Gennaio 22, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Il gigante giapponese degli snack batte un dirigente di origine indiana per conquistare i cracker di riso all’estero

Snack a base di riso “Khaki No Dane” di Comet Siga Co. (Mainichi / Yuhi Sukiyama)

TOKYO – I cracker di riso “Khaki No Dane” amari e croccanti sono stati per decenni un alimento base degli snack bar dei supermercati giapponesi, ma l’azienda che li produce spera di staccarsi dal mercato interno e avere successo all’estero. La società vuole anche prendere in carico il suo nuovo vicepresidente indiano e attivista kaki no dane, Juneja Raj Lek.

Si pensa che Khaki no Dane (che significa “semi di cachi”, per la forma di un gustoso spuntino) sia stato inventato nel 1924 da un produttore di snack a Nicota. Snack a base di riso Behimot Comet Siga Co. Commercializzato nel 1966 con dentro le noccioline. Si chiamava “piselli kaki” e la produzione iniziò alla fine degli anni ’80. Nel febbraio 2021, l’astronauta giapponese Choichi Nokuchi ha mangiato del kaki no dane sulla Stazione Spaziale Internazionale e l’ha chiamato “Space Washoku”.

Kameda Seika ha annunciato nel maggio 2020 che Leggy avrebbe assunto la carica di vicepresidente esecutivo. Lekh, 69 anni, era vicepresidente delle vendite per i mercati esteri di Rohto Pharmaceutical Co.

Kameda Seika Co. Il vicepresidente Juneja Raj Lake parla durante un’intervista il 19 ottobre 2021 a Chuo Ward, Tokyo. (Mainichi / Yuhi Sukiyama)

Kameda Seika ha una lunga lista di prodotti di successo ed è considerata una forza importante nel mercato giapponese degli snack al riso. Tuttavia, le vendite di snack a base di riso sono cresciute a un tasso annuo di circa 370 miliardi di yen (circa 3,26 miliardi di dollari) dal 2015. Kameda Seika, nel frattempo, fa affidamento sul mercato interno per circa l’80% del suo fatturato, il che significa che l’azienda potrebbe muoversi lentamente. La ricchezza andrà a rotoli se non troverà nuovi modi e nuovi luoghi in cui crescere.

READ  L'azienda britannica chiede l'approvazione per la prima pillola abortiva in Giappone

Per aprire strade a quelle nuove destinazioni oltre le coste del Giappone, l’azienda si è rivolta al Leg.

Leg è principalmente un esperto in microbiologia e fermentazione. Arrivato in Giappone nel 1984, ha conseguito il dottorato presso l’Università di Nakoya. Nel 1989 ha fondato Taiyo Kagaku Co., un produttore di alimenti con sede a Yokkaichi, nella prefettura di Mie. Iscritto come ricercatore. Lì isolò i composti nel tè, che aiutano le persone a rilassarsi o forniscono una maggiore protezione contro le carie – composti che sono ancora apparentemente utilizzati in molti prodotti oggi.

In riconoscimento dei suoi successi, Tayyo Kakaku è stato promosso vicepresidente di Leggy nel 2003. Alla ricerca di nuove sfide, Leg è passata a Roto Pharmaceuticals nel 2014. Lì, Lake si ritirò dal laboratorio e si occupò delle società estere dell’azienda e si spostò intorno allo zingaro. Il mondo sta aprendo nuovi canali di vendita dal Sud America all’Africa.

Questa foto, fornita da Juneja Raj Lek, lo mostra durante un viaggio d’affari negli Stati Uniti nei primi anni 2000, quando era vicepresidente del produttore di materie prime alimentari Taio Kagaku Co.

“Il grano, l’alimento base in tutto il mondo, è uno degli allergeni più importanti”, ha affermato Lake, attingendo alla sua lunga esperienza sia nella ricerca che nella strategia aziendale estera. “Il mercato ‘senza glutine’ a grano zero sta crescendo in Occidente ed è una grande opportunità per gli snack a base di riso”.

E il fulcro della promettente rivoluzione degli snack a base di riso di Lake è Khaki No Dane. Lake amava il piccolo spuntino piccante quando veniva in Giappone e portava le sue borse e le sue borse in India come souvenir.

“Anche la mia famiglia e i miei amici in India adorano il kaki no dane. Tutti sorridono quando mangiano qualcosa”, ha detto.

READ  Il distributore automatico giapponese consegna carne sottovuoto in campagna

Proprio come si è unito a Legg, Comet Seika ha iniziato a vendere Khaki No Dane in India nel gennaio 2020. Il nome è stato cambiato in “carbone-carbone” (onomatopoya giapponese “croccante”), sebbene l’azienda si attenga allo sforzo e al vero mix di snack di riso a forma di mezzaluna e arachidi. Tuttavia, il riso proviene dall’India, rendendo gli snack un po’ più duri rispetto alle controparti giapponesi, una delle poche modifiche apportate per adattarsi al mercato indiano.

La versione indiana degli snack “Kari-Kari” di Kameda Seika Co., “kaki no tane”, è stata trovata il 19 ottobre 2021 a Chuo Ward, Tokyo. (Mainichi / Yuhi Sukiyama)

Ci sono sei gusti di carbone di legna, tra cui peperoncino, aglio e salice. Ogni borsa viene venduta per circa 150 yen (circa $ 1,30) equivalente, il che lo rende uno spuntino relativamente costoso e lussuoso per l’India. Tuttavia, le vendite per l’anno fiscale 2021 dovrebbero raggiungere i 100 milioni di yen (circa $ 881.000) e la società prevede che tale numero cresca nell’anno fiscale 2022.

Il successo degli snack nella sua terra d’origine ha dato a Lake la fiducia nell’abilità del kaki no dane all’estero. Ha detto a Minneapolis Shimpani: “Proprio come il rotolo californiano formato quando il sushi è andato negli Stati Uniti, il kaki no dane si formerà ancora all’estero”.

Kameda Seika gestisce il Centro di ricerca sul riso e gli snack di riso con la prefettura di Niigata dagli anni ’50. Il centro ha accumulato conoscenze tecniche su tutto, dalla farina di riso e dall’acido lattico derivato dal riso, al basilico, al riso a basso contenuto proteico.

“Se diffondiamo la voce sulle attrazioni di snack salutari di riso come la tempura, dovrebbero essere sicuramente accettati all’estero”, ha detto Lake.

(Originale giapponese di Yuhi Sukiyama, Notizie economiche)

READ  Il consumo in Giappone è legato a 42.000 morti precoci ogni anno