Agosto 7, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Il Giappone supera i 104 gradi per la prima volta a giugno in un’ondata di caldo record

Segnaposto durante il caricamento delle azioni dell’articolo

In un caldo torrido giugno intorno all’emisfero settentrionale, in cui i record di calore sono caduti in tutti i continenti, il Giappone è l’ultimo a soffocare. Sabato, le temperature sono salite sopra i 104 gradi (40 Celsius) per la prima volta mai registrata durante il mese, un altro chiaro segno degli effetti radicali del cambiamento climatico causato dall’uomo.

Il mercurio è salito a 104,4 gradi (40,2 gradi Celsius) a Isesaki, una città di oltre 200.000 persone a circa 50 miglia a nord-ovest di Tokyo. Ciò ha segnato la temperatura più calda del Giappone mai osservata nel mese di giugno.

Le temperature torride – sia in Giappone che altrove – si stanno verificando poiché l’estate è appena iniziata con i mesi tipicamente più caldi di luglio e agosto che devono ancora arrivare.

Isesaki era tra le “dozzine” di località in Giappone a stabilire record mensili di alta temperatura sabato, secondo Thierry Goose, che controlla le temperature in tutto il mondo. Ha twittato che diverse località hanno anche stabilito record per le loro temperature più alte viste in qualsiasi mese.

A Tokyo, la temperatura è salita a 95,7 gradi (35,4 gradi Celsius), la sua terza temperatura più alta di giugno, ha scritto Goose, e la prima lettura di 35 gradi Celsius mai registrata, Lo ha riferito Reuters.

READ  Primo ministro giapponese: raggiunto un accordo sulle sanzioni militari statunitensi per prevenire la malattia del governo

Una settimana di massimi: guarda dove il cambiamento climatico ha peggiorato il caldo in America

Il caldo eccessivo si è gonfiato anche nella Cina orientale sabato, dove 25 località hanno registrato il giorno più caldo mai registrato per qualsiasi mese dell’anno, secondo Massimiliano Herrerache tiene traccia anche delle temperature globali.

Il caldo è il risultato di un’intensa zona di alta pressione – o cupola di calore – estesa sulla Cina e arricciata a nord sul Giappone. Sotto queste cupole termiche, l’aria viene spinta verso il basso, schiarendo i cieli e lasciando il posto al caldo sole estivo. Il sole è particolarmente intenso in questo momento, a soli quattro giorni dal solstizio d’estate.

La scienza delle cupole termiche e come la siccità e il cambiamento climatico le peggiorano

Il riscaldamento planetario dovuto alla combustione di combustibili fossili sta rafforzando queste zone di alta pressione, intensificando e prolungando le ondate di calore.

Il caldo estremo che punisce l’Asia orientale segue numerosi altri episodi di temperature record nell’emisfero settentrionale questo mese.

Negli Stati Uniti, migliaia di record sono stati infranti dalla California alla Carolina nelle ultime due settimane, poiché una cupola di calore implacabile centrata nella Lower 48 centro-meridionale si è piegata sia verso ovest che verso est. Città a nord come Minneapolis e Milwaukee hanno superato i 100 gradi per la prima volta da anni. Climate Central, un gruppo di comunicazione scientifica senza scopo di lucro, ha stabilito che il cambiamento climatico causato dall’uomo ha reso alcuni di questi record di calore cinque o più volte più probabili.

READ  I nuotatori giapponesi hanno detto di stare lontano dai delfini arrabbiati

Una settimana fa, anche l’Europa era nelle grinfie di un’ondata di caldo da record di giugno. Il 18 giugno, la temperatura media francese (giorno e notte) è salita a 81,3 gradi (27,4 gradi Celsius), il più alto così all’inizio dell’anno. Centinaia di record sono stati battuti anche in Spagna, Germania, Polonia, Svizzera, Austria e Repubblica Ceca. Il caldo ha contribuito ad alimentare un’ondata di incendi in molti di questi paesi.

Questo mese il caldo record si è esteso a nord fino al Circolo Polare Artico e a sud fino al Medio Oriente. La città russa di Norilsk, sopra il Circolo Polare Artico, ha registrato giovedì il giorno più caldo mai registrato di giugno, salendo a 89,6 gradi (32 gradi Celsius). Ai primi di giugno, Segnalato da AccuWeather Il Kuwait ha visto temperature fino a 127 gradi (52,7 gradi Celsius).

In Giappone, il caldo arriva dopo che il governo ha chiesto ai residenti martedì di risparmiare elettricità durante i caldi mesi estivi, Lo ha riferito Reuters. Tre regioni, inclusa Tokyo, potrebbero vedere la loro fornitura di energia allungata.

Mentre il caldo potrebbe attenuarsi un po’ sulla Cina dopo il fine settimana, si prevede che il caldo brutale rimarrà trincerato sul Giappone per gran parte della prossima settimana.