni di sminamento in Cambogia all’indomani del genocidio del 1975-1979 che ha provocato la morte di circa 1,7 milioni di persone e la successiva guerra civile. Il Giappone ha anche fornito denaro al tribunale dei Khmer rossi, sostenuto dalle Nazioni Unite. Negli ultimi mesi, il Giappone ha donato alla Cambogia 1,3 milioni di dosi di vaccini contro il coronavirus.

All’arrivo, Kishida e la sua delegazione hanno deposto una corona di fiori al Monumento all’Indipendenza e hanno reso omaggio al re Norodom Sihanouk presso la Royal Memorial Statue. Kishida avrebbe dovuto anche visitare i memoriali dei funzionari giapponesi morti mentre prestava servizio con la missione delle Nazioni Unite in Cambogia all’inizio degli anni ’90.

Kishida ha affermato che i suoi colloqui con Hun Sen includeranno anche la situazione nel Myanmar governato dai militari e la guerra in Ucraina.

La Cambogia è l’attuale presidente dell’Associazione delle nazioni del sud-est asiatico e Hun Sen guida gli sforzi del gruppo per alleviare la crisi del Myanmar, che alcuni esperti delle Nazioni Unite hanno definito guerra civile.