Febbraio 5, 2023

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Il ministro dell’industria giapponese Nishimura: bisogna stare attenti agli aumenti delle tasse per il potenziamento della difesa

Il ministro dell’industria giapponese Nishimura è in linea dicendo:

  • Bisogna fare attenzione agli aumenti delle tasse per l’accumulo della difesa per non frenare gli investimenti, gli aumenti salariali.

Intanto FM Sukuki aggiunge:

  • Difficile considerare l’emissione di obbligazioni come una fonte di finanziamento stabile per la spesa per la difesa
  • non può dire alcun dettaglio specifico sugli aumenti delle tasse per finanziare la spesa per la difesa
  • deve attenersi all’obiettivo di raggiungere l’obiettivo di avanzo di bilancio primario

Mercoledì, il capo della politica del Partito liberaldemocratico, Koichi Hagiuda, ha affermato che il governo non aumenterà le tasse nel prossimo anno fiscale, quando prenderà il via il piano quinquennale di spesa per la difesa. Ha aggiunto “Dobbiamo frenare la spesa (in altre aree) e fare ogni sforzo. Se ciò non bastasse, dobbiamo considerare le tasse (escursioni)”.

Il primo ministro Fumio Kishida ha annunciato l’intenzione di aumentare la spesa per la difesa dall’attuale 1% al 2% del prodotto interno lordo. Preoccupazioni per l’aggressione di Cina e Corea del Nord e rischi geopolitici derivanti dalla crisi ucraina.

/inflazione

Inflazione

L’inflazione è definita come una misura quantitativa del tasso in cui il livello medio dei prezzi di beni e servizi in un’economia o in un paese aumenta in un periodo di tempo. È l’aumento del livello generale dei prezzi in cui una data valuta acquista effettivamente meno rispetto ai periodi precedenti.In termini di valutazione della forza delle valute e, per estensione, del cambio estero, dell’inflazione o delle sue misure sono estremamente influenti. L’inflazione deriva dalla creazione complessiva di denaro. Questo denaro è misurato dal livello dell’offerta di moneta totale di una valuta specifica, ad esempio il dollaro USA, che è in costante aumento. Tuttavia, un aumento dell’offerta di moneta non significa necessariamente che ci sia inflazione. Ciò che porta all’inflazione è un aumento più rapido dell’offerta di moneta in relazione alla ricchezza prodotta (misurata con il PIL). In quanto tale, ciò genera una pressione della domanda su un’offerta che non aumenta allo stesso ritmo. L’indice dei prezzi al consumo quindi aumenta, generando inflazione. In che modo l’inflazione influisce sul Forex? Il livello di inflazione ha un impatto diretto sul tasso di cambio tra due valute su diversi livelli. Ciò include la parità del potere d’acquisto, che tenta di confrontare i diversi poteri d’acquisto di ciascuna paese in base al livello generale dei prezzi. Così facendo, è possibile determinare il paese con il costo della vita più alto: la valuta con il tasso di inflazione più alto perde di conseguenza valore e si deprezza, mentre la valuta con il tasso di inflazione più basso si apprezza sul mercato dei cambi. anche influenzato. Tassi di inflazione troppo alti spingono verso l’alto i tassi di interesse, il che ha l’effetto di deprezzare la valuta sul cambio estero. Al contrario, un’inflazione troppo bassa (o deflazione) spinge verso il basso i tassi di interesse, il che ha l’effetto di rivalutare la valuta sul mercato forex.

READ  Le spese dentistiche salgono in Giappone mentre i prezzi del palladio aumentano a causa della guerra in Ucraina

L’inflazione è definita come una misura quantitativa del tasso in cui il livello medio dei prezzi di beni e servizi in un’economia o in un paese aumenta in un periodo di tempo. È l’aumento del livello generale dei prezzi in cui una data valuta acquista effettivamente meno rispetto ai periodi precedenti.In termini di valutazione della forza delle valute e, per estensione, del cambio estero, dell’inflazione o delle sue misure sono estremamente influenti. L’inflazione deriva dalla creazione complessiva di denaro. Questo denaro è misurato dal livello dell’offerta di moneta totale di una valuta specifica, ad esempio il dollaro USA, che è in costante aumento. Tuttavia, un aumento dell’offerta di moneta non significa necessariamente che ci sia inflazione. Ciò che porta all’inflazione è un aumento più rapido dell’offerta di moneta in relazione alla ricchezza prodotta (misurata con il PIL). In quanto tale, ciò genera una pressione della domanda su un’offerta che non aumenta allo stesso ritmo. L’indice dei prezzi al consumo quindi aumenta, generando inflazione. In che modo l’inflazione influisce sul Forex? Il livello di inflazione ha un impatto diretto sul tasso di cambio tra due valute su diversi livelli. Ciò include la parità del potere d’acquisto, che tenta di confrontare i diversi poteri d’acquisto di ciascuna paese in base al livello generale dei prezzi. Così facendo, è possibile determinare il paese con il costo della vita più alto: la valuta con il tasso di inflazione più alto perde di conseguenza valore e si deprezza, mentre la valuta con il tasso di inflazione più basso si apprezza sul mercato dei cambi. anche colpito. Tassi di inflazione troppo alti spingono verso l’alto i tassi di interesse, il che ha l’effetto di deprezzare la valuta sul cambio estero. Al contrario, un’inflazione troppo bassa (o deflazione) spinge verso il basso i tassi di interesse, il che ha l’effetto di rivalutare la valuta sul mercato forex.
Leggi questo termine

READ  BGG ottiene la dichiarazione di "grasso della pancia" per il suo ingrediente ApplePhenon in Giappone