Maggio 29, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Il primo ministro giapponese, il presidente eletto della Corea del Sud, concordano di migliorare i rapporti

Il primo ministro giapponese Fumio Kishida e il presidente eletto della Corea del Sud Yoon Suk Yeol hanno parlato al telefono venerdì, accettando di collaborare per migliorare i legami dei loro paesi, segnalando un disgelo nelle loro relazioni gelide tese dalle controversie sulla storia della guerra.

Dopo il loro discorso di 15 minuti, Kishida ha detto ai giornalisti che le “sane relazioni” tra il Giappone e il suo importante vicino, la Corea del Sud, sono “indispensabili per raggiungere l’ordine internazionale basato su regole e garantire pace, stabilità e prosperità nella regione e nel mondo, “Proprio mentre la comunità internazionale sta affrontando l’invasione russa dell’Ucraina.

Yoon, un ex alto procuratore conservatore e neofita di politica estera, è stato eletto presidente della Corea del Sud per sostituire l’uscente Moon Jae-in, durante la cui leadership le relazioni bilaterali sono scese ai minimi degli ultimi anni a causa delle atrocità del Giappone durante la sua colonizzazione della penisola coreana del 1910-1945 .

Funzionari giapponesi – compresi i legislatori del partito di governo conservatore di Kishida – ed esperti hanno accolto con favore la vittoria di Yoon, che ha cercato un’alleanza più forte con gli Stati Uniti, migliori legami con il Giappone e una posizione più dura nei confronti della Corea del Nord.

Kishdia ha detto di aver detto a Yoon che sperava di collaborare insieme per migliorare i loro legami bilaterali e attende con impazienza la leadership di Yoon.

“E, naturalmente, abbiamo detto che volevamo incontrarci faccia a faccia il prima possibile e dialogare. Ci siamo fatti queste osservazioni l’un l’altro, sia da parte mia che da parte sua “, ha aggiunto Kishida, senza approfondire i tempi.

READ  Il Giappone ha reclutato i primi nuovi astronauti in 13 anni

Kishida ha affermato che lui e Yoon hanno anche deciso di collaborare strettamente nell’affrontare la Corea del Nord e le sue minacce nucleari e missilistiche, compresi i recenti lanci da parte del Nord di missili balistici di classe ICBM.

Ma Kishida ha ribadito la posizione del Giappone secondo cui i due paesi devono sviluppare le loro relazioni basate sull’amicizia e sulla cooperazione costruite dopo la normalizzazione dei loro rapporti diplomatici nel 1965.

Le relazioni tra Tokyo e Seoul si deteriorarono rapidamente dopo che le sentenze dei tribunali sudcoreani ordinarono alle società giapponesi di risarcire i lavoratori coreani per i loro abusi durante la seconda guerra mondiale. Un altro punto critico sono le “donne di conforto” coreane che sono state abusate sessualmente dall’esercito giapponese in tempo di guerra.

Il Giappone insiste sul fatto che tutte le questioni relative al risarcimento sono state risolte in base al trattato del 1965 che normalizza le relazioni con Seoul e che il tribunale sudcoreano ordina alle società giapponesi di pagare un risarcimento violano il diritto internazionale.